Subscribe: paris mushrooms
http://www.rk22.com/?feed=rss2
Preview: paris mushrooms

paris mushrooms



topografie mentali



Last Build Date: Fri, 22 Oct 2010 22:45:52 +0000

 



Sogno numero tre

Wed, 23 Jun 2010 22:26:18 +0000

Nel tunnel delle lenzuola. Sempre più giù nel nero tenebra. Sarebbe rimasto sospeso per qualche ora sulla cima del grattacielo. Come in quelle foto un po’ chapliniane del Rockfeller Centre in costruzione. Gli operai irlandesi a mangiarsi il panino a duecento metri da terra. Settanta piani di modernità senza barriere. Sorridenti di una specie di age d’or del ritmo industriale. Del ferro [...]



customer and border protection [fine]

Sun, 16 May 2010 23:45:41 +0000

Già da 25.000 piedi sopra il livello del mare. Forse, anzi certamente, già da dentro le carote alla julienne. Ci penso solo ora. Avrei dovuto condirle con limone per mandare in corto i circuiti. _C_O_R_T_O_C_I_R_C_U_I_T_I_ Per distruggere le microcelle che ora sono certo già piazzate nelle pieghe e nelle mucose del mio ventre e degli intestini. Nel mio ventre imbevuto [...]



la galleria dei disastri

Thu, 13 May 2010 08:46:08 +0000

Che fosse l’estetica stessa della nostra civiltà, l’ha intuito da tempo Virilio. Nella civiltà postmoderna l’incidente è arte. Rappresenta la frattura della realtà. La conseguenza estrema ed irrazionale della velocità. Lo strappo. Il pugno. La visione. L’interruzione del ciclo autistico della catena di visioni che ci intrappola. C’è un che di sinistro nelle classifiche che sfilano tutti i giorni sulle pagine della rete. In [...]



customer and border protection [parte I]

Mon, 10 May 2010 23:33:37 +0000

Senza scarpe e sotto una coperta di pile, infreddolito, esposto al getto dell’aria fredda che sgorga copiosa dalla plancia in plastica sulla mia testa. Senza scarpe e quindi impotente, illuminato da un fascio di luce che mi acceca come in un grottesco interrogatorio.



ode alla pillola nella festa della mamma (o giù di lì)

Mon, 10 May 2010 11:27:18 +0000

Non c’è migliore occasione della festa della mamma per festeggiare una pillola che impedisce… di esser mamme. A ricordare l’anniversario un interessante articolo di Nancy Gibbs comparso sul Time – ed uscito nel numero di Internazionale di questa settimana – che ripercorre la storia di quello che è diventato un simbolo della liberazione sessuale e dell’affrancamento [...]



il ferro e il cemento di Roma [fine]

Fri, 07 May 2010 09:03:55 +0000

In risposta all'articolo di Riccardo Pennisi su Italia 2013, la triste situazione reale della capitale dopo oltre un decennio di gestione delle giunte di centrosinistra. (fine)



il ferro e il cemento di Roma [parte I]

Wed, 05 May 2010 07:43:21 +0000

In risposta all'articolo di Riccardo Pennisi su Italia 2013, la triste situazione reale della capitale dopo oltre un decennio di gestione delle giunte di centrosinistra.



i libri? non ve ne libererete mai!

Fri, 30 Apr 2010 08:29:27 +0000

« Non sperate di liberarvi dei libri ». Suona come una minaccia ma è il titolo un po’ pulp scelto da Jean-Philippe de Tonnac per la conversazione da lui condotta con Umberto Eco e Jean-Claude Carrière, dedicata all’invincibile attualità del libro. È una conversazione sul senso del libro nelle nuove e venture Galassie Gutenberg dei linguaggi digitali.



un’ora sola ti vorrei

Tue, 27 Apr 2010 16:20:49 +0000

Diario, memoria personale, sogno. “Un’ora sola ti vorrei” di Alina Marazzi è un montaggio di pellicole 16mm e registrazioni audio che prima suo nonno e poi i suoi genitori, realizzarono a partire dai primi del ‘900 fino agli anni ’70. È una memoria familiare profonda e delicata, che non ha nulla dell’epopea, perché si realizza nell’intimità dolce [...]



la nuvola nera dello sviluppo

Sat, 24 Apr 2010 14:48:05 +0000

(image) Una nube. Un blackout. I cieli d’Europa sgombri. Chissà se nel 1821, anno dell’ultima attività del vulcano Eyjafjöll, gli europei si accorsero del fenomeno. Probabilmente no. Probabilmente gli europei, all’epoca, continuarono a vivere la loro vita senza troppi turbamenti. Oggi, invece, la catastrofe. Una farfalla batte le ali in Islanda, tutto un sistema sembra crollare nel resto del mondo. È un castello di carte questa civiltà transazionale. Così basta poco per realizzare che la nuova e perpetua transumanza transcontinentale è appesa ad un filo.