Subscribe: UniversONline
http://www.universonline.it/_articoli/news.xml
Added By: Feedage Forager Feedage Grade B rated
Language: Italian
Tags:
alcuni  anche  casi  caso  che  della  dieta  essere  fumare  perdere peso  perdere  però  possono  potrebbe  può  quando  questo  sono 
Rate this Feed
Rate this feedRate this feedRate this feedRate this feedRate this feed
Rate this feed 1 starRate this feed 2 starRate this feed 3 starRate this feed 4 starRate this feed 5 star

Comments (0)

Feed Details and Statistics Feed Statistics
Preview: UniversONline

UniversONline



Ultimi articoli di Universo On Line



 



Se non vuoi perdere l'udito smetti di fumare
Aiutare una persona a smettere di fumare potrebbe contribuire a ridurre il rischio di ipoacusia e perdita dell'udito. A partire dai 30-40 anni, alcune persone iniziano a perdere gradualmente l'udito, un problema che si accentua con l'avanzare dell'età. Ci sono però dei fattori, come ad esempio il fumo, che possono contribuire in maniera significativa ad innalzare il rischio di ipoacusia.



Dieta con pasta per perdere peso
Se inizi una dieta per perdere peso i carboidrati non vanno eliminati, in un regime alimentare equilibrato pane e pasta potrebbero infatti aiutare addirittura a raggiungere l'obiettivo. Anche se la ricerca scientifica porta numerose prove a riguardo, ci sono dei miti difficili da sfatare, non sono poche le persone che ritengono la pasta nemica della linea. Tutto dipende dal tipo di carboidrati, in un regime dietetico salutare, essi sono la fonte primaria di energia per l'organismo. Il problema si manifesta nei casi in cui si eccede con glucidi derivanti da cibi processati e zuccheri raffinati. L'importante è quindi scegliere prodotti di qualità e, sopratutto, attenersi alle porzioni che soddisfino il proprio fabbisogno limitando i condimenti troppo grassi.



Come ridurre il sale nella dieta
Una dieta senza sale, contrariamente a quanto molti potrebbero pensare, non fa bene all'organismo; è però vero che se si esagera con questo condimento si può incrementare il rischio di determinate patologie. Una carenza di sale, caratterizzata da una concentrazione plasmatica di sodio inferiore a 135 mmol/L, può portare ad una condizione fisica nota come iponatriemia (o iposodiemia). Mal di testa, disturbi digestivi, vomito, nausea e una strana sensazione di affaticamento sono alcuni sintomi di questa patologia. Nei casi più gravi, bassi livelli di sodio nel sangue possono dare disorientamento, sintomi neurologici, danni cerebrali o convulsioni. Per ulteriori informazioni può essere utile consultare l'articolo: Meglio una dieta iposodica o ricca di sale?. Particolare attenzione deve essere fatta anche dagli sportivi, sopratutto gli atleti che praticano un'attività dove la resistenza fisica è cruciale. L'iponatremia potrebbe infatti portare ad avere disturbi cardiovascolari e problemi ai muscoli.



Pressione arteriosa: valori in base all'età
I valori della pressione arteriosa possono variare in base all'ora in cui la si rileva, a seconda del macchinario utilizzato per l'esame, in base al sesso e all'etnia di appartenenza, essi possono però cambiare anche in base all'età. Considerando tutti questi fattori non è semplice parlare di valori normali precisi. Ciò nonostante, grazie ai dati di una serie di ricerche, si è potuto stabilire un range entro il quale i pazienti devono rientrare per evitare possibili problemi per la salute.



Prima sigaretta: sensazioni e dipendenza per 3 su 5
Fumare per la prima volta una sigaretta può dare delle sensazioni diverse da persona a persona, un esperienza che in 3 casi su 5 può innescare una dipendenza da fumo di tabacco (tabagismo). Quando si cercano informazioni su questa prima esperienza spesso si vuole trovare una risposta a domande quali "come fumare una sigaretta senza tossire", solo più avanti, quando ormai non si riesce più a fare a meno delle bionde, l'attenzione si sposta su altri argomenti. In passato abbiamo dato diversi consigli su come smettere di fumare, un'impresa non sempre facile e, per questo motivo, chi sottovaluta il possibile rischio dovrebbe considerare con attenzione le conclusioni dello studio pubblicato su Nicotine and Tobacco Research (What Proportion of People Who Try One Cigarette Become Daily Smokers? A Meta-Analysis of Representative Surveys - Doi: 10.1093/ntr/ntx243).



Stare in piedi fa bruciare calorie e fa bene
Stare in piedi in gravidanza, sopratutto quando si è in una fase avanzata della gestazione, non fa bene al bambino (forniremo qualche dettaglio in più nella parte finale di questo articolo), negli altri casi può invece aiutare a bruciare calorie e, di conseguenza, a perdere peso. Alcuni studi hanno dimostrato che passare troppo tempo seduti può influire negativamente sulla salute e potrebbe anche avere degli effetti sulla linea. Nuove informazioni arrivano da una ricerca scientifica pubblicata sull'European Journal of Preventive Cardiology (Differences of energy expenditure while sitting versus standing: A systematic review and meta-analysis - Doi: 10.1177/2047487317752186).



Non riesco a dormire: come prendere sonno
Riposare un numero adeguato di ore è molto importante per la salute. Se non si riesce a prendere sonno ci potrebbe essere un problema di ansia o, nel caso delle donne in dolce attesa, questo potrebbe essere dovuto alla difficoltà di trovare una posizione comoda a causa del pancione. In quest'ultimo caso qualche consiglio lo si può trovare negli articoli dormire in gravidanza e come dormire in gravidanza negli ultimi tre mesi, mentre suggerimenti relativi ad altre situazioni possono essere trovati nel corso di questa pagina. Qualcuno avrà provato invano a contare le pecore, un rimedio della nonna, che dovrebbe aiutare a rilassarsi liberando la mente da pensieri e tensioni, che sembrerebbe avere origine dal Il Novellino (una raccolta di novelle toscane della fine del Duecento). Anche se in alcuni casi poò funzionare, non è però una tecnica infallibile provata scientificamente.



Quando smettere di allattare
Tutte le donne che allattano al seno ad un certo punto si chiedono quando è opportuno smettere di allattare, l'OMS raccomanda l'allattamento esclusivo almeno fino al compimento del 6° mese di vita. Dopo i primi sei mesi si inizia lo svezzamento, il latte materno rimane però un alimento molto importante nell'alimentazione del bambino fino ai 2 anni. Se la mamma e il bambino lo desiderano, non è comunque controindicato continuare questa pratica anche dopo il secondo anno di vita. Salvo situazioni particolari, i vantaggi per entrambi sono infatti notevoli.



Tachipirina in gravidanza: dosi consigliate e conseguenze
Il paracetamolo è un antidolorifico che si può prendere durante i nove mesi di gestazione in caso di mal di testa, mal di schiena, mal di denti, ecc.. Questo farmaco non è utile solo per alleviare il dolore (effetto analgesico) ma anche per ridurre la temperatura corporea in caso di febbre (effetto antipiretico). Per chi non lo sapesse, il paracetamolo è il principio attivo di medicinali noti con il nome commerciale di Efferalgan e Tachipirina, una compressa di Efferalgan 500 o 1000 è quindi equivalente ad una di Tachipirina 500 o 1000.



Rimedi naturali per la cistite
Se stai cercando cosa fare in caso di cistite ci sono alcuni rimedi naturali molto semplici, attuabili in casa e, sopratutto, efficaci. In certe situazioni i rimedi della nonna possono effettivamente offrire delle soluzioni veloci per alcuni disturbi, non sempre essi possono però garantire dei risultati immediati e il ricorso ai farmaci deve essere quindi preso in considerazione.