Subscribe: CorrieredelWeb.it L'informazione fuori e dentro la Rete.
http://ilcorrieredelweb.blogspot.com/atom.xml
Added By: Feedage Forager Feedage Grade A rated
Language: Italian
Tags:
alla  anche  che  città  corrieredelweb  dei  della  delle  euro  feat food  feat  food  gli  nel  più  quattroruote  snake 
Rate this Feed
Rate this feedRate this feedRate this feedRate this feedRate this feed
Rate this feed 1 starRate this feed 2 starRate this feed 3 starRate this feed 4 starRate this feed 5 star

Comments (0)

Feed Details and Statistics Feed Statistics
Preview: CorrieredelWeb.it L'informazione fuori e dentro la Rete.

CorrieredelWeb.it L'informazione fuori e dentro la Rete.



News Blog Network curato da una redazione composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, pr, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le



Updated: 2017-02-27T01:15:06.805+01:00

 



L’iconico gioco Snake torna ed è disponibile su Messenger

2017-02-26T18:05:41.216+01:00

Sfida i tuoi amici e dici addio al tuo tempo libero Barcellona, 26 febbraio 2017: Preparati a passare ancora più tempo con il tuo mobile dato che HMD Global, la casa dei telefoni Nokia, annuncia una nuova versione di Snake for Messenger, parte dell’esperienza cross platform di Facebook Instant Games. Il famoso gioco - che rientrerà serpeggiando nel cuore di tutti  - è pensato per gruppi di amici, rendendolo ancora più godibile della prima volta. Snake – integrato nei telefoni Nokia alla fine degli anni ’90 – è da allora comparso su oltre 400 milioni di cellulari. Gli utenti non dovranno più recuperare il vecchio telefono per far fronte a un attacco di nostalgia, HMD Global invita il mondo a unirsi con questo gioco gratuito e a sfidare gli amici avvalendosi della piattaforma Facebook Instant Games. Come avveniva con il gioco originale, i giocatori fanno muovere il serpente sullo schermo, mangiando mele e insetti e accumulando punti. Più mangia, più il serpente diventa lungo e difficile da controllare. Articolato su sei livelli, ognuno è caratterizzato da un layout e snake skin diverso. I giocatori possono scegliere tra tre velocità; più è alta la velocità, più elevato il punteggio. Inoltre, amici che si sfidano l‘un l’altro e a gruppi possono vedere chi ha il punteggio più alto sul leaderboard, aggungendo così un tocco di competitività. Pekka Rantala, Chief Marketing Officer di HMD Global ha dichiarato: ‘Snake è stato il gioco Nokia più popolare, in effetti, si può dire che l’origine dei giochi per mobile risale a un telefono Nokia presentato nel 1997. Ancora oggi è estremamente diffuso, non solo per il sentimento di nostalgia che suscita, ma perché per molti è stata la prima esperienza di gioco mobile. L’opportunità di collaborare con Facebook, la social media platform che ha definito lo scenario dei social media, è incredibile. Siamo stati realmente molto contenti di lavorare insieme per riproporre Snake a un pubblico globale in un formato moderno. Speriamo che possa riunuire le persone in diverse parti del mondo e che porti ai giocatori la stessa gioia della prima volta che lo presentammo”. Laurens Rutten, fondatore e CEO di CoolGames, sviluppatori di Snake per Instant Games, ha aggiunto: ‘E’ stato un onore contribuire alla nuova release di un gioco così iconico che ha dato forma al mercato dei giochi mobile”. Una versione rivisitata di Snake sarà pre-installata anche sul Nokia 3310, la versione moderna di uno dei telefoni di maggior successo di tutti i tempi, rendendo il ritorno di Snake ancora più emozionante.---- Questa ed altre notizie le trovi su www.CorrieredelWeb.it - L'informazione fuori e dentro la Rete. Chiedi l'accredito stampa alla redazione del CorrieredelWeb.it per pubblicare le tue news.[...]



Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica al progetto CO2 - CONTROLLARE L'ODIO di Franco Mussida

2017-02-26T17:16:07.942+01:00

Un importante riconoscimento arriva a coronare il completamento della nuova fase del progetto CO2 – CONTROLLARE L'ODIO, grazie al quale innovative audioteche sono ora presenti in 12 delle maggiori carceri italiane. Tre anni di sperimentazione, oltre 2000 brani catalogati per stato d'animo prevalente a disposizione di chi vive il disagio della detenzione e a breve 8 lingue per il software che ne guida la consultazione. Un lavoro imponente, che il Presidente della Repubblica ha voluto pochi giorni fa premiare con la Medaglia di Rappresentanza.  "A fine febbraio a Milano inaugurerò l'ultima delle dodici audioteche CO2 divise per stati d'animo, presenti in altrettante carceri italiane. Ieri ho avuto la sorpresa di trovarmi sul tavolo di lavoro la "Medaglia del Presidente della Repubblica" assegnata al progetto CO2. Un progetto che offre un metodo di ascolto della Musica che, oltre ad essere di grande aiuto per la salute emotiva dei detenuti, diviene uno strumento di fratellanza e concordia sociale che in nome della Musica unisce popoli ed etnie. Questa è davvero una splendida occasione per ringraziare il Presidente e per condividere questo toccante attestato di stima sociale. Desidero infatti condividerlo in special modo con i 100 detenuti che hanno sperimentato CO2 per tre anni. Con i direttori, gli educatori, gli agenti della polizia penitenziaria che l'hanno accolto con entusiasmo e supportato. Con il Mistero della Giustizia che l'ha sposato con convinzione. Con la SIAE che lo sovvenziona e che ne è stato lo stimolatore. Con i tanti musicisti che hanno partecipato alla fase sperimentale. Con tutto il CPM Music Institute e il comitato scientifico che lo segue e lo organizza con competenza e passione. CO2 senza di loro non esiterebbe. Ricordo a tutti che ogni cittadino può aiutare l'espansione dell'audioteca suggerendo Musica strumentale di ogni forma ed etnia da inserire nel palinsesto attraverso l'applicazione presente sul sito del progetto www.co2musicaincarcere.it.  Il progetto prosegue, nella speranza che ogni carcere possa dotarsi di queste particolari audioteche.              Grazie a tutti dal più profondo del cuore." Franco Mussida   ---- Questa ed altre notizie le trovi su www.CorrieredelWeb.it - L'informazione fuori e dentro la Rete. Chiedi l'accredito stampa alla redazione del CorrieredelWeb.it per pubblicare le tue news.[...]



MULTE: crollo anomalo a Roma. Quattroruote rivela la top ten 2016 delle città italiane

2017-02-26T11:31:10.141+01:00

RICAVI DA MULTE: QUATTRORUOTE RIVELA LA TOP TEN 2016 DELLE CITTA’ ITALIANE  CROLLANO GLI INCASSI REGISTRATI A ROMA. MILANO PRIMATISTA.PADOVA E PARMA AL 2° E 3° POSTO NELLA CLASSIFICA DELLE CITTA’ IN CUI E’ PIU’ ALTO IL COSTO DEL VERBALEAnticipazione Quattroruote Marzo in edicola sabatoMilano, 26 febbraio 2017 – Quanto hanno incassato dalle multe le città italiane nel 2016? A rispondere è il mensile Quattroruote che nel numero di marzo in edicola da sabato prossimo pubblica in esclusiva l’elaborazione dei dati relativi allo scorso anno. E le sorprese non mancano.  Se Milano con 157 milioni di euro si conferma primatista italiana delle multe nonostante un calo di quasi
 il 22% degli incassi, il dato sconcertante che svela Quattroruote riguarda la capitale: a Roma i dati rilevano un crollo del 78% con un incasso del secondo semestre pari a poco meno di 1,2 milioni di euro. Un dato che lascia ovviamente qualche dubbio e che ha due sole possibili spiegazioni: o i vigili, con la giunta Raggi, hanno smesso di fare verbali oppure qualche funzionario si è dimenticato di inserire i dati
 nel “cervellone”. Nessuna risposta al momento è stata fornita dalle autorità competenti. Intanto, facendo fede a questi dati registrati, Quattroruote sottolinea come la capitale con oltre 31 milioni di euro precipiti dal 2° al 5° posto nella classifica delle città italiane che dalle violazioni del Codice della strada ricavano più soldi, preceduta da Torino con 47 milioni di euro (2° posto), Firenze (3° posto) e Bologna (4° posto) entrambe oltre 34 milioni di euro.Altrettanto interessante è la top ten di Quattroruote che indica i ricavi “pro capite” ovvero la classifica delle città in cui è più alto il costo di ciascun verbale. Accanto a Milano che detiene anche questo podio con 116,78 euro, è la città di Padova ad occupare il secondo posto con 92,30 euro seguita a stretto giro da Parma con 90,78 euro. Seguono Firenze, Bologna, Lecce, Pisa, Treviso, Brindisi e Pistoia. Per Quattroruote si tratta di un dato importante ed in controtendenza: mentre la classifica dei ricavi assoluti è logicamente dominata dalle città più grandi, la top ten dei ricavi pro capite registra la presenza di ben cinque città con meno di 100 mila abitanti.  ---- Questa ed altre notizie le trovi su www.CorrieredelWeb.it - L'informazione fuori e dentro la Rete. Chiedi l'accredito stampa alla redazione del CorrieredelWeb.it per pubblicare le tue news.[...]



FEAT FOOD: la vita ha il gusto che le dai

2017-02-26T10:49:19.307+01:00

E’ possibile seguire un regime alimentare sano e bilanciato nell’era dello street food, dei food delivery e dei pranzi lampo in ufficio? La risposta a questa domanda è FEAT FOOD, la start up che offre il primo servizio di consegna a domicilio integrato di piatti salutari, perfettamente bilanciati, preparati solo con ingredienti genuini di alta qualità. Healthy, gourmet e accessibile a tutti. Parole d’ordine: bontà, salute e comodità. FEAT FOOD vuole dire benessere a 360°: dieta bilanciata direttamente a casa o in ufficio, la possibilità di seguire un programma fitness e di allenamento creato su misura e di essere seguiti e consigliati da un team di professionisti esperti. L’idea è di un giovanissimo ragazzo di Lecce, Andrea Lippolis, 24 anni, fondatore e CEO di FEAT FOOD, la promettente startup lanciata nel maggio del 2016 e attualmente incubata presso il programma di accelerazione Impact Hub di Milano. Ad Andrea si sono uniti tre amici, Lorenzo Danese, Luca Marzo e Antonio De Lorenzis, e oggi FEAT FOOD è una realtà unica ed innovativa. Città pilota Milano, la grande metropoli internazionale che sa offrire il meglio che si possa chiedere, anche in tema di cibo; prossimo step è replicare lo stesso modello nelle grandi capitali europee: Londra, Parigi, Berlino. Pensata per gli sportivi, per chi deve ritrovare la linea ma non ama le rinunce, per chi segue un’alimentazione particolare per motivi di salute o soffre di intolleranze alimentari, per chi è sempre di corsa ma non si accontenta di pizza e panini… Più semplicemente per tutti i “foodies” appassionati di buona cucina di qualità e uno stile di vita sano e allenato. Carne bianca, pesce, legumi: sul sito www.featfood.it si può scegliere ogni giorno tra 4 menù (20 ricette diverse a settimana, da lunedì al venerdì); sono sempre presenti proposte vegane e ricette indicate per chi è intollerante al glutine, al lattosio e per i diabetici. Piatti completi, con il corretto apporto calorico, e buonissimi. Tutte le ricette vengono studiate ed elaborate dalla chef Advisor Mariasole Capodanno (Corporate Chef Feltrinelli) in collaborazione con i medici nutrizionisti con cui la startup collabora e preparate dagli Executive Chef nella cucina di FEAT FOOD il giorno stesso. Per ogni proposta è disponibile la lista degli ingredienti, la tabella nutrizionale completa e sono specificati i possibili allergeni. Le materie prime vengono selezionate con cura e attenzione, la frutta e la verdura sono sempre fresche e i metodi di cottura, sani e leggeri, sono volti al preservare le proprietà nutrizionali ed organolettiche dei cibi (cottura in sottovuoto a bassa temperatura, a vapore, alla griglia). Ordinare è semplicissimo, basta andare sul sito, consultare il menù del giorno e scegliere il piatto preferito che verrà consegnato entro un’ora, a casa o in ufficio, da bikers professionisti dotati di bici cargo, con la garanzia che quanto ordinato arrivi a destinazione ancora caldo e perfettamente impiattato! A partire da ogni venerdì gli utenti possono accedere alle proposte della settimana successiva in modo da organizzare il proprio piano alimentare in anticipo. Pranzo, cena o entrambi… con FEAT FOOD è possibile ordinare singoli piatti oppure optare per un abbonamento da 5, 10, 15 o 20 piatti da gestire in autonomia. Per i più golosi, per gli attacchi di fame improvvisi e l’irrefrenabile voglia di dolci c’è la soluzione: cioccolato al latte o fondente del Perù, infuso di Rosa Canina e mirtilli, frullato di frutta bianca… si chiamano sfizi e il loro apporto calorico permette qualche sgarro Ma non finisce qui… Il servizio offre la possibilità di acquistare o regalare un FEAT PACK, un box benessere completo comprensivo di: -       piano di allenamento per palestra o home fitness personalizzato, realizzato su misura da un personal trainer; -       dieta personalizzata rea[...]



Controlli preoperativi nel sistema HACCP e la loro importanza

2017-02-25T22:06:33.446+01:00

A volte erroneamente sottovalutate le procedure preoperative invece possono rivelarsi controlli essenziali per prevenire spiacevoli problematiche durante le lavorazioni alimentari.Il sistema dell'HACCP nasce con l'ottica di fornire un sistema razionale e organizzato per gestire i pericoli e i rischi associati alle varie fasi di cui è composto un ciclo di produzione di una azienda che opera nel settore alimentare.La responsabilità dell'operatore del settore alimentare si traduce poi con l'obbligo di applicare l'autocontrollo alle proprie produzioni, in modo da garantire un livello costantemente elevato di sicurezza e igiene alimentare e in modo da tutelare la salute del consumatore finale. Il mezzo con il quale l'autocontrollo si mette in pratica è il sistema dell'HACCP e le sue documentazioni. Questo si traduce in un documento aziendale, il manuale dell'autocontrollo, che definisce nei minimi dettagli tutte le modalità operative da intraprendere in azienda per prevenire qualsiasi tipo di rischio alimentare.Questo permette all'azienda, quindi, anche di valutare quali sono i possibili pericoli che si possono sviluppare durante le attività, valutandone i rischi e le azioni correttive da mettere in pratica in caso di problemi.Nell'ottica della prevenzione il piano dell' HACCP prevede anche delle specifiche misure di controllo da effettuare con precise frequenze e cadenze, soprattutto, a livello dei cosiddetti "punti critici di controllo", che possono essere identificati in alcune fasi della linea di produzione.Il piano quindi è un insieme di istruzioni operative e procedure da seguire per limitare, ridurre al minimo e riuscire a prevenire i rischi alla sicurezza sul lavoro. Per procedura si intende una sequenza di azioni razionali prestabilite, da effettuare secondo un determinato criterio per perseguire un preciso scopo.Tra le tante procedure presenti nei manuali per l'autocontrollo, ci sono anche le procedure preoperative che, spesso e volentieri, non vengono debitamente considerate, soprattutto dai lavoratori. Come indica la parola stessa, tali procedure riguardano una serie di misure di controllo da adottare nella fase preoperativa, cioè prima di cominciare qualsiasi operazione. Viene da se che effettuare un controllo prima di cominciare qualsiasi lavorazione abbassa notevolmente la probabilità di introdurre dei pericoli nella linea di produzione, incarnando alla perfezione il concetto di prevenzione.In cosa si traduce materialmente però effettuare una procedura preoperativa HACCP? Significa effettuare una verifica minuziosa di tutte le strutture e dei locali coinvolti nelle lavorazioni degli alimenti, in modo che le condizioni igienico-sanitarie all’avvio delle lavorazioni siano ottimali.Quindi è utile dotare il personale responsabile al controllo di una check-list interna che riporti tra le voci, per esempio, anche le condizioni di sanificazione e pulizia delle superfici a contatto con gli alimenti, degli ambienti e il rispetto del piano delle pulizie previste. La verifica deve essere minuziosa per ogni attrezzatura, esaminando con cura tutte le superfici soprattutto quelle più nascoste che possono per questo sfuggire anche alle operazioni di pulizia e sanificazione. Quando si trovano situazioni che non corrispondono a conformità queste vanno segnalate nella check list apposita e va valutato un intervento per ripristinare lo stato conforme.---- Questa ed altre notizie le trovi su www.CorrieredelWeb.it - L'informazione fuori e dentro la Rete. Chiedi l'accredito stampa alla redazione del CorrieredelWeb.it per pubblicare le tue news.[...]