Subscribe: Commenti a: Barcamp Rome: boh!
http://www.fucinaweb.com/fw/barcamp-rome-boh/feed/
Added By: Feedage Forager Feedage Grade B rated
Language: Italian
Tags:
altro  anche  andare  barcamp  blog  blogosfera  che  chi  così  della  essere  marketing  parlare  posso  questo  sono  tutti  tutto 
Rate this Feed
Rate this feedRate this feedRate this feedRate this feedRate this feed
Rate this feed 1 starRate this feed 2 starRate this feed 3 starRate this feed 4 starRate this feed 5 star

Comments (0)

Feed Details and Statistics Feed Statistics
Preview: Commenti a: Barcamp Rome: boh!

Commenti a: Barcamp Rome: boh!



User Experience e Web Project Management in pillole



Last Build Date: Fri, 08 Mar 2013 13:41:29 +0000

 



Di: » Intervista ad Antonio Volpon, project manager e web designer - Blographik - Grafica, web Design e video editing

Wed, 31 Jan 2007 22:29:13 +0000

[...] penso che ognuno possa esprimersi liberamente nel proprio sito, senza regole o convenzioni. E non ho un’idea entusiasmante della blogosfera italiana, che passa il tempo a parlare di classifiche e a misurare chi è più influente di un altro (ne ho avuto la riprova al recente BarCamp di Roma). Ma non seguo molto la cosa, perché quasi tutte le mie fonti sono in lingua inglese. Penso però che la vera blogosfera, per usare un termine “2.0″, stia nella long tail, come dicevo tempo fa sul blog di html.it. [...]



Di: Antonio Volpon

Thu, 25 Jan 2007 19:40:09 +0000

Bello, davvero bello l'intervento di lbo che ci mostra il barcamp dalla parte di chi ha sgobbato per organizzarlo e se l'è un po' presa per gli atteggiamenti da prime donne.
ecco, non posso fare a meno di notare come sia assai alta la percentuale di gente che si atteggia.  niente contro chi porta occhiali con la montatura rettangolare, zainetti portaportatile di design e fa finta di essere un intellettuale con la testa fra le nuvole o dotato di cinismo blasè che si guarda intorno con la coda dell'occhio per vedere se i paroloni che usa fanno effetto...  ma insomma, credo ci siamo capiti. questo in un ambiente come il nostro un po' mi intristisce e mi stupisce.  si recita invece di essere.



Di: Roberta

Tue, 23 Jan 2007 17:41:50 +0000

Non sono un'esperta di blog nè una programmatrice o simile, ma se faccio 10 ore di viaggio non posso certo accontentarmi della conferma che anche i Italia esiste una blogosfera. Voglio sapere come si sta sviluppando, dove vuole andare e come vuole comunicare in modo da capire come interfacciarmi con questo mondo. Alcuni hanno detto che si è trattata di un'occasione di marketing, ma il marketing dovrebbe parlare ad un interlocutore nuovo, raggiungere possibili nuovi utenti del blog. Infine le blogstar sono rimaste entusiate e questo mi fa rabbrividire, come si fa a parlare di blogstar in un movimento come quello del blog che raccoglie e ascolta le voci di tutti. Fatemi capire ci sono i vip anche tra i blogger? Se è così mi pare che questo movimento stia crescendo alla maniera italiana: vinceranno i più furbi.



Di: Maurizio

Mon, 22 Jan 2007 22:45:31 +0000

Eppure le blogstar erano entusiaste, mi chiedo come mai, Fate un giro tra i top ten.



Di: roberto

Mon, 22 Jan 2007 13:54:25 +0000

il BarCamp non serve a dire come funzionano le cose ma a sapere che esistono.Ho ricevuto molti stimoli e conosciuto molte persone con le quali spero di approfondire diversi temi.Ben venga la promo di startup&blog se porta a scambio di idee: non tutto il mercato viene per nuocere ;)



Di: lbo

Mon, 22 Jan 2007 13:40:21 +0000

ti dirò, io vivo a Roma, se dovessi arrivare a Padova solo per un barcamp... be', ci penserei sopra parecchio. però a Firenze diciamo che un salto ce lo farei senz'altro. o a Bologna così vado a trovare i parenti.quanto all'organizzazione... l'organizzazione avrebbe dovuto essere autoorganizzata. ognuno si sarebbe dovuto organizzare da sé ed improvvisare in base alle condizioni estemporanee.chiaro che se prendevamo un bell'albergo o un bel centro convegni multisala sarebbe stato tutto fighetto e riposante. ma immagino che tutti abbiamo un'idea dei costi di una cosa del genere.il linux club mi pare ce l'abbiano dato gratis, e ti assicuro che trovare uno stanzone a Roma dove far entrare quelle persone non è mai gratis. minimo qualche centinaio di euro parte. chi li mette? chi coordina le spese? che facciamo, una sottoscrizione all'ingresso? e per le prese di rete come facciamo? eccetera.certo non è stato tutto rose e fiori, molte cose si potranno migliorare, ma davvero, anche col senno di poi non sarebbe potuto andare molto meglio.



Di: Claudio

Mon, 22 Jan 2007 10:07:22 +0000

Il barcamp è fatto da chi vi partecipa. Andare al barcamp da spettatore e poi lamentarsi di non essersi "divertito" non ha senso. Mi posso lamentare se vado in un posto ad ASCOLTARE (magari pagando) e non ASCOLTO niente di nuovo. Ma se PARTECIPO e non mi diverto, beh, la colpa è anche mia.



Di: luca

Mon, 22 Jan 2007 08:28:00 +0000

D'accodo su tutto ma non sulla conclusione. Comunque ne valeva la pena. Comunque è bene ascoltare. Magari un minuto o con un orecchio solo. Magari non hai una idea e puoi "rubare" quella di un altro. Chissà. Forse dico così perchè non dovevo fare 10 ore di treno, forse perchè era il primo bar camp a cui ho partecipato, non so. Ciao



Di: Tom

Mon, 22 Jan 2007 08:25:03 +0000

Non c'ero, ma fa sempre piacere leggere un parere fuori dal coro.. troppo facile quando tutti sono contenti & felici.Credo comunque sia difficile soddisfare tutti i partecipanti ad una manifestazione del genere, è impossibile che tutti abbiano le stesse aspettative.



Di: Il nostro primo Barcamp | ideaZero

Mon, 22 Jan 2007 00:50:16 +0000

[...] Per concludere il nostro Barcamp è stato decisamente produttivo e positivi sono la stragrande maggioranza di post che si leggono in rete dopo l evento. Non tutti però la pensano così, infatti c’è chi lamenta una scarsa qualità degli interventi , chi dichiara che si fa un inutile ciarlare dilagante intorno al mondo dei blog snaturandolo della sua libertà/indipendenza, oppure chi denuncia che dentro questo ultimo Barcamp ci sono state troppe forme di marketing a costo zero, marketing rivolto a se stessi, al proprio blog o alla propria startup. [...]