Subscribe: Pandemia.info
http://feeds.feedburner.com/Pandemia
Added By: Feedage Forager Feedage Grade B rated
Language: Italian
Tags:
articolo  che  continua leggere l  continua  della  essere primo  essere  leggere l articolo  primo pandemia  primo  sembra essere 
Rate this Feed
Rate this feedRate this feedRate this feedRate this feedRate this feed
Rate this feed 1 starRate this feed 2 starRate this feed 3 starRate this feed 4 starRate this feed 5 star

Comments (0)

Feed Details and Statistics Feed Statistics
Preview: Pandemia.info

Pandemia



Impara qualcosa di nuovo, ogni giorno



Last Build Date: Thu, 22 Feb 2018 11:43:41 +0000

 



Rapporto conoscenza 2018 ISTAT: l’Italia in cui viviamo

Thu, 22 Feb 2018 11:43:41 +0000

Il Rapporto conoscenza 2018 ISTAT è tutto da leggere. 115 dense di dati e interpretazioni della realtà in cui viviamo. L’Italia di oggi, confrontata con i paesi dell’Unione Europea. L’impatto della conoscenza nella società, analizzato sui consumi culturali, sulle industrie, sulla diffusione della tecnologia nella famiglia e nell’impresa, sulla formazione e l’impatto economico e sociale del paese. Potrei citare numerosissimi grafici tra quelli proposti. Mi limito a tre: il fatturato per abitante dell’editoria libraria, i generi più letti e la condizione professionale dei lettori.

(image)

Dal fatturato per abitante emerge come la nostra posizione non sia poi così drammatica, o forse no. Siamo in ottava posizione su 25 paesi, buono. Siamo sotto la media europea a 28 paesi e siamo ben lontani dal gruppo di testa di Regno Unito, Francia e Germania. Noi spendiamo circa 40 € a testa. Regno Unito quasi tre volte tanto (110 circa), Francia e Germania … Continua a leggere

L'articolo Rapporto conoscenza 2018 ISTAT: l’Italia in cui viviamo sembra essere il primo su Pandemia.




120 BPM e Smalltown boy: impegno sociale e cultura musicale

Tue, 20 Feb 2018 08:47:28 +0000

Ci sono film che una volta visti non puoi dimenticare. 120 BPM, visto ieri perché poco distribuito nella sua settimana di uscita in Italia nel 2017, è uno di questi. Racconta le storie di Act Up Paris, un gruppo di attivisti che, nel primo picco di diffusione dell’HIV, si è mobilitato per denunciare le carenze dello stato francese. Il film ha vinto tanti premi perché è stato capace di ricreare quell’atmosfera di speranza e allo stesso tempo di disperazione.

Un film impegnato socialmente, utile a far riflettere a distanza di anni sulla diffusione di HIV e AIDS nel mondo di oggi. Non se ne parla quasi più, ma il problema non è niente affatto risolto. C’è ancora lo stigma del test HIV, purtroppo, e gran parte delle nuove diagnosi avvengono tardi. Si vive con l’HIV, certo, ma non in tutto il mondo. Ricordare il passato recente potrebbe … Continua a leggere

L'articolo 120 BPM e Smalltown boy: impegno sociale e cultura musicale sembra essere il primo su Pandemia.




Storia della mia ansia, il nuovo libro di Daria Bignardi

Tue, 20 Feb 2018 08:30:15 +0000

(image) Daria Bignardi è forse l’unico personaggio televisivo, tra quelli che stimo, che genuinamente sa scrivere. Ha uno stile tutto suo, sa raccontare storie e, soprattutto, ha qualcosa da dire. Non fa leva sulla sua popolarità televisiva, per arrotondare pubblicando libri scritti da altri, ma scrive libri perché è anche una scrittrice.

Oggi esce Storia della mia ansia, il suo nuovo libro, e lo leggerò al più presto sulla fiducia, perché ha saputo conquistarla, negli anni.

Storia della mia ansiaContinua a leggere

L'articolo Storia della mia ansia, il nuovo libro di Daria Bignardi sembra essere il primo su Pandemia.




Hibye, il social network di prossimità per attività faccia a faccia

Mon, 19 Feb 2018 07:42:38 +0000

Interessante il concept di Hibye, nuova app social pensata per mettere in contatto persone vicine a te con interessi o esigenze comuni. Un modo per unire il virtuale al reale. Hibye sintetizza il modo in cui è possibile attivare o respingere una richiesta di contatto, premendo sul bottone Hi o su quello Bye. Il video a seguire lo racconta in meno di due minuti.

Segue la presentazione che ho ricevuto per email, con i link per il download dell’app:

Hibye è un social davvero rivoluzionario: consente infatti la comunicazione “orizzontale” tra utenti in tempo reale, in tutta sicurezza (l’app è geolocalizzata, posso decidere se essere connesso oppure no, ho la possibilità di bloccare immediatamente eventuali utenti scortesi o indesiderati).

Hibye permette di parlare dal vivo con le persone per risolvere non solo le piccole esigenze della quotidianità (condividere un taxi o un caffè) ma anche sviluppare il proprio

Continua a leggere

L'articolo Hibye, il social network di prossimità per attività faccia a faccia sembra essere il primo su Pandemia.




La forza di attrazione del telefono, in un romanzo

Mon, 19 Feb 2018 07:23:42 +0000

L’equilibrio digitale dove meno te l’aspetti, in un romanzo.

Saeed opponeva un minimo di resistenza alla forza d’attrazione del suo telefono. Trovava l’antenna troppo potente, la magia che produceva troppo ipnotica, come se avesse sempre pronto davanti un banchetto sconfinato, e rischiasse di ingozzarsi, ingozzarsi, fino a sentirsi inebetito e nauseato, e cosí aveva rimosso o nascosto o limitato quasi tutte le applicazioni. Il suo telefono poteva chiamare. Il suo telefono poteva mandare messaggi. Il suo telefono poteva scattare foto, identificare corpi celesti, trasformare la città in una mappa quando lui stava guidando. Ma questo era tutto. O quasi. Si riservava anche ogni sera un’ora in cui attivava il browser e si perdeva in angoli poco frequentati di internet. Ma quell’ora era severamente regolata, e c’era un timer a segnalarne la conclusione, uno scampanellio garbato e arioso, come dal fatato pianeta di una sacerdotessa della fantascienza vestita d’azzurro luccicante,

Continua a leggere

L'articolo La forza di attrazione del telefono, in un romanzo sembra essere il primo su Pandemia.




Un weekend, tre romanzi: La tigre bianca, Fire sermon, Exit west

Mon, 19 Feb 2018 07:13:18 +0000

Un weekend piovoso e freddo è l’ideale per dedicarsi alla lettura. Ho così approfittato per finire un libro e aprirne e chiuderne due relativamente brevi.

La tigre bianca

(image)

Ce l’avevo in lista da qualche anno a dire il vero. Trovato prima nella lista dei 1001 libri da leggere prima di morire, poi rispuntato nella lista dei vincitori del prestigioso premio Man Booker Prize nel 2008 e poi scelto dal gruppo di lettura su Goodreads, a cui mi sono iscritto, come libro del mese, sempre dalla lista dei vincitori del premio di cui sopra. Il momento è giunto e che momento!

La tigre bianca racconta l’India di oggi attraverso la voce di un personaggio che ripercorre la sua vita, fino al presente. Già nel primo capitolo denuncia di essersi macchiato di un grave delitto, che spinge il lettore a seguire il racconto per capire come può essere arrivato a … Continua a leggere

L'articolo Un weekend, tre romanzi: La tigre bianca, Fire sermon, Exit west sembra essere il primo su Pandemia.




How to break up with Your phone, nuovo libro sul tema equilibrio digitale

Fri, 16 Feb 2018 08:02:31 +0000

(image)

Il tema dell’equilibrio digitale continua a generare interesse. Negli USA è appena uscito How to break up with Your phone. Il libro è diviso in due parti. La prima illustra e convince sul fatto che il lo smartphone è diventato così pervasivo che è il momento di fare qualcosa. La seconda parte suggerisce come ritrovare un equilibrio.

Simpatica la lettera aperta allo smartphone, con cui comincia il libro, che riporto a seguire.

Dear Phone,

I still remember the first time we met. You were an expensive new gadget available only through AT&T; I was a person who could recite her best friends’ phone numbers from memory. When you were launched, I’ll admit that your touch screen caught my eye. But I was too busy trying to type a text message on my flip phone to start something new.

Then I held you in my hand, and things started … Continua a leggere

L'articolo How to break up with Your phone, nuovo libro sul tema equilibrio digitale sembra essere il primo su Pandemia.




I nativi digitali non esistono

Fri, 16 Feb 2018 06:37:04 +0000

Cosa significa l’espressione nativi digitali? Una persona che ha una immediata familiarità con un touch screen, smartphone o tablet, per navigare o giocare, oppure una persona che si muove con consapevolezza e agilità nella società digitale? Spesso si scambia la prima persona con la seconda, dando per scontato quindi che basta saper usare uno smartphone e le relative app più popolari per essere un cittadino digitale consapevole. Nella realtà non è così.

Chi ha un figlio nato nell’era degli smartphone si sarà convinto che tutti i giovani siano naturalmente dotati per navigare nell’era digitale, eppure non basta intuire come funziona un touch screen per vivere e sopravvivere nel nostro mondo. Non ho grandi numeri e ricerche da mostrare (ma non ce le ha neanche chi usa l’espressione nativo digitale con gusto), ma l’esperienza a contatto con centinaia di studenti universitari di 20-21 anni. Quello che vedo è un largo … Continua a leggere

L'articolo I nativi digitali non esistono sembra essere il primo su Pandemia.




L’umanità dei social media, al tempo delle stragi

Thu, 15 Feb 2018 20:04:09 +0000

Ieri leggevo un titolo della notizia dell’ennesima strage in una scuola americana. Ho passato oltre, al titolo successivo. 17 è un numero impressionante, ma non è la prima strage simile giusto? Ormai non è quasi una notizia, poi è successo negli USA, che ci importa?

Stasera, quasi per caso, un utente che seguo su Twitter ritwitta un tweet di commento della strage. Di tweet in tweet, finisco sui profili di alcuni dei compagni di scuola dei 17 ragazzi uccisi in una giornata qualsiasi, senza un perché. Tweet di sconcerto che non si capacitano di cosa sia successo. Ne riporto alcuni a seguire. Non c’è bisogno di commentarli, parlano da soli.

Continua a leggere

L'articolo L’umanità dei social media, al tempo delle stragi sembra essere il primo su Pandemia.




La politica con la P maiuscola, in 3 libri da leggere prima delle elezioni

Thu, 15 Feb 2018 17:36:46 +0000

In questo inizio 2018 ho letto tre libri che hanno a che fare con la politica, quella con la P maiuscola. Ne consiglio la lettura, meglio se prima delle elezioni. Un po’ meno (inutili) talk show, telegiornali e sondaggi, un po’ più di libri. Ne vale la pena. Teoria della classe disagiata Raffaele Alberto Ventura scrive un bellissimo libro che descrive molto bene il sentimento di tutti gli under 40 italiani, la classe disagiata del titolo. Riporto un estratto dell’inizio del libro, molto efficace nell’introdurre il tema. L’esperimento Jacopo Iacoboni, giornalista de La Stampa, firma un libro inchiesta sul MoVimento 5 Stelle ricco di dati e analisi. Mette in fila tutti i momenti chiave della storia di questo partito e ne traccia un quadro che non ha bisogno di commenti. Da leggere senza pregiudizi, né a favore, né contro. Uno scandalo molto inglese Questo libro si legge come un … Continua a leggere L'articolo La politica con la P maiuscola, in 3 libri da leggere prima delle elezioni sembra essere il primo su Pandemia. [...]



Ritorno alle origini, più un ragionamento su blog e social web

Thu, 15 Feb 2018 17:20:10 +0000

L’età d’oro dei blog personali si è chiusa da tempo. Con questa si è chiusa anche l’utopia del citizen journalism e del dialogo dal basso che genera conoscenza, cambiamento dal basso, ribaltando l’agenda dettata dai grandi media e dagli interessi che li governano, inclusa la politica e le lobby. 15 anni fa si sognava di poter influenzare l’opinione pubblica, attraverso il passaparola della blogosfera, amplificato dal potere dell’algoritmo di Google, che amava fortemente i blog, nel bene e nel male.

Cambia l’algoritmo e cambiano le abitudini

Negli anni l’algoritmo di Google è cambiato e quasi un terzo dei siti web è diventato un blog, considerando la quota di mercato di WordPress soltanto. I contenuti sono cresciuti in maniera esponenziale. Le aziende hanno cominciato a comunicare in massa e il pubblico televisivo è approdato in rete dalla porta del social web (o dovrei dire Facebook). Anche cittadini digitali … Continua a leggere

L'articolo Ritorno alle origini, più un ragionamento su blog e social web sembra essere il primo su Pandemia.




Le tre leggi della scrittura da “Come non scrivere” di Claudio Giunta

Tue, 06 Feb 2018 08:35:59 +0000

(image)

Se scrivi professionalmente (e non), Come non scrivere di Claudio Giunta dovrebbe salire immediatamente in testa alla tua coda di lettura. L’inizio con le tre leggi della scrittura promette molto bene.

Legge di Borg

Una volta il giornalista Roberto Gervaso fece questa domanda al grande tennista Björn Borg: «La impegna di più un set con Lendl o un set con McEnroe?» (insieme a Borg, i due più forti tennisti dell’epoca). Rispose Borg: «Mi impegna tutto, anche un set con mio nonno». La prima cosa da tenere a mente, quando si scrive, è: bisogna impegnarsi. Ed è una buona norma anche quando si scrive un’e-mail, anche quando si scrive la lista della spesa. Se ci si impegna in queste cose semplici, cioè se si è accurati, scrupolosi, precisi, si sarà accurati, scrupolosi e precisi anche nelle cose più complesse e importanti. Chiameremo questa legge, la prima delle tre che ci … Continua a leggere

L'articolo Le tre leggi della scrittura da “Come non scrivere” di Claudio Giunta sembra essere il primo su Pandemia.




La consapevolezza nel consumo, soprattutto alimentare

Sun, 04 Feb 2018 09:22:55 +0000

Un dovere che noi tutti abbiamo è essere consapevoli delle conseguenze delle nostre azioni. Il modo in cui investiamo il nostro tempo, il modo in cui spendiamo i nostri soldi generano conseguenze. Sapere quali sono queste conseguenze non sempre è immediato o facile da capire. Ciò non ci assolve dalla responsabilità delle nostre azioni. Ancora peggio è quando non vogliamo sapere, per non essere consapevoli e non assumerci le relative responsabilità o quando, pur sapendo, non cambiamo comportamento, per pigrizia, per interesse, per quieto vivere, per disillusione.

Tutto questo preambolo vuole essere un invito ad acquisire consapevolezza, oggi, sul consumo di carne di pollo. Che il pollo del supermercato venga da allevamenti intensivi, dove è facile immaginare il trattamento degli animali e la relativa qualità della carne che ne deriva, tutti dovremmo essercene accorti. Pochi, temo, sono consapevoli dell’inizio del processo produttivo della carne di pollo.… Continua a leggere

L'articolo La consapevolezza nel consumo, soprattutto alimentare sembra essere il primo su Pandemia.




Rompere i monopoli di Google, Apple, Facebook e Amazon per tornare a innovare

Sun, 04 Feb 2018 09:05:51 +0000

(image)

Scott Galloway a DLD in 20 minuti riassume il 2017 e lancia le sue previsioni per il 2018. Tra i suoi cavalli di battaglia c’è l’intervento dell’antitrust per rompere i monopoli dei quattro cavalieri dell’apocalisse digitale: Facebook, Amazon, Google e Apple.

The Four, il libro di Galloway che espande tutti questi concetti, uscirà ad aprile tradotto da Hoepli.

L'articolo Rompere i monopoli di Google, Apple, Facebook e Amazon per tornare a innovare sembra essere il primo su Pandemia.




Equilibrio digitale oggi #6: POSSE! Publish (on your) Own Site, Syndicate Elsewhere

Mon, 15 Jan 2018 05:30:00 +0000

Essere in equilibrio digitale significa bilanciare il consumo di contenuti con la partecipazione attiva (e la produzione di contenuti) online. Affidarsi però soltanto a Facebook, Twitter o a un’altra piattaforma proprietaria, chiusa, non è investire nel futuro. Non è equilibrato. L’ideale è invece avere uno spazio proprio (come questo blog) e da questo poi usare il social web per la distribuzione dei link delle pagine web con i contenuti prodotti.

In gergo tutto ciò si definisce con l’acronimo inglese POSSE, che sta per Publish (on your) Own Site, Syndicate Elsewhere. Pubblica sul tuo sito, distribuisce altrove. Pensa ai tuoi contenuti (pubblici): sono chiusi in una gabbia dorata o sono liberi e accessibili da tutti, sempre? Forse è giunto il momento di cambiare approccio.

POSSEContinua a leggere

L'articolo Equilibrio digitale oggi #6: POSSE! Publish (on your) Own Site, Syndicate Elsewhere sembra essere il primo su Pandemia.




Equilibrio digitale oggi #5: La tua eredità digitale

Fri, 12 Jan 2018 05:30:00 +0000

Una delle nuove puntate del podcast Equilibrio digitale, in arrivo prossimamente., sarà dedicata al tema dell’eredità digitale.

Hai mai pensato alla vita dei tuoi dati digitali dopo la tua morte? Cosa vorresti che succedesse ai tuoi profili social pubblici, al tuo blog? Vorresti che rimanessero online come memoriale o che cada tutto nell’oblio? La morte è un tema tabù: non ci fa piacere parlarne. Lo stesso vale quindi per l’eredità digitale, ma un utente della rete responsabile dovrebbe pensarci.

Il minimo che possiamo fare e creare un documento con tutte le principali password dei servizi che usiamo e che sarebbero utili per chi resta dei nostri cari, senza dover perdere tempo o impazzire nella ricerca degli stessi. Paypal, banca online, app con conto corrente incluso. Beni digitali come ebook, canzoni e film acquistati online in realtà non si possono cedere a terzi, quindi andrebbe creato … Continua a leggere

L'articolo Equilibrio digitale oggi #5: La tua eredità digitale sembra essere il primo su Pandemia.




Equilibrio digitale oggi #4: Tu sei quel che leggi

Thu, 11 Jan 2018 13:12:26 +0000

Lo dice la scienza. Fisicamente, noi siamo quello che mangiamo. Mentalmente, acquisiamo le abitudini, buone o cattive, delle persone che frequentiamo più spesso. A livello intellettuale, gioco forza siamo (o diventiamo) quello che leggiamo.

Se la tua dieta informativa è fatta di flusso, social network, news in formato snack, Twitter e niente altro, la tua attenzione finisce per calare, al punto che un normale articolo ti sembrerà troppo lungo da leggere. Forse te ne sarai già reso conto.

La soluzione? Prendere l’abitudine di leggere libri. Magari senza sfumature.

Fonte: Thought Shrapnel Live.… Continua a leggere

L'articolo Equilibrio digitale oggi #4: Tu sei quel che leggi sembra essere il primo su Pandemia.




Spamnesty è la tua vendetta contro gli spammer

Fri, 05 Jan 2018 16:00:58 +0000

Da HackerNews (newsletter a cui dovresti essere abbonato!), leggo di Spamnesty, un servizio pensato per far perdere tempo agli spammer. In pratica quando ricevi una email spam, togli i tuoi riferimenti personali e la inoltri alla casella sp@mnesty.com. A questo punto un bot invia un messaggio all’email degli spammer fingendosi interessato e chiedendo maggior informazioni. Ciò che nasce è spesso un dialogo tra sordi a dir poco esilarante. Come faccio a saperlo? Le conversazioni generate sono pubbliche, sul sito di Spamnesty!

C’è l’imbarazzo della scelta. fatti due risate per cominciare bene l’anno.

SpamnestyContinua a leggere

L'articolo Spamnesty è la tua vendetta contro gli spammer sembra essere il primo su Pandemia.




Equilibrio digitale oggi #3: Scegli un corso di formazione universitaria, gratis, online

Thu, 04 Jan 2018 05:26:43 +0000

Viviamo in un mondo in cui la formazione continua è indispensabile. Tutti ne siamo consapevoli, ma cosa fare poi per mettere in pratica questo concetto? In inglese sono online, disponibili gratuitamente, centinaia di corsi universitari di prestigiose università americane, inglesi e non solo. Quasi tutti si possono frequentare con una semplice registrazione gratuita. Alcuni pagando un abbonamento mensile minimo.

In pratica consistono in materiale pubblicato online sotto forma di brevi video lezioni, con test di comprensione a seguire. In qualche caso viene dato un compito che può essere svolto e caricato su un forum, dove avviene una valutazione tra studenti. Il tutto, a seconda del corso, può richiedere 3-6 ore di studio a settimana. Alla portata di molti, se non tutti. Il tempo medio quotidiano che dedichiamo al consumo di televisione o di social network può già superare questo numero di ore. Ciò che Continua a leggere

L'articolo Equilibrio digitale oggi #3: Scegli un corso di formazione universitaria, gratis, online sembra essere il primo su Pandemia.




Equilibrio digitale oggi #2: Per un anno mediocre, ma non è come pensi

Wed, 03 Jan 2018 05:34:53 +0000

Impara qualcosa di nuovo ogni giorno. Un anno fa decisi di cambiare il motto di questo blog, con uno sguardo rivolto alla crescita personale. Incamminarsi in un viaggio simile ha una controindicazione che è bene fugare subito: il miglioramento non è infinito e non è fine a se stesso. Persi nell’obiettivo, si finisce per perdere lo spirito dell’idea di miglioramento: vivere meglio.

In questo senso, è ben darsi obiettivi raggiungibili e andare al proprio passo, senza misurarsi con nessuno se non con noi stessi. Il miglioramento deve essere in equilibrio con l’insieme della nostra vita. Essere più produttivi a scapito del sonno, non è un vantaggio, né nel breve, né nel lungo termine. Lavorare 10 ore al giorno senza alzarsi mai dalla sedia, senza camminare almeno mezz’ora al giorno, crea uno scompenso che pagherai più avanti. Non perdere neanche una email grazie a notifiche inutili, si paga … Continua a leggere

L'articolo Equilibrio digitale oggi #2: Per un anno mediocre, ma non è come pensi sembra essere il primo su Pandemia.




Equilibrio digitale oggi #1: The daily stillness

Tue, 02 Jan 2018 10:22:53 +0000

L’equilibrio digitale è qualcosa che si realizza un passo per volta, un giorno dopo l’altro, consolidando comportamenti virtuosi. Acquisendo consapevolezza. Da oggi, non necessariamente tutti i giorni, voglio condividere con te un consiglio, un articolo, un link, una riflessione. L’obiettivo è investire qualche momento quotidiano per pensare e agire al tempo stesso, verso un nuovo equilibrio con (e senza) la tecnologia.

Il consiglio di oggi è un sito, che ha come unico obiettivo quello di dispensare un consiglio quotidiano su qualcosa da fare, per acquisire consapevolezza sui propri comportamenti. Il sito è The daily stillness.

Oggi segnala un libro e 10 domande (quasi esistenziali) prendendo spunto da un libro. C’è da rifletterci su per un mese intero, volendo. Cominciare a farsi delle domande, credo sia il modo migliore di cominciare l’anno. Buon anno!

(image) Continua a leggere

L'articolo Equilibrio digitale oggi #1: The daily stillness sembra essere il primo su Pandemia.




Perché controlliamo il nostro smartphone 150 volte al giorno?

Sat, 23 Dec 2017 13:07:39 +0000

Tristan Harris è la persona giusta per rispondere a questa domanda. La risposta è un’altra domanda: perché preferiamo la convenienza dei contenuti accessibili attraverso lo smartphone a un po’ di noia o a un po’ di disagio.

Non ci pensi mai, ma ogni volta che ti distrai per una notifica, c’è qualcuno che distoglie la tua attenzione, come un prestigiatore, per un profitto. Legittimo, se non fosse che questo profitto raramente è allineato con il tuo interesse.

Pensaci.

L'articolo Perché controlliamo il nostro smartphone 150 volte al giorno? sembra essere il primo su Pandemia.




Spotify e la colonizzazione commerciale della musica

Sat, 23 Dec 2017 12:15:18 +0000

Il quadro dipinto da questo articolo di The Baffler non è dei più idilliaci, per chi ama la musica. Spotify sta diventando sempre più centrale nell’esperienza di consumo musicale.

Allo stesso tempo i musicisti vedono ridursi i propri ricavi potenziali, se le aziende possono sponsorizzare Playlist con il loro brand, senza dover nulla agli autori dei brani.

https://thebaffler.com/salvos/the-problem-with-muzak-pellyContinua a leggere

L'articolo Spotify e la colonizzazione commerciale della musica sembra essere il primo su Pandemia.




Previsioni azzardate per il 2018 da Scott Galloway

Fri, 22 Dec 2017 19:21:23 +0000

Le previsioni di Scott Galloway per il 2018 sono piuttosto azzardate. Tra le aziende in evidenza, neanche a dirlo, i quattro cavalieri dell’apocalisse. Chi vince ancora una volta sembra essere Amazon. Chi perde, Facebook.

Più che previsioni, le considererei provocazioni. Vale la pena comunque ragionarci su. Certamente non vorrei essere né un editore, né un’azienda che vive di pubblicità online.

https://www.l2inc.com/daily-insights/no-mercy-no-malice/predictions-for-2018Continua a leggere

L'articolo Previsioni azzardate per il 2018 da Scott Galloway sembra essere il primo su Pandemia.




Avanti e indietro nel tempo

Fri, 22 Dec 2017 12:26:28 +0000

Il tempo è un concetto difficile da comprendere in tutti i suoi aspetti. La dimensione è uno di questi. Cos’è un secolo di fronte a milioni di anni? Questo video è il più chiaro che abbia mai visto, per rimettere tutto nella giusta prospettiva.

Buona visione!

L'articolo Avanti e indietro nel tempo sembra essere il primo su Pandemia.




Impara da Elon Musk

Thu, 21 Dec 2017 19:37:50 +0000

Elon Musk è un personaggio. Non è un caso se la sua biografia, pubblicata da Hoepli, abbia superato le 10.000 copie vendute in Italia!

Prenditi 10 minuti per il video che segue. Apprenderai alcune abitudini per imparare meglio e sopravvivere meglio nel mondo del lavoro di oggi.

L'articolo Impara da Elon Musk sembra essere il primo su Pandemia.




Nissan LEAF: uno sguardo al futuro della mobilità sostenibile

Thu, 21 Dec 2017 11:03:23 +0000

Nei giorni scorsi ho avuto il piacere di partecipare a una conferenza stampa dove Nissan Italia, insieme a Enel X, ha mostrato il futuro della mobilità sostenibile e dell’innovazione tecnologica nel settore automotive, con la presentazione della nuova Nissan LEAF. L’incontro ha dato modo a Bruno Mattucci, Presidente e Amministratore delegato di Nissan Italia, di ragionare sul 2018 dell’auto elettrica, come ho già raccontato nell’intervista già pubblicata. In questo post mi concentro invece sulla Nissan LEAF e gli aspetti innovativi sul piano della tecnologia e sullo scenario di mobilità sostenibile in cui si inserisce, incluso l’utilizzo domestico della batteria.

L’auto elettrica entra in casa

Nissan LEAF è un’auto elettrica. Come tale è pensata per spostarsi, soprattutto in città, con emissioni zero e libertà anche in presenza di blocchi per l’inquinamento atmosferico. Ciò che è interessante però sono tutte le possibilità che la batteria … Continua a leggere

L'articolo Nissan LEAF: uno sguardo al futuro della mobilità sostenibile sembra essere il primo su Pandemia.




I trend della pubblicità online: mobile, video, social

Thu, 21 Dec 2017 09:50:53 +0000

Gli ultimi dati pubblicati da IAB/PwC per il mercato americano confermano le tendenze in atto da qualche tempo. Gli investimenti sul digitale aumentano. Ciò che li traina è la pubblicità mobile, soprattutto in formato video e su piattaforme social (=Facebook). I dati qui sopra si riferiscono al secondo trimestre 2017, rispetto al secondo trimestre degli anni precedenti. Mobile supera desktop   Confrontando invece la prima metà dell’anno, con gli anni precedenti, si nota il sorpasso della pubblicità mobile su quella desktop. Un trend che insegue la crescita di tempo passato dagli utenti su smartphone e tablet. Tra i formati domina ancora il search, anche se in leggero calo, a vantaggio del formato video. Il video è mobile Nella prima metà di quest’anno la pubblicità video su mobile ha superato, seppur di poco, la pubblicità video su desktop. Dato destinato a crescere, considerando l’avvio di minispot video da … Continua a leggere L'articolo I trend della pubblicità online: mobile, video, social sembra essere il primo su Pandemia. [...]


Media Files:
http://feedproxy.google.com/~r/Pandemia/~5/rsqU6q1ESCI/IAB-Internet-Ad-Revenue-Report-Half-Year-2017-REPORT.pdf




Il 2018 sarà l’anno di svolta per l’auto elettrica in Italia?

Thu, 21 Dec 2017 09:19:42 +0000

L’auto elettrica è a un punto di svolta. Il 2018 potrebbe diventare l’anno in cui la curva di crescita comincia a impennarsi. Secondo Bruno Mattucci, Presidente e Amministratore delegato di Nissan Italia, che ho avuto modo di intervistare a margine della presentazione della nuova Nissan LEAF, tre barriere fondamentali stanno per essere abbattute. Prezzo, autonomia e infrastrutture sono tre fattori chiave nello sviluppo dell’auto elettrica. Per ognuno dei tre, il mercato sta sviluppando le condizioni per far finalmente decollare una mobilità a minori emissioni.

Benvenuti nell’era dell’accesso: il prezzo è giusto

L’automobile sta lentamente entrando nell’era dell’accesso. A differenza di altri mercati e servizi, per cui l’acquisto è diventato minoritario (vedi Spotify e lo streaming audio o Netflix e lo streaming video), l’automobile è ancora molto legata all’acquisto e al possesso. Peccato che dopo 2-3 anni la svalutazione del mezzo è tale da non rendere quasi … Continua a leggere

L'articolo Il 2018 sarà l’anno di svolta per l’auto elettrica in Italia? sembra essere il primo su Pandemia.


Media Files:
http://feedproxy.google.com/~r/Pandemia/~5/8NyEdAOVKVs/1671888-1_PDF-1.pdf




Il social score, da Black Mirror alla Cina di oggi

Wed, 20 Dec 2017 17:28:47 +0000

(image) Wired USA di gennaio 2018 dedica la copertina al social score. Quanto immaginato in una puntata della serie TV Black Mirror è già realtà in Cina. Il tuo comportamento nel mondo digitale genera un punteggio che ti permette (o no) di godere di servizi pubblici. In parole povere è l’uovo di Colombo della sorveglianza governativa. Certo, può aiutare anche a ridurre corruzione e disuguaglianze, ma in un mondo in cui i governi raccolgono tutti i dati che possono sui propri cittadini – non solo la Cina – lo scenario che abbiamo davanti non è per nulla rassicurante.

Leggi Inside China’s Vast New Experiment in Social Ranking

Via un magnifico feed RSS che ti consiglio di sottoscrivere… Continua a leggere

L'articolo Il social score, da Black Mirror alla Cina di oggi sembra essere il primo su Pandemia.