Subscribe: Edit
http://feeds.feedburner.com/htmlitedit
Added By: Feedage Forager Feedage Grade A rated
Language: Italian
Tags:
apollo server  appeared edit  appeared  che  cloud platform  cloud  dei  edit  google  open source  più  server  sql solver  sql  web 
Rate this Feed
Rate this feedRate this feedRate this feedRate this feedRate this feed
Rate this feed 1 starRate this feed 2 starRate this feed 3 starRate this feed 4 starRate this feed 5 star

Comments (0)

Feed Details and Statistics Feed Statistics
Preview: Edit

Edit



Il blog di HTML.it dedicato a web design, web development e sicurezza.



Last Build Date: Thu, 27 Jul 2017 09:13:12 +0000

 



TypeScript: alla ricerca di uno standard alternativo a JavaScript

Thu, 27 Jul 2017 09:13:12 +0000

In questi anni Javascript è diventato una vera e propria “lingua franca” del web, questo perché si tratta di uno strumento facile da apprendere che è sufficientemente versatile per realizzare una vasta gamma di applicazioni, gode inoltre di una vasta community di developer, il che lo rende uno dei linguaggi con maggiore supporto in tutto il settore IT. Tuttavia secondo Matt Asay, vice presidente della divisione Mobile di Adobe, è ormai tempo di cercare un nuovo linguaggio di riferimento.

Asay afferma che Javascript non è stato pensato per essere usato all’interno di grandi team e progetti. Di solito infatti le …

The post TypeScript: alla ricerca di uno standard alternativo a JavaScript appeared first on Edit.

(image)



Google Chrome 60: nuove API e maggiore sicurezza

Thu, 27 Jul 2017 07:30:02 +0000

Mountain View ha rilasciato una nuova stable release del suo browser Web, il più utilizzato in Rete, Google Chrome. Una delle novità più interessanti di questo rilascio è probabilmente l’arrivo della Payment Request API anche su desktop, grazie a questa funzionalità sarà più facile gestire i pagamenti direttamente dall’applicazione.

Tale interfaccia, che è candidata per divenire uno standard riconosciuto dal W3C, è stata pensata inizialmente per essere utilizzata su Android, nei dispositivi mobile, ora però essa è disponibile anche per i tradizionali PC. Il principale obbiettivo per il quale è stata implementata questa libreria è quello di eliminare i …

The post Google Chrome 60: nuove API e maggiore sicurezza appeared first on Edit.

(image)



Flash si arrende: end-of-life nel 2020

Wed, 26 Jul 2017 14:47:49 +0000

La notizia era attesa da tempo e non sorprende: Adobe ha fissato una data per la fine del ciclo di vita di Flash e, nello specifico, per il Flash Player che non verrà più aggiornato e distribuito alla fine del 2020; fino ad allora sviluppatori e creativi verranno invitati a migrare tutti i contenuti oggi basati su Flash utilizzando nuovi formati aperti e Web standard quali HTML 5.

Come anticipato, è molto probabile che questa iniziativa dell’azienda californiana non susciti alcuna sorpresa presso gli addetti ai lavori. Probabilmente qualche professionista rimarrà deluso da quella che di fatto sembrerebbe essere una …

The post Flash si arrende: end-of-life nel 2020 appeared first on Edit.

(image)



SUSE Linux su Google Cloud Platform

Wed, 26 Jul 2017 09:30:02 +0000

Mountain View e SUSE hanno annunciato una nuova partnership grazie alla quale la distribuzione del “camaleonte verde” è ora disponibile all’interno della Google Cloud Platform. SUSE Linux Enterprise Server è la prima distribuzione per sistemi SAP HANA ad essere implementata all’interno della piattaforma di Big G.

La Google Cloud Platform è un suite di servizi per il Cloud computing che girano sulla medesima piattaforma che Google usa per i prodotti del proprio network, come ad esempio YouTube e il motore di ricerca Google Search. Tra questi ultimi possiamo trovare, ovviamente, anche diversi tool per la data analytics e per …

The post SUSE Linux su Google Cloud Platform appeared first on Edit.

(image)



Newsletter: renderle efficaci nell’era dei social

Wed, 26 Jul 2017 07:00:09 +0000

Non si può dire che, negli ultimi anni, la comunicazione promozionale online non abbia subito profonde trasformazioni: dai canali classici di marketing, quali banner e messaggi via mail, si è passati ai ben più diretti social network. Sebbene questi ultimi rappresentino una modalità diretta ed efficace per attirare le attenzioni di nuovi acquirenti, è altrettanto vero che strumenti come le newsletter siano tutto fuorché morti.

È però necessaria una diversa ottimizzazione rispetto al passato, sia nel comprendere come le più popolari caselle di posta gestiscano gli inoltri, che in termini di strategie per rendere il messaggio sufficientemente allettante. Come …

The post Newsletter: renderle efficaci nell’era dei social appeared first on Edit.

(image)



Creare App native con Fuse

Tue, 25 Jul 2017 15:21:11 +0000

Fuse è una piattaforma per la realizzazione di applicazioni native installabili su Android e iOS che mette a disposizione strumenti di sviluppo con i quali creare componenti dotati di layout responsive, animazioni, funzionalità per l’interazione con l’utenza e live data. Tali componenti potranno essere utilizzati sia all’interno di progetti per App native che per implementare applicazioni cross platform basate su JavaScript.

(image)

Dal punto di vista del coding al centro di questa soluzione troviamo Fuse Studio, un ambiente di lavoro visuale attraverso cui le applicazioni possono essere modificate con il supporto di anteprime simultanee in tempo reale su diverse piattaforme; …

The post Creare App native con Fuse appeared first on Edit.

(image)



GoDaddy: addio al Cloud OpenStack

Tue, 25 Jul 2017 09:33:31 +0000

Nel marzo 2016 l’hosting vendor GoDaddy aveva annunciato l’avvio del proprio Cloud service basato su OpenStack, investendo ingenti risorse con l’obbiettivo di migliorare il proprio servizio ed attirare nuovi clienti. Sembrerebbe però che tale iniziativa non abbia centrato l’obbiettivo sperato e, tramite un avviso via posta elettronica, i responsabili di GoDaddy hanno comunicato ai propri utenti che il servizio verrà presto terminato.

OpenStack è un progetto open source nato dal lavoro di Rackspace Cloud e NASA nonché rilasciato sotto licenza Apache, esso è volto a fornire una soluzione IaaS (Infrastructure as a Service) per il Cloud computing. Si …

The post GoDaddy: addio al Cloud OpenStack appeared first on Edit.

(image)



Github: librerie e frameworks rappresentano il 60% dei progetti pubblicati

Tue, 25 Jul 2017 07:36:37 +0000

Alcuni ricercatori dell’Applied Software Engineering Research Group, un dipartimento di ricerca dell’università di Minas Gerais a Belo Horizonte in Brasile, hanno classificato più di 5 mila repository presenti nella piattaforma per il code hosting Github registrando un dato particolarmente interessante: più del 60% di questi progetti sono librarie e framework.

Il nutrito gruppo di progetti preso in esame è stato selezionato tramite il sistema di rating interno a Github, tali repository sono stati poi suddivisi in 5 diverse categorie:

  • Application software, ovvero quelle applicazioni che offrono funzionalità dedicate agli utenti finali come text editor o CMS (ad esempio WordPress);

The post Github: librerie e frameworks rappresentano il 60% dei progetti pubblicati appeared first on Edit.

(image)



Cosette: SQL solver open source

Mon, 24 Jul 2017 09:21:10 +0000

Cosette è un SQL solver che si occupa di eseguire un controllo automatico delle equivalenze nelle query SQL. Tramite questo SQL solver gli sviluppatori e i DBA potranno verificare la correttezza delle regole di riscrittura SQL e scovare i possibili errori.

Il controllo sa parte di Cosette avviene in modo abbastanza semplice, ovvero: due query SQL vengono considerate semanticamente equivalenti se, una volta eseguite, entrambe producono il medesimo risultato.

L’idea base di Cosette è proprio quella di facilitare questo processo di verifica rendendolo del tutto automatico, i developer non saranno quindi obbligati a controllare manualmente le query prodotte dalla propria …

The post Cosette: SQL solver open source appeared first on Edit.

(image)



Apollo Server: il GraphQL Server per NodeJS

Mon, 24 Jul 2017 07:28:51 +0000

Apollo Server è un GraphQL Server open source che nel giro di circa un anno di sviluppo è riuscito a crearsi una community estesa ed attiva in grado di migliorare costantemente il progetto. In questi mesi il team ha tagliato il traguardo dei 4 mila download, non pochi considerando la natura dell’applicazione, e questa soluzione viene utilizzata in fase di produzione da numerose aziende. Per festeggiare questi risultati è stata rilasciata di recente una nuova versione stabile, Apollo Server 1.0.

GraphQL è un data query language sviluppato da Facebook. Si propone come alternativa alle soluzioni REST e alle architetture Web …

The post Apollo Server: il GraphQL Server per NodeJS appeared first on Edit.

(image)