Subscribe: Time for you
http://tfy.iobloggo.com/rss2.php
Added By: Feedage Forager Feedage Grade B rated
Language: Italian
Tags:
agrave  carta  cartone  che  della  egrave  filo  fiori  giri stretti  oppure  perline  realizzare  scatola  sul  ugrave 
Rate this Feed
Rate this feedRate this feedRate this feedRate this feedRate this feed
Rate this feed 1 starRate this feed 2 starRate this feed 3 starRate this feed 4 starRate this feed 5 star

Comments (0)

Feed Details and Statistics Feed Statistics
Preview: Time for you

Time for you



Il tuo tempo i tuoi hobby preferiti. Tutto sugli hobby più interessanti. Scopri tutti i segreti e i trucchi del fai da te.



Published: Wed, 15 Mar 2017 20:59:50 +0100

Last Build Date: Wed, 15 Mar 2017 20:59:50 +0100

 



L'orlo tradizionale

Fri, 09 Nov 2007 07:57:00 +0100

(image)
Come vi avevo preannunciato in questo post introduttivo sugli orli, oggi parliamo di orli tradizionali.

L’orlo tradizionale è la soluzione più facile e più usata, può essere utilizzato anche per finire bordi interni di colli e polsini.

    * Piegare sul rovescio circa 0,5 cm di tessuto in modo da creare una piccola piega, quindi stirate, oppure se il tessuto è troppo pesante rifinite il tessuto a mano con il sopraggitto o a macchina a con il punto zig zag.

    * Ripiegate ancora sul rovescio un bordo di 2/4 cm, stirate e fissatelo con gli spilli oppure imbastitelo con ago e filo da imbastitura.

    * Fermate il filo di cucitura con un nodo che resti nascosto sotto il bordo. Procedete con l’ago da destra verso sinistra facendo un piccolo punto alternativamente sull’estremità del bordo e sul tessuto prendendo solo pochi fili di trama per volta. Attenzione a non passare l’ago sul diritto del lavoro.

Ricordo che questo è il sito di riferimento con consigli per il ricamo.



Come realizzare delle candeline

Wed, 31 Oct 2007 10:29:00 +0100

Il materiale per realizzare le candeline con il fai da te è:

- cartoncini colorati

- carta lucida per mosaico

- busta

- colla stick 

(image) Dai cartoncini di diversi colori disegnate e ritagliate tante candele quanto sono gli anni del festeggiato, ciascuna completa di fiammella.

Con l’aiuto del taglierino svuotate internamente la fiammella.

Nel cartoncino rosso ritagliate delle piccole lingue di fuoco.

Sul retro della sagoma vuota della fiammella incollate un pezzo di carta lucida per mosaico preferibilmente di colore gialla, sul dritto invece incollerete la fiammella più piccola ritagliata dal cartoncino rosso.

Tagliate la carta in eccedenza e le vostre candeline saranno pronte



Il Topino Portapennelli

Wed, 24 Oct 2007 08:07:00 +0200

(image)
Quello che serve sempre, ad un'amante del fai da te è un buon portapennelli. Poichè quelli che si trovano in giro, non sempre soddisfano le nostre esigenze, oggi vediamo come realizzare un porta matite / pennelli.

Materiale:

creta

stuzzicadenti e matita

colori a cera

Lavorate una palla di creta e datele una forma allungata e fategli il musetto.

Preparate la coda e le orecchie e incollateli nella palla.

Fate dei buchi sul dorso del topino utilizzando una matita, con uno stuzzicadenti fate la bocca e le narici.

Con lo stuzzicadenti rialzate la pasta in modo da formare il pelo del topino.

Mettete il portapennelli al forno per la cottura, poi coloratelo oppure inceratelo.  



Gli Orli

Tue, 16 Oct 2007 07:32:00 +0200

(image) Gli orli sono la finitura di qualsiasi capo e per ottenere un buo risultato è necessario segnarli in maniera corretta.

Se non siete amanti degli orli al posto degli orli si esegue spesso la prilletta, cioè si arrotola un piccolo lembo di tessuto e intanto si cuce facendolo rimanere tondo e bombatino, aiutandosi con le dita inumidite da una spugnetta.

    * Se si tratta di una gonna o di un abito, fate indossare il capo e segnate la lunghezza desiderata usando un gessetto oppure degli spilli.
    * Misurate la distanza tra il punto fissato e il pavimento e riportatela su tutta la circonferenza del capo stesso.
    * Prima di eseguire il taglio della stoffa stendete bene il capo su un piano e verificate con l’aiuto di una riga che la linea ottenuta dall’unione dei vari segni sia dritta.
    * Per quanto riguarda l’orlo dei pantaloni utilizzate la stessa tecnica della gonna ma ricordatevi di misurare la lunghezza delle due gambe in quanto a volte capita che siano di misure diverse.

La prossima volta vedremo come eseguire l'orlo tradizionale e l'orlo con punta mosca. Per quanti non avessero voglia di attendere nemmeno un giorno ecco un sito di ricamo.



Decorare a mosaico un vaso di terra cotta

Mon, 01 Oct 2007 08:46:00 +0200

(image) Materiale: un vaso di terracotta, vari ciottoli, colla per piastrelle, carta smeriglia, vernice protettiva spray, qualche tessera di pasta vitrea.

Dopo aver ricoperto il vaso con uno strato di colla per piastrelle, preparata abbastanza densa, inserite i ciottoli nell’impasto.

Completate il mosaico con le tessere di pasta vitrea, mettendole negli spazi liberi tra i ciottoli.

Eliminate con la carta smeriglia la colla in eccesso, dopo che si è completamente asciugata.

Usando la carta smeriglia pulite anche il bordo del vaso.

Alla fine per proteggere il mosaico passate una mano di vernice fissativa e semilucida.  



Perline e fiore di pesco

Thu, 20 Sep 2007 08:44:00 +0200

(image) Dopo avervi parlato di come realizzare collane con le perline oggi vediamo il fiore di pesco.

Occorrente: perline piccole, tonde, trasparenti, bianche e rosa chiaro – perline medie, tonde, opache gialle – cotone moulinè marrone – filo di ferro da fiorista – ramo di pesco oppure finto.

Preparate un’ansina ovale, fissate con due giri stretti. Non tagliate il filo e infilatelo con un numero maggiore di perline. Formate un’altra ansina intorno alla precedente, fissando con altri giri stretti. Preparate così 3 petali per i fiori più piccoli e 5 per i fiori più grandi.

Ora preparate il pistillo del fiore con 5 perline gialle opache formando un’asina piccola e poi chiusa a pallina con una pressione delle dita. A questo punto montate i fiori: accostate 3 petali (oppure 4/5 a seconda della grandezza del fiore che volete)  ed inserite in mezzo a questi il pistillo. Fissate il fiore attorcigliando il gambo e avvolgetelo con il cotone moulinè marrone in modo da nascondee i fili di ferro. Una volta creati tutti i fiori applicateli al ramo utilizzando ancora il cotone moulinè.



Realizzare collane di perline: diverse tecniche a confronto

Fri, 14 Sep 2007 01:23:00 +0200

Infilare, per rendere meno monotono il lavoro dell’infilare, vi consigliamo di prendere qualche contenitore di plastica, tipo quelli per conservare gli alimenti in cucina. Una volta deciso il colore e il tipo di perline da utilizzare versatele nel contenitore ed incominciate a “pescare” con movimenti brevi e continui da destra verso sinistra. L’ideale è preparare prima il filo, che taglierete successivamente secondo necessità.A tessuto o a intreccio, con questa tecnica potete realizzare  forme diverse, variando il numero di perline di partenza e di chiusura. Infilate tre perline e ripassate una seconda volta nei fori con lo stesso filo, tirando bene per fissare. Infilate quattro perline e ripassate una seconda volta nei fori con lo stesso con lo stesso filo. Tirate per fissare, ripetete questa operazione e aumentate il numero di perline a seconda della forma che desiderate creare. Quando avete concluso la forma, fissate il filo con due giri stretti.Ad anse: è una delle tecniche più usate, la maggior parte degli alberelli è realizzata con questa tecnica, che risulta perfetta per dare la forma agli alberi. Infilate per esempio in un filo di ferro un po’ di perline creando un’ansa, per fermarla fate fare al filo alcuni giri stretti. Ad ogni coppia di anse, se aumentate il numero di perline, ad esempio 5 la prima, 8 la seconda coppia, 12 la terza otterrete un effetto molto piacevole, ad esempio potrete utilizzarle per realizzare gli alberi di Natale.A rosa o a margherita, è l’ideale per realizzare piccoli fiori. Ad esempio infilate le perline nel filo e  create un’ansina di 5 o 6 perline, fissatela con due giri stretti e formatele un’ansina leggermente più grande della prima. Fissate anche questa con due giri stretti e così via fino a raggiungere la grandezza desiderata.A centrino, è un’altra variante della tecnica ad anse e si utilizza per realizzare i petali dei fiori e le decorazioni su abiti e borse. Al contrario della tecnica a rosa permette di creare grandi fiori. Infilate due scatole di perline e preparate 10 anse contigue che convergono in un centro, facendo attenzione che il numero di ogni ansa sia dispari. Con un nuovo filo che avrete fissato  al centro del lavoro con due giri stretti entrate nella prima metà di perline che formano la prima ansa, partendo dal basso verso l’alto,  ad esempio se l’ansa è formata da 21 perline voi passerete nelle prime 10, mentre l’undicesima rappresenta la punta superiore. Aggiungete altre perline per ricoprire il filo fino ad arrivare alla punta superiore dell’ansa attigua: fissate il filo arrotolandolo con due giri stretti alla punta dell’ansa (l’undicesima perlina) e proseguite in questo modo realizzando tutto il giro delle prime anse. Per un effetto più elaborato potete ripetere il secondo giro di perlina da punta a punta più volte.Del  palo questa tecnica è molto usata per le foglie e i petali dei fiori più complessi. Tagliate 15 cm del filo scelto e infilate le perline. Queste perline formano il centro (palo) e vanno fissate con due giri molto stretti sotto l’ultima. Intorno al palo si realizzano i giri di perline che formeranno il petalo o la foglia.Del tubetto infilate le perline fino a formare la lunghezza desiderata, con il filo rientrate nelle perline saltando l’ultima perla infilata. Potete proseguire senza tagliare il filo, oppure utilizzarlo come pistillo.Cucito le perline possono essere applicate anche con ago e filo. Ad esempio un ramo di bacche può essere realizzato cucendo le perline tonde ad uno stelo da fiorista ricoperto di cotone moulinè.  Fissate al cotone moulinè con un nodino nascosto il filo di cotone da cucito, infilate una perlina e fis[...]



Origami: realizzare un fiore con la carta. Tutorial

Thu, 30 Aug 2007 15:50:00 +0200

(image) Oggi voglio proporvi un breve ma efficace tutorial per realizzare un fiore con la carta. La tecnica è quella dell' origamo se non sbaglio. Per la realizzazione dei fiori si utilizzano diversi tipi di carta.

La carta crespa: è il materiale più usato, sia per la sua modellabilità, sia per la vasta gamma di colori che si possono trovare nelle cartolerie ben fornite.

La carta velina: ha caratteristiche completamente diverse dalla carta crespa, è sottilissima e delicata utile per la realizzazione di fiori con petali piatti e sottili.

La carta di riso: ha grana discontinua e non è ben modellabile, ma ha un fascino particolare, si trova solo nelle cartolerie specializzate, viene venduta in rotoli di varie altezze.

La carta da pacco: è difficile da modellare perché è rigida, ma con un po’ di pazienza si possono creare fiori di grande effetto, è facilissima da reperire ad un prezzo accessibile.

La carta da imballaggio crespata:  ha il colore della carta da pacco ma è crespata e quindi ben modellabile, si trova nei negozi di articoli da imballaggio.

La carta giornale: facile da reperire ed economica, la carta dei quotidiani permette realizzazioni un po’ particolari che possono essere completate con una mano di acquarello.

I materiali per il fai da te:

I petali del fiore di carta, creare le sagome prima su un cartoncino che userete come guida per ritagliare la carta colorata.

Lo stelo, realizzatelo con un filo di ferro semirigido naturale o verniciato lungo circa 30-40 cm e ripiegatelo ad occhiello nella parte superiore.

Le foglie del fiore, procedete come per i petali utilizzando una sagoma di cartoncino.

Il pistillo, sull’occhiello dello stelo avvolgete dell’ovatta, ricopritela con carta crespa, di solito gialla e fissatela alla base dell’occhiello con nastro adesivo o colla e filo di ferro sottile.

L’assemblaggio, sistemate i petali semplici attorno al pistillo fissandoli allo stelo, appena sotto il calice, con colla e filo di ferro. Unite al gambo le eventuali foglie e ricopritele con una striscia di carta crespa  verde, partendo dall’attacco dei petali (in modo da coprire il filo di ferro che tiene unita la corolla) e tenendola ben tirata e leggermente obliqua rispetto allo stelo.



Fai da Te i biglietti di auguri

Wed, 22 Aug 2007 09:00:00 +0200

Ricorrendo a tecniche decorative molto semplici è possibile realizzare personalissimi biglietti augurali.La stampa con i timbriPer realizzare i timbri necessari per i vostri biglietti potete utilizzare una grande varietà di materiali ed oggetti, ad esempio un pezzo di polistirolo o di gomma piuma, una patata, un limone o una mela.Per quanto riguarda il compensato potete acquistare delle sagome già pronte nei negozi di belle arti oppure realizzarle voi stessi usando il traforo, in questo caso basterà tracciare sul compensato il disegno desiderato e poi intagliarlo. Questo tipo di stampa ha la caratteristica di lasciare ogni volta un’impronta diversa. Inoltre può diventare un gioco in cui coinvolgere i vostri bambini.Per realizzare timbri semplici e simpatici oltre a frutta e verdura potete procurarvi i seguenti materiali:    * tavoletta di compensato,    * corde di diverse misure     * tappetino di gomma    * pennelli o spugnette    * colori per timbri    * rullo    * vaschetta per il colore    * pistola per colla a caldo    * pomello creare l’impugnatura    * matita    * coltello o taglierino      Oppure con il compensato      1) Preparate  o acquistate una sagoma di compensato con il disegno che preferite e fissate un pomello sul retro.      2) Inchiostrate e appoggiate la sagoma sul biglietto.      3) Premendo con una certa forza imprimerete il timbro sulla carta.       Con la corda   1. Riportate sul compensato il disegno scelto.   2. Con la colla a caldo incollate la corda seguendo il contorno del vostro disegno.   3. Sul retro della tavoletta fissate un pomello che servirà da impugnatura.   4. Con il pennello imbevete bene la corda di colore.   5. Imprimete sul cartocino il vostro timbro.      Con frutta e verdura   1. Dopo aver tagliato a metà un limone, una mela ecc….. coloratela con il pennello   2. Appoggiatela sul cartoncino e …………… sbizzarete la vostra fantasia.      Con la gomma   1. Dopo aver preparato il disegno o la scritta da riprodurre, riportatelo su un tappetino di gomma spesso 1/2  centimetri.   2. Intagliate ed incollate la gomma così incisa su un supporto rigido.   3. Per agevolare la presa potete applicare il solito pomello.   4. Dopo aver intinto il rullo nel colore cospargetene il timbro, quindi imprimete il motivo sulla superficie da decorare.Anche la gomma per cancellare, dopo averla intagliata può diventare un veloce timbro. In questo caso per ricavare delle forme basta premere con forza sulla gomma uno stampino per biscotti, ad esempio un cuore, una stella una papera ecc…………[...]



Come costruire una scatola rotonda con il fai da te.

Tue, 14 Aug 2007 17:21:00 +0200

Nei post precedenti abbiamo visto i materiali necessari e come costruire una scatola quadrata. Oggi vi spiegherò come costruire una scatola rotonda.

(image) Prendete un cartone spesso 1,6 mm e disegnate sul lato più flessibile un disco della misura desiderate, oppure acquistate un disco già pronto.

Disegnate un rettangolo lungo quanto la circonferenza del cerchio e largo quanto volete sia alta la scatola, ritagliatelo e incurvatelo, facendolo scorrere sullo spigolo di un tavolo. Avvolgete la striscia attorno al disco di cartone, fissandola con gli elastici.

Tagliate delle striscioline di carta da pacco da pacco e spennellatele di colla. Utilizzate le striscioline di carta per saldare la base della scatola alla striscia di cartone.

Per realizzare i coperchi di qualsiasi forma, tenete sempre presente che non sono altro che scatole di altezza inferiore e leggermente più grande di quella su cui dovrà essere posto, di solito 0,5 cm.

Una volta terminate le scatole possono essere decorate con varie tecniche, pittoriche, ad esempio lo spugnato, il marmorizzato oppure con la tecnica dello stencil o del dècoupage, oppure possono essere abbellite con  l’applicazione di nastri, fiocchi, passamanerie.

Molto particolare e veramente unica può diventare una scatola con l’applicazione di piccoli oggetti realizzati in pasta di sale o di fiori secchi.  



Fai da te: come costruire una scatola di cartone

Tue, 07 Aug 2007 09:05:00 +0200

Dopo aver visto quali i materiali per il fai da te che ci occorrono, oggi vedremo come realizzare una scatola di cartone.

Si inizia subito con lavoro semplice, la costruzione di una scatola quadrata adatta a contenere piccoli oggetti.

Disegnate su di un foglio di carta quadrato, stabilite l’altezza della scatola ad esempio 6,5 cm, quindi disegnate quattro rettangoli alti 6,5 cm sui lati della base quadrata.

(image) Occorre del cartone spesso 1,8 mm; considerato che ne occorre un quadrato di 23x23 cm, ricavatelo iniziando dall’angolo superiore del cartone. Tenendo ferma la riga, incidete il cartone con il taglierino, praticando un taglio netto solo lungo tutto il perimetro della scatola, segnalando le linee interne per agevolare la piega, quindi ripiegare i lati della scatola.

Accostate tra loro i lati adiacenti, fissateli incollando sulla parte esterna degli angoli una striscia di carta. Se volete costruire una scatola rettangolare più robusta , si procede allo stesso modo, modificando le misure, la sagoma sarà rettangolare anziché quadrata e si utilizzerà un cartone più pesante.

La scatola dovrà essere rivestita sia all’interno, sia all’esterno. Utilizzando la riga, misurate l’esterno di due lati della scatola e alla misura ottenuta, aggiungete 3 cm, sia in lunghezza, sia in altezza  per poter rimboccare il rivestimento ai lati, in alto e in basso.

Misurate il fondo della scatola, rimpicciolendola di pochi millimetri.

Per il rivestimento interno, la misura dell’altezza deve essere maggiorata solo di 1,5 cm anziché di 3 cm. Ritagliate con il cutter le sagome disegnate. Il rivestimento della scatola quadrata realizzata con il fai da te, si inizia dall’esterno disponendo su un giornale pulito i pezzi da incollare per spalmarli di colla. Per applicare correttamente la carta aiutatevi con l’osso e con uno straccetto bianco per lisciare bene le facciate in modo da eliminare pieghe, grinze e bolle d’aria.



Costruire con il cartone, i materiali per il fai da te

Thu, 02 Aug 2007 10:45:00 +0200

(image)
Nei prossimi post vedremo come costruire scatole (tonde, quadrate, etc etc...) con il cartone, un divertente lavoro fai da te. Per oggi vedremo quali materiali ci occorrono.

Creare e costruire con la carta e il cartone, idee e progetti, percorrendo insieme le fasi di costruzione in modo semplice e graduale. Tutti i trucchi del mestiere relativi alle tecniche del cartonaggio e del taglio della carta.

Il cartonaggio: l’occorrente.

Prima di iniziare il lavoro si consiglia di proteggere il piano del tavolo con un cartone pesante oppure un foglio di compensato. Riunire tutti gli attrezzi necessari per evitare distrazioni durante il lavoro.

Il materiale occorrente:

    * fogli da 70 x 100 cm di cartone rigenerato;
    * fogli dim carta da pacco da 40 a 80 g.;
    * colla vinilica speciale per legatoria:
    * una riga di metallo con gomma antiscivolo:
    * un taglierino con lama di 2 cm
    * un pennello piatto e largo 5 cm
    * un osso per lisciare la carta.

      Per rivestire la scatola con la carta occorre:

    * nastro adesivo di carta alto 1,5 cm;
    * stracci di cotone bianchi e puliti
    * quotidiani vecchi puliti:
    * una squadra, preferibilmente di metallo
    * un paio di forbici per la carta

      Per il rivestimento in stoffa o eventuali intagli in stoffa occorre:

    * un taglierino con lama di 1 cm;
    * un ferro da stiro non a vapore
    * carta vetrata fine (n. 200)
    * un pennello piatto o rotondo
    * una fustella per fare buchi o tagli (si trova presso i negozi di ferramenta)
    * un martello.



Nuovo blog, grafica figa, ma contenuti ad Agosto, ora sono in Irlanda!!!

Fri, 13 Jul 2007 10:32:00 +0200

Che grafica cool il mio nuovo blgo, ma per i contenuti dovrai aspettare Agosto, infatti il 16 parto 2 settimane per l'Irlanda. Avrete la pazienza di aspettare ?!?!?!?
Vi lascio con un sito creato da me, dedicato ad uno dei miei hobby (visto che il blog parlerà di hobby), il punto croce
Vi saluto con un foto dell'Irlanda:

(image)