Subscribe: Tux e dintorni
http://tuxedintorni.blogspot.com/feeds/posts/default
Added By: Feedage Forager Feedage Grade B rated
Language: Italian
Tags:
alla  anche  che  dal  dei  della  delle  eee  essere  gli  linux  nel  nuovo  più  questo  sono  sul  ufo  uno 
Rate this Feed
Rate this feedRate this feedRate this feedRate this feedRate this feed
Rate this feed 1 starRate this feed 2 starRate this feed 3 starRate this feed 4 starRate this feed 5 star

Comments (0)

Feed Details and Statistics Feed Statistics
Preview: Tux e dintorni

Tux e dintorni



Blog di tecnologia e informatica



Updated: 2018-03-06T15:50:31.681+01:00

 



Consegna in pochi minuti con i droni? In Italia è già realtà!

2013-12-30T21:10:19.700+01:00


allowfullscreen="" frameborder="0" height="270" src="//www.youtube.com/embed/y1eB__Me7RU?rel=0" width="480">

L'italianissima (a dispetto del nome) Kopter Addiction , azienda che produce e rivende multirotori e materiale per riprese aeree, ha pubblicato un favoloso video parodia del più famoso "Amazon Prime Air".

Naturalmente il servizio non è reale ma solo un'abile mossa pubblicitaria, che sta funzionando alla grande visto il gran numero di visualizzazioni in poche ore, al contrario del servizio di Amazon che...
bé in realtà anche il video della multinazionale americana è solo una messa in scena che non avrà mai alcuna applicazione reale, visti i palesi problemi logistici e legali che comporterebbe questo metodo di consegna.

In definitiva tra i due video non vi è alcuna differenza sostanziale, se non quella che il video della Kopter Addiction è realizzato molto meglio e con quel pizzico di ironia che non fa mai male.

Buona visione!



Un mondo di multinazionali

2013-12-30T20:22:56.942+01:00

Che il pagliaccio di McDonald's, Ronald, fosse il cugino cattivo di IT l'ho sempre pensato ma oggi ne ho avuto la conferma.

Logorama è un cortometraggio francese del 2009, ambientato in un universo parallelo in cui personaggi, luoghi e strutture si rifanno ai marchi di tutte le più famose multinazionali del globo. Diretto da François Alaux, Hervé de Crécy e Ludovic Houplain, il video è realizzato completamente in CG.

Il corto dura poco più di 15 minuti ma in questo brevissimo lasso di tempo vengono mostrati oltre 2.500 marchi. Voi quanti ne riuscite a riconoscere?

width="470" height="264" src="//www.youtube.com/embed/DQs8zLq6UBY?rel=0" frameborder="0" allowfullscreen> Avete individuato i marchi italiani? No?... Allora riguardate il video!




Epic Fail!

2012-01-24T16:19:38.691+01:00

Lo so.. è un'eternità che non posto qualcosa.
A mia parziale discolpa vorrei dire che in questi anni gli impegni si sono accatastati l'uni sull'altro fino a sommergermi.
Oggi, però, girando sul web in un raro e quantomai sospirato momento di calma mi sono imbattuto in questo video fantastico che non potevo non postare.

Buon divertimento.


width="500" height="284" src="http://www.youtube.com/embed/pRYUx8RsAKg?rel=0" frameborder="0" allowfullscreen>



Costruire una parabola wireless con guadagno di +9-10 dB

2009-12-24T11:18:01.005+01:00

(image)

Esplorando il Web, mi sono imbattuto in un interessante e utile post.

L' utente "Deleted", ha postato un magnifico tutorial, che illustra come costruire una parabola per potenziare il segnale wireless del vostro router.

Lo riporto di seguito:
"Ispirato sulla parabola designata da WindSurfer ho modificato e migliorato il template per adattarlo oltre che ad un’antenna per router, anche ad una chiavetta USB wireless.
Con questa parabola, la più semplice da costruire, potrete ottenere un guadagno di ben +9-10 dB utilizzando solamente un pezzo di cartone e un po di carta stagnola.Per chi non l’avesse capito, in questo modo si può migliorare la connettività wireless tra una chiavetta wifi ed un router direzionando il segnale tra i medesimi. Questo risolverà in modo semplice tanti vostri problemi di connettività.

1. Scaricate il template (la versione normale garantisce un guadagno maggiore):
Versione Normale Versione Small
2. Stampate il template su un foglio di carta A4 senza alterarne le dimensioni.

3 . Incollate il foglio di carta su un foglio in cartoncino non spesso, un esempio potrebbe essere il cartoncino delle merendine.

4. Ritagliate le due figure principali e tagliate ovunque vedete il simbolo delle Forbici.

5. Appena avrete le due figure ritagliate, incollate sul retro della figura in basso (quella rettangolare) uno strato di alluminio: va benissimo la carta stagnola da cucina.
6. Adesso dovete montare le figure: piegare quella di sopra verticalmente e quella di sotto orizzontalmente ed incastrarle infilando le sporgenze nelle fessure.
7. Infilate la chiavetta usb wifi o l’antenna del router nei fori centrale della ex-figura di sopra.
Adesso dovrete ottenere qualcosa del genere:
(image)

A questo punto non vi resta che orientare la parte concava della parabola verso il router o la chiavetta, a seconda di come la volete utilizzare. (Consiglio di utilizzarlo con la chiavetta).
Adesso il segnale sarà notevolmente migliorato."


Spero vi sia utile...

Auguri di buone feste.


Fonte PcRevenge



ORBO, il primo motore magnetico a “free energy”?

2009-12-21T11:27:48.887+01:00

(image)
L’azienda Steorn ha annunciato che nell’arco delle prossime sei settimane verrà fatta una dimostrazione pubblica della nuova tecnonologia ORBO. La prima dimostrazione avrà come base di partenza Dublino. La tecnologia ORBO, che è stata sviluppata in circa sei anni, fornisce energia pulita e gratuito al punto di utilizzo. I componenti tecnici del ritrovato tecnologico consistono in un motore ORBO con rotore, un serbatoio d’energia (nel caso dimostrativo sarà composto da una batteria) e una serie di bobine che fanno parte di una sorta di motore ad energia cinetica, che viene convertita in energia elettrica la quale viene immessa in una batteria ricaricabile. Questo motore, quindi, potrebbe essere progettato per creare energia dal nulla e immetterla nell’uso quotidiano, ad esempio nelle batterie dei cellulari o in quelle dei frigo delle auto. Questa tecnologia è molto controversa, perchè è definita tecnologia “over-unity”, la quale consiste nel produrre più energia di quanto ne consuma, senza il degrado dei componenti che la compongono. Questa è quindi una violazione evidente della Legge della Conservazione dell’Energia, in cui si afferma che l’energia non può essere nè creata, nè distrutta. Le implicazioni, non solo per la produzione dell’energia, ma anche per la società nel suo complesso, sono profonde. Sean McCarthy, responsabile principale della Steorn CEO, ha dichiarato che “questo è un momento cruciale per l’azienda, e potenzialmente cruciale per la specie umana. Ora esiste la possibilità di cambiare tutto. Al termine del periodo dimostrativo di sei settimane, gli sviluppatori saranno in grado di accedere alla nostra tecnologia e avviare il processo di sviluppo della tecnologia ORBO nei prodotti di uso comune“. Sarà per davvero una rivoluzione nel campo della tecnologia?



La verità sulla conferenza Ufo di Obama...

2009-11-25T11:39:51.977+01:00

(image)
Qualche giorno fa ho postato, sul blog, una notizia che sta spopolando sul web...
la conferenza stampa del presidente Obama sugli UFO.

Bufala?

Non esattamente. Si tratta, con ogni probabilità, di qualcosa di molto piu’ interessante.

L’annuncio sarebbe stato dato durante il primo congresso di “esopolitica” , tenutosi a Barcellona il 25 e 26 Luglio scorso. L’esopolitica per chi, come il sottoscritto, non ne avesse mai sentito parlare, è sostanzialmente un ramo della scienza politica che studia l’atteggiamento politicamente corretto da tenere con eventuali visitatori Alieni.

Che dire? Va bene che, come diceva Platone, tutto è politica, ma qui si esagera!!

Il programma del convegno non è che brillasse di partecipanti particolarmente noti e pare strano che proprio qui Mr. President decidesse di fare un annuncio di questa portata.

Infatti, manco a dirlo, Obama non ha fatto alcun annuncio del genere.


Tuttavia, non è una bufala, ma qualcosa di assai piu’ originale, un vero e proprio esperimento mediatico. In pratica si tratta di una notizia fatta circolare ad arte dai partecipanti ad un curioso esperimento collettivo che prende il nome di “Web bot ” che a sua volta trae origine da questo progetto.
Si tratta, in sintesi, di uno “spider”, un programma che fruga la rete, specializzato. Questo programma, per quello che posso aver capito io, parte dalle parole piu’ cercate su Internet, le ricerca nella loro collocazione originale e analizza una piccola stringa di testo prima e dopo queste parole, alla ricerca di correlazioni e di “fisse” collettive, piu’ o meno inconscie. Poi, sulla base dei risultati, vengono realizzati degli articoli su notizie FUTURE, che, rispondendo all’inconscio “collettivo” dovrebbero vellicarne la panza e cosi, se non altro, avere immediato successo ed essere diffuse rapidamente nella rete come vere.
Incredibile a dirsi ma si è generata una specie di “fede” allo stadio primigenio di questi “Web-bots” ritenuti in grado di prevedere il futuro, avendo già previsto l’11 Settembre, il crollo delle borse e perfino lo Tsunami asiatico. Non voglio nemmeno entrare nel merito, ovviamente. Mi limiterò qui a far presente che, quanto alla borsa è ben noto un fenomeno di feed-back positivo per cui le previsioni di borsa che siano condivise da abbastanza operatori finiscono per inverarsi. Quanto agli Tsunami ed alle Torri Gemelle, beh via, risparmiatemela !!!
Se siete incuriositi, qui avete un link di partenza per uno di questi “bots”


Premesso che perfino la voce che l’annuncio sia stato diffuso dal movimento, potrebbe essere un’altra notizia diffusa ad arte, a me colpisce una cosa, ovvero che Obama e gli Ufo siano stati in qualche modo associati dall’”inconscio collettivo”.
Pensateci bene: sono, ambedue dei sostanziali “Deus ex Machina”, in una situazione di crisi come questa.
Non vedendo facili soluzioni “terrene” qualcuno si rifugia nella religione e qualcun’altro, in modo piu’ o meno consapevole, spera in Obama o negli Ufo.
Metterli insieme, in fondo, viene quasi istintivo.





Oggetto sconosciuto in orbita.... dal 2003

2009-10-30T18:08:16.735+01:00

(image)
Ho notato, con piacere, che l' argomento UFO ha suscitato molto interesse tra i lettori del Blog, quindi ho deciso di riportarvi, qui di seguito, il seguente articolo:

Porta la sigla enigmatica di “9U01FF6″. E’ un oggetto misterioso scoperto a metà anno 2003, che ancora non è stato identificato. Quindi dal 2003 abbiamo in orbita satellitare un USO (Unidentified Space Object). L’ultima notizia della sua presenza si ha dal sito
http://www.spaceweather.com, il quale nell’edizione del 27 ottobre 2009 riferisce che un misterioso oggetto è stato “scoperto” il giorno 26 ottobre 2009 dagli astronomi dell’Arizona, New Mexico e Spagna. Questo team di ricercatori, tutti specializzati nel cercare asteroidi in prossimità della Terra, ha avvistato questo misterioso oggetto, la cui orbita intorno al nostro pianeta è di 31 giorni. Le dimensioni dell’oggetto non identificato sono piccole e la sua forma è allungata. Si ipotizza che sia un frammento di un satellite delle missioni lunari Apollo. Il problema è che, nonostante gli sforzi di capire cosa sia, resta “non identificato” dall’anno 2003 (come riferito dal sito del CFA Center for Astrophysics di Harvard), data ufficiale della sua scoperta. Il mistero continua.

Fonti informazioni (in inglese)



Obama annuncerà l' esistenza degli UFO...

2009-10-29T11:09:13.144+01:00

Siamo alla vigilia di una clamorosa rivelazione sugli Ufo? Pare proprio di sì. Da fonti ben informate, infatti, sembra che il Presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama, avrebbe già deciso la data di una conferenza stampa mondiale per affrontare pubblicamente e forse “definitivamente” il caso Unidentified Flying Object. Ecco cosa accadrà tra meno di due mesi. il 27 novembre 2009.Avevano detto che era spiato. Che gli alieni lo tenevano sotto controllo.Avevano giurato che un “occhio” extraterrestre era alle sue spalle ad Henderson, nel Nevada, mentre lui si giocava le sue ultime carte prima del grande giorno. E che lo stesso “occhio” era alto nel cielo nell’attimo in cui giurava solennemente fedeltà agli Stati Uniti d’America e gridava “vi batteremo” in faccia al terrorismo mondiale. Avevano anche ricordato che uno strano oggetto era passato sulle teste di milioni di americani mentre Bruce “The Boss” lanciava la sua “The Promised Land” in suo onore.Ma lui ci aveva scherzato su. Barack Hussein Obama II, agli Ufo non sembrava proprio interessato. Almeno era quello che lui aveva dato ad intendere. Almeno era quello che pensavamo tutti. E invece pare proprio che il 44° presidente Usa con gli alieni abbia deciso di giocare a carte scoperte.La notizia circola da un po’ su internet. Ed è stata ripresa anche da un blog del Corriere.it che in qualche modo ha finito per darle forza e un minimo di credibilità.Ufo-filesIl punto di partenza è un’indiscrezione. Il canale dove ha cominciato a correre veloce la “soffiata” è quello dell’ultimo convegno di Esopolitica che si è tenuto a Barcellona alla fine di luglio scorso.Il 27 novembre prossimo Barack Obama dovrebbe aprire una finestra sugli Ufo-Files americani. Dovrebbe parlare senza più ipocrisie della presenza extraterrestre sulla terra, dovrebbe svelare i retroscena di una serie di episodi clamorosi che vanno dal caso Roswell allo scontro aereo sui cieli di Los Angeles consumatosi nel febbraio del 1942. Ma soprattutto dovrebbe ammettere, davanti a tutto il mondo, che gli Stati Uniti avrebbe avuto un contatto pacifico con almeno sei razze aliene!Che dire? Se fosse vero ci sarebbe da chiudersi in casa e aspettare il giorno di san Virgilio e San Massimo, il 331° giorno del calendario Gregoriano, il giorno in cui Alfred Nobel si inventò quello stravagante premio, e in cui nacque il boss Vito Genevose e morì Alexandre Dumas. Insomma il 27 novembre. Solo per vedere l’effetto che fa.Ma mancano un po’ di settimane a quella data e non ci resta che avanzare ipotesi.La curiosità è tanta, e le notizie che in questi giorni si rincorrono sui media sembrano rendere quanto mai opportuna la scelta del “president”.Il 2009 è l’anno degli Ufo. 275 giorni sono trascorsi all’insegna degli avvistamenti, delle segnalazioni, delle foto e dei video incredibili. Mai come in questi primi dieci mesi la presenza “aliena” era sembrata più palpabile, evidente, concreta.Le notizie si rincorrono dal Giappone al Messico, dalla Spagna agli Usa e l’Italia sembra essere uno dei territori più battuti del pianeta.Il portavoce del Governo nippponico, Nobutaka Machimura, ha detto senza imbarazzi di credere “definitivamente” all’esistenza degli UFO. Il Vaticano ha dichiarato che la fede cristiana non è in conflitto con il credere agli extraterrestri. Molti astronauti hanno affermato di fronte alla stampa, il contatto con gli extraterrestri è già avvenuto. Nick Pope, importante personalità che ha studiato gli UFO per conto della Gran Bretagna, ha dichiarato che ormai da tempo il suo governo ha dato ordine ai piloti militari di abbattere gli UFO laddove ce ne fosse bisogno. Laddove si dovesse verificare un “contatto”.“Siamo alla vigilia – si sente dire al convegno di Barcellona – della scoperta che non siamo soli nell’ Universo e che[...]



Anche i Tux hanno uno spirito caliente...

2009-04-15T10:40:17.271+02:00

(image)
Chi l' avrebbe pensato? La nostra amata mascotte nordica è tutt' altro che algida.

Sotto le sue impermeabili e folte piume, nasconde uno spirito latino e caliente.

Tanto caliente da aver posato "nudo" per illustrare le più famose posizioni del Kamasutra.


Scettici? Bè allora visitate il sito College Sex Advice.

Qualcuno di voi potrebbe trovare la giusta "ispirazione", osservando le simpatiche immagini del mitico pinguino.


Buon divertimento.



Skype fuorilegge in Germania! Solo sull' iPhone...

2009-04-03T23:51:33.318+02:00

(image)
Se la maggior parte degli utenti iPhone ha esultato all’annuncio del rilascio di Skype, i tedeschi in possesso dello smartphone Apple hanno poco da rallegrarsi.

Infatti, Deutsche Telekom, tramite la controllata T-Mobile che detiene l’esclusiva dell’iPhone in Germania, si è affrettata a precisare che Skype non si potrà utilizzare neppure con gli hot spot gratuiti, ufficialmente perchè l’alto livello del traffico potrebbe ostacolare il buon funzionamento dell’intera rete.

Anche se Skype per iPhone è regolarmente presente sull’App Store Germania (è perfino l’applicazione gratuita più scaricata di tutte), il suo utilizzo potrebbe comportare l’immediata sospensione di ogni contratto T-Mobile che espressamente nega l’utilizzo del VoIP.

Per “par condicio”, la stessa sorte è riservata alla versione di Skype per il BlackBerry di RIM.



IE8 su Windows 7 ? Cestinabile!

2009-03-05T15:59:36.356+01:00

(image)
Windows 7 potrebbe essere la migliore risposta di Microsoft per fronteggiare le accuse dell'Unione Europea, che contesta alla società di Redmond di essersi avvantaggiata sul mercato offrendo Internet Explorer con i suoi sistemi operativi.
Stando alle ultime indiscrezioni circolate online, in una recente versione di Windows 7 è stata identificata una funzione per escludere Internet Explorer 8 dall'OS senza compromettere il funzionamento dell'intero sistema (finalmente).
Una soluzione forse adottata per assecondare le pressanti richieste da parte dell'Unione Europea e mettersi al riparo da una nuova causa antitrust.

La nuova funzione è stata segnalata online dal blog AeroXperience, che ha da poco fornito alcune informazioni sulle procedure da seguire per disabilitare IE8.
L'opzione è presente, al momento, nella sola build 7048 di Windows 7, ma dovrebbe essere inclusa anche nella prossima Release Candidate dell'atteso nuovo sistema operativo sviluppato da Microsoft. Secondo il blogger che ha testato la nuova funzione, la procedura di rimozione del browser non sembra compromettere le altre funzionalità dell'OS o la sua stabilità.



Carl Zeiss, occhiali cinematografici!

2009-01-16T15:36:06.921+01:00

(image) Presentando gli occhiali Cinemizer, lo storico produttore di ottiche di alta qualità Carl Zeiss è andato oltre la consueta gamma di prodotti del suo settore di competenza. E lo ha fatto con cognizione, perché il prodotto è davvero interessante.

Questi particolari occhiali permettono di guardare foto e contenuti video da lettori multimediali grazie a due piccoli schermi Lcd di risoluzione VGA (640 × 480 pixel) inseriti al posto delle lenti e che permettono di visualizzare un film a pari risoluzione di uno schermo con diagonale di 45” e visto da una distanza di 2 metri. Davvero notevole, almeno sulla carta, pensando all’infinità di situazioni in cui questo device potrà essere utilizzato (in aereo, in treno, come passeggero in macchina, ecc…). Il consumo degli schermi è molto contenuto: la batteria dura fino a 4 ore consecutive, ricaricabile tramite porta Usb. I Cinemizer sono compatibili, grazie a un jack A/V, su riproduttori Dvd, console e ovviamente lettori multimediali, incluso iPod Classic, Nano (3G), Touch e iPhone.

Cinemizer è disponibile, oltre che nella versione Gold (con tiratura limitata a 500 esemplari), anche in nero, bianco e argento al prezzo di 369 euro.



USB 3.0: Linux batte tutti sul tempo!

2009-01-07T20:24:15.929+01:00

(image)
L’Open Source Technology Center di Intel sta già lavorando ad un nuovo driver da integrare all’interno delle versioni future del kernel Linux in grado di offrire il supporto al nuovo standard USB 3.0.
’USB 3.0 è destinato a diventare lo standard futuro di interconnessione e scambio dati. Offre, infatti, un’ampiezza di banda di 4,8 Gbps (circa 600MB/s) ed è in grado di segnare prestazioni di circa 10 volte superiori a quelle dell’ormai obsoleto standard USB 2.0. Il primo sistema operativo a fregiarsi del supporto ad USB 3.0 sarà Linux. Lo ha annunciato Intel che, presso il suo Open Source Technology Center, sta già sviluppando un nuovo driver per far comunicare l’xHCI (eXtensible Host Controller Interface) con tutti i dispositivi USB di nuova generazione.

Per il momento, però, il driver ha permesso ad Intel di migliorare di sole 3,5 volte la velocità di trasferimento rispetto ad USB 2.0. Per raggiungere il fattore di moltiplicazione teorico di 10x dovremo attendere prima la piena maturità del driver. Ricordo, infine, che le prime periferiche ad utilizzare il nuovo standard USB 3.0 dovrebbero arrivare sul mercato entro la fine del 2009 e avranno, ovviamente, piena compatibilità con i precedenti standard 2.0 e 1.0.


Fonte | TuxJournal.net




Pronti? Arriva il Linux Day!

2008-10-16T20:03:33.575+02:00

(image)
Ci siamo quasi... ancora qualche giorno e...
Di cosa sto parlando?
Ma naturalmente del giorno più atteso da tutta la comunità open source... il Linux Day!

Sabato 25 ottobre, come ogni anno, si terrà in moltissime città d' Italia il "giorno del pinguino".

Verranno organizzate numerose attività come forum, meeeting, convegni, installation party e molto altro ancora.
Ci saranno, presso ogni sede utenti, esperti e non, pronti a rispondere alle vostre domande e a risolvere i vostri problemi tecnici relativi al pinguino.

Per conoscere dettagliatamente i programmi e le sedi, presso le quali si svolgeranno, nelle vostre città, gli incontri, visitate il sito ufficiale del Linux day: www.linuxday.it

Buon divertimento!



I netbook stimolano la crescita di Linux

2008-10-13T15:23:27.619+02:00

(image)
La diffusione di Linux sarebbe recentemente sostenuta dalla sempre crescente richiesta di netbook o UMPC (Ultra Mobile PC). Leggero e compatto, il sistema operativo open source si rivela la scelta ideale per tale tipologia di macchine, senza incidere sul costo finale.

Fervente sostenitore di tale filosofia di pensiero si rivela Nat Friedman, CTO di Novell, il quale non ritiene vincolante la compatibilità con il mondo Windows: «le persone non si preoccupano di quale sistema operativo utilizzino i notebook», ha dichiarato Friedman nel corso di una intervista, «poiché non lo acquistano per far funzionare una suite di applicazioni come Microsoft Office, ma per essere sul Web utilizzando un Web browser».

Avere Linux preinstallato all'interno delle macchine risulta una gran comodità per gli utenti con poca dimestichezza in tale campo e che non intendono estendere le loro conoscenze in ambito informatico, senza dimenticare come il sistema operativo del pinguino risulti più compatto e leggero rispetto a Windows e quindi più adatto alle ancora limitate soluzioni di storage normalmente presenti in tale tipologia di computer portatili.

Secondo Friedman, bisognerebbe arrivare al punto in cui gli utenti scelgono una macchina in base a ciò che offre, senza focalizzarsi su elementi singoli quali il sistema operativo, un po' come accade quando si acquista un'automobile, la quale non viene scelta in base al motore che racchiude nel cofano o al tipo di trasmissione offerta.

Novell SUSE Linux è già attualmente presente all'interno di molti notebook marchiati HP, Lenovo e MSI; l'azienda starebbe comunque negoziando accordi con HP e Lenovo per iniziare a distribuire il sistema operativo anche all'interno dei suoi netbook. Novell ha inoltre sviluppato SUSE Studio, strumento basato sul Web e pensato per aiutare la realizzazione, la configurazione e il test dei software presenti negli apparecchi. Grazie ad una procedura passo-passo, SUSE Studio guida nella scelta del "desktop environment" e dei pacchetti da integrare, permettendo di indicare un URL da cui prelevare ulteriori pacchetti d'installazione.



Tux e Dintorni su Bongogadget!

2008-10-13T15:01:47.567+02:00

(image)
Tux e Dintorni allarga ulteriormente i suoi orizzonti.
Infatti da oggi il blog sul pinguino e non solo, è presente su un nuovo aggregatore di feed: Bongogadget.

BongoGadget e’ un portale di news, articoli, e recensioni dal mondo dei Gadgets, raccolti dai feed dei blog iscritti.
Grazie a BongoGadget potrai tenerti aggiornato sulle novità tecnologiche, sfogliarti i blog più visitati e fare analisi sulla blogosfera grazie agli strumenti offerti.

BongoGadget nasce il 16 Luglio del 2008, circa un anno dopo il successo dell’aggregatore BongoLinux.com come idea del giovane Nicola Greco blogger di Notsecurity.com e di Html.it, nonchè fondatore della petizione on-line Linux Nelle Scuole Italiane.



ASUS Eee PC anche touchscreen e con CPU dual-core

2008-10-11T22:20:01.814+02:00

(image)
Asus
continua a spingere molto sulla famiglia di prodotti Eee PC e annuncia, per bocca del manager della divisione netbook, Samson Hu, almeno un paio di aggiornamenti dal punto di vista hardware entro l´inizio del prossimo anno.
Al Consumer Electronics Show che si tiene solitamente in Gennaio, l´azienda taiwanese dovrebbe dunque mostrare il suo primo Eee PC dotato di schermo touchscreen, anche se al momento non è dato di sapere se si tratterà di un tipico netbook oppure di un tablet PC.

Dopo aver annunciato il modello Eee PC S101 che già di per sé rappresenta una rivoluzione per i netbook che diventano più aggraziati, più potenti ma anche più costosi, ASUS pensa anche ad un ulteriore potenziamento della piattaforma confermando lo sviluppo di una soluzione basata sulla CPU Intel Atom dual-core.
.

Hu afferma che il nuovo netbook dual-core sarà pronto non appena Intel renderà disponibile tale CPU per il settore netbook (attualmente l´Atom dual-core è disponibile ma la versione presenta consumi e dissipazione troppo elevati).

Se da una parte dunque cresce la potenza ed aumenta il numero di feature, dall´altra si lavora per ridurre i prezzi di queste soluzioni: Jerry Shen, capo della divisione Eee PC, afferma che nel 2009 gli Eee PC partiranno da prezzi inferiori ai 300 dollari.



Wikipedia lascia Fedora/Red Hat ed abbraccia Ubuntu

2008-10-11T16:22:49.865+02:00

(image)
Wikimedia Foundation, l’organizzazione responsabile dei vari progetti targati Wiki (Wikipedia, Wikiquote, Wikinews, etc), ha annunciato di essere in procinto di avviare la migrazione dei suoi server ad Ubuntu.
Con questa mossa la fondazione intende semplificare la gestione dei suoi sistemi e mettere fine alla necessità di gestire distribuzioni differenti: attualmente vengono utilizzate sia Fedora che Red Hat Enterprise Linux.

Per Ubuntu si tratta di un’ottima occasione per mettersi in evidenza visto che, a quasi tre anni di distanza dal primo rilascio dell’edizione server, la distribuzione di Shuttleworth fatica ancora ad erodere fette di mercato nel settore enterprise.

Fonte | ossblog.it



Rilasciato Opera 9.6: i feed in anteprima in stile giornale

2008-10-09T19:35:04.115+02:00

(image)
Opera ha rilasciato la versione 9.6 del proprio browser web, introducendo come al solito alcune migliorie nella velocità e nella performance del programma.

Oltre a queste, la funzione principale è la possibilità di visualizzare i propri feed RSS con un’anteprima in stile giornale, particolarmente indicata per chi non è abituato a fare un uso massivo dei segnalibri, mentre viceversa chi lo è continuerà molto probabilmente a utilizzare il proprio tool preferito.

Anche la funzione di importazione del profilo utente su un’altra macchina Opera Link è stata migliorata, offrendo ora la possibilità di recuperare cronologia dei siti visitati e motori di ricerca preferiti.

Fonte | Readwriteweb.com



Google: Arrivano i Feed RSS dei Risultati di Ricerca

2008-10-09T19:25:33.985+02:00

(image)
Fino a pochi giorni fa veniva considerato come uno dei tanti rumors che scorrazzano per la Rete.
Oggi è praticamente certezza: Google offrirà un feed RSS per ciascuna pagina di risultati di ricerca (ossia per le determinate combinazioni di keywords scelte dall’ utente).
Questa novità è di netto spessore, dal momento che renderà semplice e privo di fatica il tracciare le novità relative ad un prodotto, una persona, una serie di keywords.

Basterà ad esempio effettuare una ricerca con il nome di un blogger ed inserire il feed dei risultati di Google nell’ aggregatore per venire automaticamente avvisati ogni qualvolta in Rete apparirà un articolo contenente il nome del suddetto blogger e per venire, di fatto, informati su ogni novità che lo riguarda.

Ma potrebbe essere sfruttato anche per seguire le discussioni riguardo ad un determinato argomento, dibattito, problema, con la quasi totale certezza di non perdersene nessun passaggio.

Non si tratta di fatto di una novità per quanto riguarda i motori di ricerca, già Live.com e offrono da tempo un feed per ciascuna pagina di risultati, ma con risultati poco entusiasmanti.
Lo stesso strumento, quindi, targato Google, potrebbe rappresentare un nuovo strumento indispensabile per chi fa della Rete la propria fonte di informazione ed approfondimento.

C’è da dire comunque che Google già tempo fa aveva pensato ad una soluzione simile, rilasciando Google Alert, grazie al quale l’ utente viene avvisato via mail nel caso ci siano nuovi arrivi tra i risultati di una ricerca o nuovi post in un blog. La comodità di un feed è però attualmente ineguagliabile, ed anche per questo motivo sembra verrà integrato proprio in Google Alert.



Rsstroom Reader, stampante di news... per WC !

2008-10-08T20:41:05.686+02:00

(image)
Quanti hanno l’abitudine di portarsi qualcosa da leggere quando sono in bagno? E se improvvisamente non si ha in casa niente di nuovo per soddisfare la propria sete di lettura?
Il problema non ha più senso di esistere: notizie sempre fresche e mirate direttamente disponibili in bagno grazie a Yi Tien Electronics con Rsstroom Reader, la stampante di news per carta igienica!

No, non è uno scherzo, si sono inventati pure questa…

L’idea è quella di creare una stampante di news prese tramite RSS 2.0 o atom, direttamente da internet grazie alla connessione wireless, e stamparle su un mega-rotolo di carta igienica.
Ma non finisce qui, Rsstroom Reader è abbinata ad una tavoletta del wc intelligente (!) in grado di riconoscere l’utente di turno dal peso ed abbinare così le news ai gusti personali di ognuno.

Grazie a questa stampante, dalle dimensioni non proprio da rotolo di carta igienica, potrete avere in bagno ciò che avete sempre sognato: qualcosa sempre nuovo da leggere e che sia anche interessante!

Ora, ciò che a prima vista… e anche ad una seconda o terza occhiata, potrebbe sembrare uno degli oggetti più inutili, di cattivo gusto ed ingombranti da mettersi in casa, in effetti ha un suo perché.
Tralasciando chi veramente vorrebbe avere un affare del genere vicino al WC e passare ore in bagno a leggere le ultime news invece di farlo davanti al PC, Rsstroom Reader ha come obiettivo finale quello di invadere le toilette pubbliche fornendo una valida alternativa personalizzata ai classici giornali.

Ehmmm… bagni pubblici? Ok, riesaminiamo da capo la questione, Rsstroom Reader fornisce news stampate su carta igienica riconoscendo l’utente dal peso quando si siede sul water… e qui sorge un problema… non so come siano i bagni pubblici dalle parti di questi creativi progettisti, ma so come sono qui da noi e in molti altri posti: ma chi è che si siede e oltretutto passa un’ora dentro una toilette pubblica???

Difficilmente un’idea del genere potrà raccogliere grossi consensi qui in Italia, se invece prima o poi vorrete provare uno di questi affari dentro un bagno pubblico, sarà meglio abbonarsi ad un servizio di news sulle malattie e l’igiene personale.

Fonte| Ubergizmo



Asus Eee PC S101: molto più glamour.

2008-10-08T16:20:19.386+02:00

(image)
Iniezione di lusso ed eleganza per il nuovo Asus Eee PC S101: mini notebook pensato per gli utenti più esigenti.
L'ultimo nato della gamma Eee PC propone eleganti finiture in metallo satinato abbinate a piccole gemme in cristallo che ne impreziosiscono l'aspetto.

Grande appena 264 x 180.5 x 18- 25 mm per circa 1 Kg di peso, il nuovo Asus Eee PC S101 si distingue inoltre per il mouse pad multi-touch, che si caratterizza per l'ampia superficie e la possibilità di utilizzare contemporaneamente due dita per facilitare le operazioni di scrolling o per ingrandire o ridurre velocemente le immagini
Il nuovo Eee PC S101 è poi equipaggiato con un brillante display da 10,2'' retroilluminato a LED con risoluzione WSVGA, è dotato di webcam da 0,3 MPixel ed integra le tecnologie senza fili Bluetooth e Wi-Fi 802.11n.

Il piccolo ed esclusivo notebook è dotato di un Solid State Drive da 16 GB integrato a cui si aggiunge una SD Card da 16 GB.
Per ampliare ulteriormente la capacità di archiviazione, Eee PC S101 mette poi a disposizione la funzionalità ''Eee Storage'', offrendo ulteriori 20GB di spazio web gratuito, per archiviare e condividere brani musicali, foto, video ed altri contenuti.
In vendita da metà novembre 2008, nei colori Brown e Graphite, Asus Eee PC S101 offre un'autonomia di circa 5 ore.



La tua posta elettronica, sempre in tasca... gratuitamente!

2008-10-08T11:03:01.894+02:00

(image)
Vi starete sicuramente chiedendo, cosa significhi il criptico titolo di questo post. Bè è presto detto... Reach-a-mail!
Probabilmente questo nome non vi dice nulla... d' accordo allora scenderò più nei particolari.

Reach-a-mail è un piccolo programma Freeware per gestire la posta elettronica, ideale soprattutto per chi è soggetto a frequenti spostamenti.

Dato il peso, l'applicazione può essere caricata facilmente su una Pendrive, e con essa anche tutti i vostri messaggi e i vostri contatti. Per scaricare le mail, vi basterà inserire il dispositivo di archiviazione nella porta usb di un computer sul quele sia installato Windows, è lanciare l'applicazione per usufruire del servizio di posta elettronica.

Se volete provarlo... scaricatelo da qui.

P.S. Probabilmente gli utenti Linux non apprezzeranno la necessità di dover utilizzare il pogramma su piattaforma Windows.
Questa, effettivamente, è forse l' unica pecca del programma, anche se, d' altro canto, avendo Windows una diffusione maggiore, ciò rende più facile l' utilizzo del client di posta, quando si è fuori casa e si cerca un punto d' accesso alla rete.



Solaris è morto, parola della Linux Foundation

2008-10-05T20:31:57.008+02:00

(image)
In una recente intervista, il direttore della Linux Foundation Jim Zemlin ha dichiarato senza mezze parole che è arrivato il momento per Solaris di sgombrare il campo e cedere il passo a Linux.
Zemlin ha affermato che il futuro sarà di Linux e Microsoft Windows, non Unix o Solaris, sostenendo che a Sun, HP ed IBM converrebbe abbandonare i loro Unix proprietari ed adottare direttamente il pinguino.

Sempre stando alle dichiarazioni di Zemlin, Solaris non avrebbe molte possibilità di sviluppo, anche a causa dei problemi finanziari di Sun, e funzionalità “minori” come ZFS e DTrace verrebbero acclamante solo da dipendenti dell’azienda



Il Pc si mette a nudo...

2008-09-21T10:46:08.306+02:00

(image)
Antec riprende il concetto di “case aperto” e lo personalizza nel progetto Skeleton.

Il nuovo case del produttore californiano ha un look aggressivo e una struttura inedita, composta da una base scorrevole, dove posizionare i componenti hardware, avvolta da un´impalcatura rigida che ospita un´enorme ventola del diametro di 250mm dotata di LEDs d´illuminazione.
Sopra la base scorrevole va fissata la minboard mentre sotto trovano posto le periferiche da 5.25 e 3.5 pollici, una ventola da 92mm oltre ad un vano per l´inserimento dell´alimentatore.

Sito Ufficiale | www.antec.com