Subscribe: Comments on: Luca Sofri’s bolso feed
http://www.bolsi.org/bolsoblog/2006/09/19/luca-sofris-bolso-feed/feed/
Added By: Feedage Forager Feedage Grade C rated
Language: Italian
Tags:
anche  blog  che  dal  dei  delle  era  fatto  feed  luca  mio blog  mio  nel  poi  proprio  sono  template  titolo  wittgenstein 
Rate this Feed
Rate this feedRate this feedRate this feedRate this feedRate this feed
Rate this feed 1 starRate this feed 2 starRate this feed 3 starRate this feed 4 starRate this feed 5 star

Comments (0)

Feed Details and Statistics Feed Statistics
Preview: Comments on: Luca Sofri’s bolso feed

Commenti a: Luca Sofri’s bolso feed



Anch'io col mio blog. Ecco.



Last Build Date: Mon, 06 Feb 2017 08:17:58 +0000

 



Di: vic

Sat, 30 Sep 2006 23:02:17 +0000

Il mio validatore ha generato un warning sulla tua risposta: mi chiamo Vittorio, non Giovanni :-) Tutto chiaro, tranne tre punti: 1) il feed di wittgenstein non contiene tutti gli elementi che riporti nel post: dopo la chiusura di "description" viene la chiusura di "item", non riesco a capire quei "guid", "pubdate" e "ng" da dove sbucano; 2) il campo "title" contiene il titolo; il campo "link" il permalink; sono due cose distinte, andrebbe appurato se il fatto di applicare il permalink al titolo sia un arbitrio dei reader o meno (da vedere specifiche RSS, come suggerisci); 3) anch'io sono abbastanza talebano dell'HTML, ma le TABLE sono valide anche in XHTML 1.0 transitional, e qua parliamo di un HTML 4.01 transitional (ci sono dei DIV con ALIGN=CENTER, non dei CENTER come tag a sé stanti, non scherziamo :-)). Vedo infine che Luca ha messo l'iconcina di RSS 2.0, mentre il feed è RSS 0.91. Comunque grazie allo spunto ho rivalidato il mio blog, che da tempo se ne era andato a donnine allegre per un paio di errori stupidi ripetuti a raffica, e non solo: ormai valido chiunque mi capiti a tiro :-)



Di: federico

Wed, 27 Sep 2006 17:12:02 +0000

Ciao Giovanni, scusa il ritardo ma da blog e commenti vado e vengo a seconda del lavoro e del pargolo :) Sono contento che tu mi abbia risposto qui: è la prova che basta gettare un messaggio nella bottiglia sul proprio blog e il diretto interessato lo riceve :) La precisazioni tecniche sono le benvenute: io mi ci crogiolo e anzi avevo paura di essere stato piccato io ma era solo fretta. E dalla fretta era nato il mio ragionamento, che voleva sottolineare solo la mia bolsaggine nel non andare mai nelle pagine degli altri blog ma leggere solo i feed. Il ragionamento corto-circuitato che mi era venuto è stato il seguente: - non vedo i link - non capisco dal sorgente del template con quale blog tool è stato fatto - apro il sorgente del feed (che è lo stesso che mi segnali tu) - nel sorgente vedo URL di NewsGator - mi ricordo che Luca via mail mi disse che il blog era fatto con GoLive - deduco che il blog è prodotto manualmente e poi dato in pasto a NewsGator per produrre il feed - dato che il template ha errori HTML deduco che NewsGator sbaglia a generare il feed :) Bloxsom è un magnifico software per chi non ha bisogno di distinguere l'autore del blog o altre raffinatezze. Peccato che non supporti commenti e trackback così Luca non sa se qualcun altro ha risposto ad un suo post e deve affidarsi a TechnoRati. L'osservazione sul codice era da talebano dell'HTML qual sono: ho visto delle TABLE e soprattutto dei CENTER nonché la mancanza di DOCTYPE. Poi lo so che è tutta colpa del template che uno si sceglie. Io l'ho cambiato proprio qualche giorno fa. Infine: i link nel titolo dovrebbero essere unici: tutto il titolo deve puntare ad un link (sia esso verso il blog o verso l'esterno come fa Radio) ma non credo si possa fare l'embedding di un URL parziale. Se ho tempo guardo le specifiche RSS. Ciao!



Di: vic

Sun, 24 Sep 2006 20:56:06 +0000

Ho risistemato i template, che ora vengono validati (i contenuti no, ma quelli sono variabili per definizione). C'è anche il link per l'autodiscovery del feed rss. Il problema di cui parli nel post, però, non dipende né dall'html né dal feed (che pure ho verificato, e mi sembra a posto), ma dal fatto che NNW e lo stesso reader incorporato in Safari applicano di default il permalink al titolo, facendo fuori l'eventuale link già presente sul/nel titolo stesso.



Di: vic

Wed, 20 Sep 2006 09:40:16 +0000

Ma perché usi NewsGator e non il feed originale di wittgenstein? E' qua: http://www.wittgenstein.it/index.rss (poi andrebbe messo l'header link rel=alternate ecc., e c'è da vedere se è fatto bene, come feed, ma intanto) Il blog è generato localmente con Blosxom, e quindi viene fatto l'upload via ftp delle pagine statiche generate. A Luca (e anche a me) fa comodo così, per cui WordPress lato server è escluso. Forse ci sono plugin di WP per la generazione statica delle pagine in locale, ma perché tenere attivi sul proprio Mac Apache + php + mySQL quando uno script in perl di pochi KB fa quello che serve? Intendiamoci, adoro WordPress, lo conosco bene perché ci sto sviluppando altre cose, ma l'accrocco Tex-Edit Plus + AppleScript + blosxom + shell script è l'unico che, oltre al discorso di cui sopra, con una singola pubblicazione riesce ad aggiornare il blog con due template distinti sia su wittgenstein.it che su ilfoglio.it. Prima provammo a lungo Radio Userland, con tutta la collaborazione di Paolo Valdemarin, ma quel mestiere lì proprio non si riusciva a farglielo fare. La validità del codice poi non dipende dal tool usato, ma dai template. Quelli di wittgenstein sono in effetti vecchiotti, e non sono stati costruiti con la validazione in mente (tanto è vero che non è dichiarato alcun DTD in apertura). Si possono aggiornare un po', anche se la validazione assoluta resta una chimera, visto che anche i contenuti possono essere mal formattati. Il mio blog, che usa gli stessi identici strumenti, è stato costruito in XHTML 1.0, ma alla fine genera 38 warning di HTMLTidy; il tuo ne genera 19; wittgenstein.it ne genera 269; ilfoglio.it/wittgenstein 113. Nessuno genera errori, però :-) ciao e grazie della segnalazione, se Luca è d'accordo ne approfitto per dare una rimodernata interna ai template. P.S. il tono delle precisazioni tecniche, comunque la si metta, viene sempre fuori un po' piccato. Non era questa la mia intenzione, nel caso.