Subscribe: Commenti a: 87. Per sempre
http://lapoesiaelospirito.wordpress.com/2012/03/02/87-2/feed/
Added By: Feedage Forager Feedage Grade A rated
Language:
Tags:
anche  che  cosa  difficile  ogni  perché  più  quando  quello che  quello  sempre  solo  sono  sua  tuo  tutti  tutto  vita  voglio 
Rate this Feed
Rate this feedRate this feedRate this feedRate this feedRate this feed
Rate this feed 1 starRate this feed 2 starRate this feed 3 starRate this feed 4 starRate this feed 5 star

Comments (0)

Feed Details and Statistics Feed Statistics
Preview: Commenti a: 87. Per sempre

Commenti a: 87. Per sempre



Potrà questa bellezza rovesciare il mondo?



Last Build Date: Fri, 20 Apr 2018 14:06:17 +0000

 



Di: fabrizio centofanti

Sat, 03 Mar 2012 22:10:05 +0000

grazie! il perdono è la rivoluzione. per questo fa paura.



Di: pam

Sat, 03 Mar 2012 18:22:13 +0000

@ Ernestina 21 Hai ragione, è un dono di Dio, prima di tutto, sempre e comunque, nonostante tutto. @ Roberta Z 24 Vero, anche se è difficile e doloroso; spesso è il tempo a dare un aiuto. Vi abbraccio. Pam



Di: Agnese

Sat, 03 Mar 2012 17:09:02 +0000

"Vuoi venire con me? A far saltare un palazzo" -dopo distruggere la vita sei passato a distruggere oggetti?! Ma che,sei creato per distruggere?Construisci qualcosa, per esempio una vita normale. "il tou ventre che trema mentre lui ti accarezza e ti risponde si,si,ti amerò per sempre" -per quale sempre?



Di: roberta Z

Sat, 03 Mar 2012 16:44:41 +0000

La sofferenza dell’abbandono è difficile mandarla giù, viene la voglia di vendicarsi fino a distruggere se stessi, la voglia di far sparire tutto quello che ci ricorda la sua esistenza. Ma è molto più difficile cancellare dalla mente i ricordi, quelli belli , indimenticabili, che riviviamo con la stessa passione, come se il tempo non fosse passato, come se tutto non fosse dolorosamente finito. Vorresti vendicarti, fargliela pagare, farlo soffrire più di quanto hai sofferto tu. Ma la vendetta dettata dall’umiliazione subita, è vero che per un momento riesce a lenire il tuo dolore, ma è qualcosa che a poco a poco distruggerà soprattutto te stessa e i tuoi momenti felici. Avrai sempre in mente il male commesso. Resta da fare solo una cosa molto difficile: perdonare. Per perdonare si deve diventare quasi gli avvocati difensori di chi ci ha fatto soffrire. Capire i motivi delle sue azioni, forse dovute al suo vissuto, ad umiliazioni subite, a mancanza d’amore. Ci si deve chiedere poi quali sono le nostre responsabilità, cosa abbiamo noi da farci perdonare. E poi si deve pregare, tanto, perché da soli non siamo capaci di fare niente. Tutto questo è molto difficile, perché i momenti tristi, quelli che non vorresti mai aver vissuto, sono quelli che, almeno a me, vengono più facilmente alla memoria e, come allora, continuano a farci male e a procurare dolore. Cancellarli è impossibile, ma si può cercare di sostituirli con i ricordi belli, positivi, che esistono in ognuno di noi (basta cercarli), a quello che siamo stati capaci di costruire, ai traguardi realizzati. E speriamo bene.



Di: Agnese

Sat, 03 Mar 2012 16:19:54 +0000

"Nulla sembra che abbia valore tranne ciò che si estrae dal fondo di se stessi" Oscar Wilde



Di: gum

Sat, 03 Mar 2012 00:10:05 +0000

Sono la tua saggezza e il tuo spirito ricco di fede che ti fanno dono di quanto desideri: Stai facendo le scelte giuste e tutti ti dovrebbero imitare, Ernestina.



Di: Ernesta Scappaticci

Fri, 02 Mar 2012 23:55:15 +0000

@ Pam detto. Incroci uno sguardo e hai la sensazione che la tua vita cambi per sempre. E' proprio così quello sguardo dove tu ti perdi capisci che Dio te lo ha donato perché è veramente un padre buono, che ti vuol far vedere che anche il tuo sguardo è per far perdere l'altro/a che ha bisogno del tuo aiuto. Ernestina.



Di: Ernesta Scappaticci

Fri, 02 Mar 2012 23:47:26 +0000

"Piove e tu ascolti la sua voce calda e lenta" Mi piace tanto ascoltare le voci calde e anche lente, io che corro sempre, anche quando non ce n'è alcun bisogno, chissà perché? Ultimamente mi sono detta- adesso basta, dove sto andando da cosa scappo, che cosa voglio dimostrare e a chi?- Tutta la vita, dopo i sedici anni, non ho fatto altro che esaudire le richieste di tutti, solo per essere una brava figlia, una brava mamma, una brava...... Adesso mi concedo di camminare lentamente e guardarmi intorno così da assaporare ogni cosa che vedo, ogni persona che vedo, non mi voglio più perdere niente. Mi voglio regalare la vita che mi è stata donata da Qualcuno a cui non devo dimostrare proprio niente, Lui mi ama e vuole che esaudisca le mie richieste che sono solo: non aver paura, vai dove ti porta il tuo cuore e restaci tutto il tempo che vuoi. Una panchina davanti al mare è tutto quello che mi serve per ricominciare da capo, nient'altro. Restare lì e perdermi nel cielo, nel mare ,nel mondo che va avanti ma questa volta lentamente con la tenerezza che voglio dare per prima a me stessa. Ernestina.



Di: marco1963

Fri, 02 Mar 2012 22:46:25 +0000

Amarezza. Una promessa eterna, un sogno per una donna giovane, tutta la sua vita, le perle della sua giovane forza, la parte migliore impegnata, sacrificata. Poi un lento fallimento. Viene illusa, s’illude amando, arriva a farsi un male estremo. Il suo dolore, il suo rimpianto; quanto ce l’ha con se stessa? Quel velo sugli occhi, quel desiderio sconfinato e adolescenziale di ricevere solo vero e autentico amore. Quello stesso desiderio, giusto ed eccitante, che a volte assale molti tra noi, un fiume infinito, sconfinato, inesauribile, a volte impossibile da soddisfare. E’ la fonte di pensieri, problemi, affanni. E’ parte della nostra vita. E’ il tutto e il niente, perché non si colma, non si soddisfa, quante volte non si autoalimenta. Spesso non è ricambiato. E allora tutto si sciupa e scivola via in un mescolaticcio grigio, inodore e informe. Però voglio pensare che è possibile errare amando la persona sbagliata, ma si è dimostrato di essere veri, si è dimostrato di saper combattere per le proprie idee e avere fegato e personalità. Ecco (a proposito…): si è dimostrato di saper stare. Stabat. Questo è sufficiente. Anzi è moltissimo.



Di: fabrizio centofanti

Fri, 02 Mar 2012 22:36:51 +0000

vi ringrazio! l'amore è un rischio micidiale, ma inevitabile se si vuole vivere davvero.



Di: Ema

Fri, 02 Mar 2012 22:36:13 +0000

http://www.youtube.com/watch?v=D3HwnYbU_1A



Di: Ema

Fri, 02 Mar 2012 22:29:07 +0000

"ogni volta sbatto la testa contro un limite " Il vero amore non ha mai conosciuto misura. Properzio



Di: gum

Fri, 02 Mar 2012 22:28:05 +0000

Che tentazione ripartire da zero! E' coraggio incoscenza o amore quello che ti fa buttar giù d'un colpo l'edificio costruito lentamente, in economia a calce e mattoni, e tanto lavoro, quando ancora non sapevi chi ti avrebbe fatto morire l'anima , chi avrebbe spento in mezzo al cammino della vita tutti i tuoi sogni bambini. Ci devi credere nella rivoluzione, stavolta si fa sul serio, non è più la solita commedia. La deflagrazione la devi sentire forte dentro di te e quando tutto è spianato quando i debiti sono rimessi ai peccatori, inizia il day-after , la costruzione del tuo nuovo mondo fatto di pace, quella tanto cercata lontano, che invece era solo sepolta sotto quell'edificio.



Di: Roby (s.d a.)

Fri, 02 Mar 2012 21:52:37 +0000

- Mi deludono tutti, ma soprattutto io: ogni volta sbatto la testa contro un limite e si spalanca il vuoto non devi deluderti, amare è coraggio, è anche correre il rischio di finire nel vuoto ma ne vale la pena



Di: Roby (s.d a.)

Fri, 02 Mar 2012 21:44:23 +0000

Se un giorno tu Tornassi da me dicendo che È stato un errore lasciarmi andare lontano lontano da te (...) Allora ti direi Stavolta sarebbe per sempre http://www.youtube.com/watch?v=fGIzBUsLWQU