Subscribe: Presseurop | Politica
http://www.presseurop.eu/it/taxonomy/term/1/*/feed
Added By: Feedage Forager Feedage Grade B rated
Language:
Tags:
amsterdam ndash  cartoon leggi  cartoon  che  della  leggi resto  leggi  ndash cartoon  ndash  più  regno unito  resto 
Rate this Feed
Rate this feedRate this feedRate this feedRate this feedRate this feed
Rate this feed 1 starRate this feed 2 starRate this feed 3 starRate this feed 4 starRate this feed 5 star

Comments (0)

Feed Details and Statistics Feed Statistics
Preview: Presseurop | Politica

VoxEeurop | Politica



Le voci del continente



 



Giornata internazionale contro la corruzione: La lotta alla corruzione è ferma

Sat, 09 Dec 2017 07:00:02 +0100

, – Secondo l’ultima inchiesta sull’integrità pubblica, mentre alcuni parametri fondamentali tendono a restare fermi, nella maggior parte dei paesi dell’Ue la libertà di stampa e quella degli scambi stanno perdendo terreno. Leggi il resto.



Nuovo presidente dell'Eurogruppo: Aria fresca

Fri, 08 Dec 2017 17:33:21 +0100

i, Lisbona – Cartoon. Leggi il resto.



Ratko Mladić condannato: Ergastolo

Tue, 28 Nov 2017 16:00:58 +0100

International New York Times, Parigi – Cartoon. Leggi il resto.



Formazione del governo in Germania: Pessimo design

Wed, 22 Nov 2017 10:36:28 +0100

De Groene Amsterdammer, Amsterdam – Cartoon. Leggi il resto.



Quote rosa in parlamento: Cose da uomini di età matura

Sun, 05 Nov 2017 22:05:21 +0100

Der Spiegel, Amburgo – La recente inaugurazione del nuovo parlamento tedesco è l’occasione per fare il punto sulla presenza di donne e di giovani fra gli scranni in Europa. Leggi il resto.



La Catalogna s'invita a Bruxelles: Lezioni di secessione

Thu, 02 Nov 2017 13:08:47 +0100

Cartoon movement, Amsterdam – Cartoon. Leggi il resto.



Tensioni tra Catalogna e Madrid: Passi avanti

Wed, 25 Oct 2017 16:46:51 +0100

Le Temps, Ginevra – Cartoon. Leggi il resto.



L'Europa centrale e i populisti: Quo vadis Mitteleuropa?

Mon, 23 Oct 2017 09:29:00 +0100

, – La Germania, l’Austria, la Polonia, la Repubblica Ceca e l’Ungheria, un tempo molto tolleranti, stanno offrendo sempre più consensi ai partiti nazionalisti. Come possiamo spiegare questo capovolgimento? Leggi il resto.



Giornalista uccisa a Malta: Qualcosa di marcio nel cuore dello Stato

Thu, 19 Oct 2017 16:09:04 +0100

The Times of Malta, La Valletta – L’omicidio della reporter Daphne Caruana Galizia, uccisa nell’esplosione in stile mafioso della sua auto il 16 ottobre, mostra il livello della corruzione e dell’impunità della politica maltese, così come le aveva rivelate nelle sue inchieste, come da ultimo quelle sui Panama Papers. Leggi il resto.



Austria: Bambino prodigio spinato

Thu, 19 Oct 2017 13:00:35 +0100

De Groene Amsterdammer, Amsterdam – Cartoon. Leggi il resto.



Elezioni in Repubblica Ceca: Un’altra sfida per la democrazia in Europa centrale

Thu, 19 Oct 2017 11:09:04 +0100

Visegrad Insight, Varsavia – Il popolare miliardario e appariscente candidato populista Andrej Babiš è in testa nei sondaggi per le elezioni di venerdì e sabato in Repubblica Ceca. Le altre forze politiche sono così deboli che il suo principale sfidante è un partito nazionalista di estrema destra. Il paese si sta allineando allo scenario ungherese? Leggi il resto.



Paesi Bassi: Viva la diga

Fri, 13 Oct 2017 15:52:24 +0100

De Volkskrant, Amsterdam – Cartoon. Leggi il resto.



Campagna elettorale in Austria: Dalla padella alla brace

Fri, 13 Oct 2017 08:50:07 +0100

, – Lo scorso dicembre, molti europei avevano tirato un sospiro di sollievo quando quello che era sembrato il primo, decisivo successo elettorale della una nuova ondata di populismo nazionalista di destra si era trasformato nel suo esatto contrario. Leggi il resto.






L'Ue e il referendum in Catalogna: Problema interno

Fri, 06 Oct 2017 12:25:09 +0100

De Groene Amsterdammer, Amsterdam – Cartoon. Leggi il resto.



Dopo il referendum catalano: Naufragio in Catalogna

Thu, 05 Oct 2017 19:57:13 +0100

, – Il braccio di ferro tra il governo nazionalista catalano e quello di Madrid, sfociato negli scontri che hanno segnato il referendum del primo ottobre sull’autodeterminazione della regione, si è concluso senza vincitori e allontana la speranza di una soluzione politica alla questione catalana. Leggi il resto.



L'estrema destra e le elezioni in Germania: Iceberg a dritta!

Fri, 29 Sep 2017 09:40:08 +0100

Cartoon movement, Amsterdam – Cartoon. Leggi il resto.



Referendum in Catalogna: La Brexit spagnola

Tue, 26 Sep 2017 12:11:22 +0100

El País, Madrid – Il governo catalano vuole convocare una consultazione popolare sull’autodeterminazione della regione il 1 ottobre. Il governo si oppone strenuamente e la Corte costituzionale si è pronunciata contro. La discussione ricorda più il referendum sull’uscita del Regno Unito dall’Ue che quello sull’indipendenza della Scozia, scrive il capo delle pagine opinione di El País. Leggi il resto.



Discorso sullo stato dell'Ue: Vento nuovo

Fri, 22 Sep 2017 13:25:56 +0100

Cartoon movement, Amsterdam – Cartoon. Leggi il resto.



La Germania al voto: La Merkelizzazione dell’Europa

Fri, 22 Sep 2017 13:13:29 +0100

Der Spiegel, Amburgo – Considerata come la più potente fra i capi di stato e di governo dell’Ue, Angela Merkel si presenta per un quarto mandato alle legislative del 24 settembre. Cosa dicono i numeri su come è cambiata la Germania e l’Unione nei dodici anni del suo governo? Leggi il resto.



Discorso sullo stato dell'Unione europea: Le parole sono importanti

Thu, 14 Sep 2017 16:22:18 +0100

Il 13 settembre il presidente della Commissione europea ha tenuto il suo discorso annuale sullo Stato dell'Unione (noto anche con l'acronimo Soteu) al Parlamento europeo riunito a Strasburgo. Per Jean-Claude Juncker si trattava del terzo intervento di questo tipo. Nel suo discorso Juncker ha passato in rassegna il lavoro realizzato nella scorsa annata e presentato le priorità per quella che viene. Ha spiegato come la Commissione intende affrontare le principali sfide che si presentano all'Ue, e ha condiviso alcune delle sue idee personali sul futuro dell'Europa. width="560" height="315" src="https://www.youtube.com/embed/SxskuIze37c?rel=0" frameborder="0" allowfullscreen> Al termine del discorso, un dibattito con i parlamentari europei ha dato il via al dialogo tra il Parlamento e il Consiglio dell'Ue sul programma di lavoro della Commissione europea per il 2017-18. Benché possano apparire poco interessanti – soprattutto al di fuori della bolla di Bruxelles – i discorsi annuali sullo Stato dell'Unione sono una delle pochissime occasioni in cui il presidente della Commissione presenta in pubblico il lavoro che lui e i suoi colleghi hanno svolto e delinea la sua visione per i mesi a venire. È un'occasione simile ai discorsi di indirizzo politico generale che pronunciano i singoli capi di governo: proprio per questo è interessante analizzare più nel dettaglio il linguaggio e le parole che vengono usate nei discorsi sullo Stato dell'Unione. Sono parole che segnalano i concetti e i temi che dominano una determinata fase, e ciò su cui l'Ue si concentra. 1. Le venti parole più utilizzate in tutti i discorsi Le parole che ricorrono più spesso nel complesso dei discorsi sullo Stato dell'Unione (pronunciati a partire dal 2010), assieme alla loro frequenza. 2. Le dieci parole più utilizzate in ciascun discorso Il grafico indica quante volte le parole più ricorrenti nell'insieme dei discorsi sono state pronunciate in ciascuna occasione, evidenziando in arancio e rosso le frequenze più alte. 3. Le parole relativamente più frequenti in ciascun discorso La wordcloud mostra tutte le parole che sono allo stesso tempo molto presenti in uno dei discorsi e meno presenti nei discorsi degli altri anni (i termini ricorrenti sono stati eliminati). 4. Alcune parole relativamente più frequenti Il grafico si sofferma su alcune parole chiave, selezionate perché particolarmente interessanti, e illustra quante volte sono state pronunciate in ciascuna occasione. Queste infografiche e il relativo codice sono disponibili con la licenza Creative Commons – attribuzione. Possono essere riprodotte a patto che ne venga citata la fonte: Giorgio Comai/OBC Transeuropa/#edjnet.[...]



Negoziati sullal Brexit: Anticaglie

Wed, 13 Sep 2017 21:03:42 +0100

Jyllands-Posten, Aarhus – Cartoon. Leggi il resto.



Elezioni in Germania: Lotta impari

Thu, 07 Sep 2017 23:15:35 +0100

Cartoon movement, Amsterdam – Cartoon. Leggi il resto.



Negoziati sulla Brexit: Divergenze tra Bruxelles e Londra sui diritti dei cittadini

Thu, 31 Aug 2017 08:37:25 +0100

euobserver.com, Bruxelles – I diritti dei cittadini Ue che vivono nel Regno Unito e quelli dei cittadini britannici che vivono nei paesi membri Ue è una questione chiave nell’ambito dei negoziati in corso tra il governo britannico e l’Unione europea sull’uscita del Regno Unito dall’Ue. Leggi il resto.



Difesa europea: Per un esercito comune dell’Unione

Tue, 08 Aug 2017 12:13:51 +0100

Strade, Roma – Le discussioni sulla difesa comune europea hanno ripreso vigore dopo l’elezione di Emmanuel Macron alla presidenza della Francia. È giunto il momento di creare un esercito comune europeo sotto l’autorità di un Alto consiglio di sicurezza, sostiene il giornalista ed ex deputato europeo radicaleOlivier Dupuis. Leggi il resto.



Polonia e stato di diritto: Manneken PiS

Fri, 28 Jul 2017 19:54:55 +0100

De Volkskrant, Amsterdam – Cartoon. Leggi il resto.



Balcani occidentali e diritti Lgbti: C’è ancora parecchio da fare

Mon, 24 Jul 2017 08:54:13 +0100

Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa, Trento – La prospettiva di adesione all'Ue ha spinto i paesi della regione a dotarsi di leggi contro le discriminazioni su base sessuale. Per conseguire cambiamenti profondi serve però una maggiore attenzione da parte delle autorità. Leggi il resto.



Riforme conservatrici in Polonia: Contro l’ordine europeo

Fri, 21 Jul 2017 22:02:30 +0100

Visegrad Insight, Varsavia – Una settimana dopo la visita a Varsavia del presidente Usa Donald Trump, il PiS, il partito conservatore al governo, ha votato una legge che stravolge la Corte Suprema in modo da allargare ancor di più il suo controllo sul processo legislativo. Leggi il resto.



Turchia: Pena capitale

Wed, 19 Jul 2017 12:46:06 +0100

Cartoon movement, Amsterdam – Cartoon. Leggi il resto.



Ue e Turchia: Fondi europei, autoritarismo e società civile

Thu, 13 Jul 2017 09:49:27 +0100

Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa, Trento – Da oltre dieci anni la Turchia riceve finanziamenti Ue mirati a favorire le riforme e la democratizzazione del paese. A seguito della deriva autoritaria sono in molti però a chiedersi se abbia senso proseguire su questa strada. Leggi il resto.



Presidenza estone dell'Ue: Il “paese modello” prende il timone

Sat, 01 Jul 2017 16:53:25 +0100

SGI news, Gütersloh – L’Estonia ha assunto il 1 luglio la presidenza di turno dell'UE al posto del Regno Unito dopo che questo ha rinunciato al suo semestre di presidenza all’indomani del voto della Brexit. Per il piccolo paese con un curriculum di tutto rispetto si tratta di una grande sfida in tempi ambigui. Leggi il resto.



L’Ue multa Google: Collare comunitario

Wed, 28 Jun 2017 16:00:37 +0100

De Groene Amsterdammer, Amsterdam – Cartoon. Leggi il resto.



Il Regno Unito e la Brexit: Lo zimbello d’Europa

Sat, 24 Jun 2017 21:58:51 +0100

È ormai evidente che i falchi della Brexit che hanno tenuto in pugno il governo britannico sin dalle dimissioni di Cameron all’indomani del referendum del 2016 non hanno un piano per gestire i negoziati al di là del mantra del “riprendiamoci il controllo”. Ora l’atteggiamento europeo verso Londra è in sospeso tra la preoccupazione e l’angoscia per l’impossibile situazione in cui il governo inglese ha messo se stesso — e il Regno Unito. A proposito di questo cambio di passo, sul continente sono apparsi numerosi articoli negli ultimi giorni, che hanno messo in luce l’apparente dilettantismo del governo britannico: ad esempio l’implacabile articolo di Jean Quatremer sul Guardian o il pezzo spietato apparso sullo Spiegel International mostrano come l’umore in Europa sia cambiato. L’ultimo della serie è il seguente articolo intitolato Questi sono i migliori politici che il Regno Unito possa offrire?, scritto dal corrispondente da Londra dell Süddeutsche Zeitung Christian Zaschke. È stato tradotto da Andrea Torsello a partire dalla versione inglese di Paula Kirby, che ce lo ha segnalato: Se non fosse così seria, la situazione nel Regno Unito sarebbe quasi comica. Il paese è governato da un robot parlante, soprannominato Maybot, che in qualche modo riesce a visitare i resti del palazzo andato a fuoco nell’ovest di Londra senza a incontrare un singolo sopravvissuto o volontario accorso in aiuto. I negoziati per l’uscita del paese dall’Ue sono iniziati lunedì, ma nessuno sembra avere nemmeno un’idea di piano. Il governo dipende da un piccolo partito che accoglie negazionisti dei cambiamenti climatici e creazionisti. Boris Johnson è ministro degli esteri. Ma che cosa è successo a questo paese? Due anni fa David Cameron usciva dalle elezioni parlamentari da vincitore assoluto. Si era assicurato una maggioranza assoluta, e sembrava dunque che la carriera di questo allegro uomo insignificante si dirigesse verso vette sorprendentemente vertiginose. L’economia britannica cresceva più rapidamente che in ogni altro paese industrializzato al mondo. L’indipendenza della Scozia e la conseguente disintegrazione del Regno Unito erano state evitate. Per la prima volta dal 1992 c’era una maggioranza conservatrice nella camera dei Comuni. Il Regno Unito si sentiva un attore universalmente rispettato sulla scena internazionale. Questo era il punto di partenza. Per passare da questa posizione di favore al caos odierno nel più breve tempo possibile erano necessari due elementi: il primo, l’odio ossessivo verso l’Ue manifestato dalla corrente di destra dei Tory; il secondo, l’irresponsabilità dimostrata da Cameron nel legare l’intero futuro della nazione alle sorti del suo referendum, solo per soddisfare un gruppo di fanatici all’interno del suo partito. Sta diventando ancora più chiaro quanto fosse una decisione incredibilmente sbagliata. Il fatto che il Regno Unito sia diventato lo zimbello d’Europa è direttamente legato al voto espresso sulla Brexit. Chi soffrirà di più saranno i britannici, che sono stati ingannati dai sostenitori del Leave durante la campagna, traditi e trattati come idioti da buona parte d[...]



Helmut Kohl 1930-2017: L'uomo che ha abbattuto il Muro

Tue, 20 Jun 2017 09:58:13 +0100

, – Cartoon. Leggi il resto.



Diritto all’informazione: Gli informatori, sentinelle fragili della democrazia

Mon, 19 Jun 2017 11:54:30 +0100

, – Mettono a repentaglio la loro vita privata e professionale per denunciare le malversazioni e le irregolarità di cui vengono a conoscenza nel loro lavoro, eppure i whistleblower non godono della protezione che spetterebbe loro. Ma qualcosa in Europa si sta muovendo. Leggi il resto.



Ue-Cina: Pechino, il partner indispensabile

Fri, 16 Jun 2017 09:00:43 +0100

, – I rapporti con la Cina, avviati nel lontano 1975 e costantemente rafforzati da allora, costituiscono una opportunità per l’Ue di rinforzare il suo peso geopolitico, e di fare della prima potenza commerciale del mondo una preziosa alleata. Leggi il resto.



Negoziati sulla Brexit: Cominciamo bene

Fri, 16 Jun 2017 08:23:21 +0100

De Volkskrant, Amsterdam – Cartoon. Leggi il resto.



Dopo le elezioni nel Regno Unito e in Francia: Le cose si muovono in Europa

Mon, 12 Jun 2017 23:12:07 +0100

France Inter, Parigi – La crisi politica nella quale è piombato il Regno Unito e la vittoria annunciata del filoeuropeo Emmanuel Macron segnano una situazione nuova dalla quale l'Europa esce più forte, sostiene Bernard Guetta. Leggi il resto.



La Francia e l’Ue: L’elezione di Macron non è la vittoria dell’Europa

Mon, 12 Jun 2017 13:02:22 +0100

EastWest, Roma – L'arrivo di un europeo convinto e dinamico all’Eliseo è sicuramente una buona notizia per l’Unione, ma da sola non è sufficiente per salvarla dalle pressioni dei populismi e delle tendenze nazionaliste di vario genere, mette in guardia il direttore di EastWest Magazine. Leggi il resto.



Elezioni nel Regno Unito: Il nodo elettorale

Wed, 07 Jun 2017 15:45:16 +0100

, – Cartoon. Leggi il resto.



Diritti sociali: Una carta per rafforzare la dimensione sociale dell’Europa

Tue, 06 Jun 2017 09:09:49 +0100

Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa, Trento – La proposta della Commissione di creare un pilastro europeo di diritti sociali costituisce un passo avanti verso una disciplina integrata e coerente della materia a livello europeo, dando agli stati membri un quadro di riferimento. Leggi il resto.



La Francia e l’Ue: Emmanuel Macron riuscirà a far ripartire l’Europa?

Wed, 31 May 2017 07:46:40 +0100

Alternatives économiques, Parigi – Se vuole riformare l’Unione, il presidente francese dovrà convincere Berlino a invertire la rotta sull’austerità permanente e a mettere fine alle politiche deflazionistiche sul lavoro. Difficile, ma non impossibile, secondo il direttore di Alternatives économiques. Leggi il resto.



Francia-Germania: Macron e Merkel, insieme contro il populismo

Tue, 30 May 2017 21:17:01 +0100

Süddeutsche Zeitung, Monaco – Sin dal loro primo incontro il nuovo presidente e la cancelliera hanno fissato le priorità del "motore europeo": riformare l'Unione e opporsi insieme alle derive populiste in Europa e nel mondo. Leggi il resto.



Europa-Stati Uniti: Ognun per sé

Tue, 30 May 2017 11:28:36 +0100

Trouw, Amsterdam – Cartoon. Leggi il resto.



L’Europa e il nuovo presidente francese: Macron riuscirà a realizzare il sogno della generazione Erasmus?

Tue, 23 May 2017 09:49:55 +0100

Bloomberg View, New York City – Se c’è qualcuno che possa restituire fiducia nella visione di un’Europa federalista, quello è il nuovo presidente francese. Ma non sarà cosa facile, sostiene Ferdinando Giugliano. Leggi il resto.



Francia: Nuova collezione Macron

Fri, 19 May 2017 08:09:56 +0100

De Volkskrant, Amsterdam – Cartoon. Leggi il resto.



Elezioni e hackeraggio: Qualche lezione per la Germania dall’attacco contro Macron

Wed, 17 May 2017 20:43:35 +0100

euobserver.com, Bruxelles – Il modo in cui la squadra di Emmanuel Macron si è difesa contro un tentativo di hackeraggio a pochi giorni dalle presidenziali può aiutare altri partiti in Europa a gestire casi simili, e in particolare in vista delle politiche di settembre in Germania. Leggi il resto.



Presidenziali in Francia: Emmanuel Macron dovrà rimettere l’Europa in moto

Tue, 09 May 2017 09:06:28 +0100

France Inter, Parigi – L'elezione del filoeuropeo Emmanuel Macron alla presidenza della repubblica in Francia è una buona notizia per l'Europa e per il mondo, ritiene Bernard Guetta, poiché potrà ridare all'Unione lo slancio che le manca. Leggi il resto.



L’UE, il Regno Unito e la Brexit: Cottura lenta

Thu, 04 May 2017 12:13:59 +0100

De Groene Amsterdammer, Amsterdam – Cartoon. Leggi il resto.



I legami tra Marine Le Pen e Vladimir Putin: Vecchie conoscenze

Wed, 03 May 2017 22:19:11 +0100

euobserver.com, Bruxelles – La candidata di estrema destra al secondo turno delle elezioni presidenziali francesi del 7 maggio ha collezionato una lunga serie di viaggi più o meno segreti per incontrare sia il presidente russo Vladimir Putin sia alcuni dei suoi più stretti alleati. Sebbene continui a negare di aver ricevuto denaro da loro, restano domande sull’influenza del Cremlino sul Front National. Leggi il resto.