Subscribe: VICOQUATTRO
http://vicoquattro.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Added By: Feedage Forager Feedage Grade B rated
Language: Italian
Tags:
alla  anche  che  così  dal  dell  della  delle  nel  nella  noi  perchè  più  questo  sono  tutti  valery  visto 
Rate this Feed
Rate this feedRate this feedRate this feedRate this feedRate this feed
Rate this feed 1 starRate this feed 2 starRate this feed 3 starRate this feed 4 starRate this feed 5 star

Comments (0)

Feed Details and Statistics Feed Statistics
Preview: VICOQUATTRO

VICOQUATTRO





Last Build Date: Wed, 16 Sep 2015 16:36:57 +0000

 



< blank >

Fri, 11 Jun 2010 18:43:00 +0000



































































































































































indignazione

Mon, 05 May 2008 20:11:00 +0000

E' tanto che, per vari motivi, su questo blog non si vede niente di nuovo. Oggi però, visto cos'è successo negli ultimi giorni, abbiamo deciso che così proprio non va...per un po' terremo questo banner, semplice ed inequivocabilmente diretto. Chiunque si sente come noi è libero di scaricarlo e di pubblicarlo sul suo blog, perché una Verona così a noi non va bene.

(image)



(up)stream of consciousness

Fri, 02 Nov 2007 01:01:00 +0000

What's happened? ho sempre sognato di scrivere abbattendo i sacri dogmi della sintassi italiana nel patetico tentativo di emulare il flusso di coscienza joyciano ed è quello che farò in questo post anche perchè non c'è un ordine delle cose nè in senso letterale ne figurato. e forte rimane la tentazione di produrre qualcosa di illegibile o meramente satisfattivo di un malsano solipsismo che da tempo mi attanaglia. il problema è che dopo queste poche righe mi sono già ricreduto circa il mio primigenio intento e sono conscio che come di consueto uscirà la solita paccotiglia di stronzate che sgorgheranno gaudenti dalla mia tastiera. ho finito per cambiare idea di nuovo e sto pensando ad un post a punti.Nel frattempo vi mostro la mia tesi, finalmente ultimata.la circostanza che la mia creazione equivalga a numero tre esemplari di dazed&confused- il mio mag preferito in questi ultimi tempi - mi inorgoglisce e al contempo fa calare un'aura di frivolezza sull'intero lavoro che di suo si presenta per contro molto tecnico e articolato.Passando alle tristi notizie via vico numero quattro è al suo canto del cigno. ancora un paio di mesi e la straziante agonia delle ultime settimane, sulla quale diplomaticamente facciamo calare un velo di silenzio, avrà una fine. peccato per tutto quello che di glorioso queste quattro mura hanno conosciuto. davvero mi intristisce pensare alla nostra prossima dipartita. il blog continuerà a vivere, credo.peccato anche perchè si sono recentemente insediati dei vicini che ci avrebbero dato sicure soddisfazioni. ieri sera ad esempio il branco di subumani appena installatosi al piano superiore ha intrapreso un interessante esperimento di performing art scaricando intere secchiate di vernice bianca dal loro balcone verso la piastra di cemento sottostante. piccolo plateatico da noi adibito a postazione sunbathing nella stagione primavera estate, ma che in realtà sarebbe il tetto di un garage. devo ammettere che la pioggia di vernice fresca stacca di alcune lunghezze l'altro importante episodio che ha visto come protagonista il medesimo tetto e una porzione significativa della nostra finestra (= quando cioè ho mandato in frantumi il vetro con un hoduken nell'infelice tentativo di freddare una zanzara tigre placidamente stanziatasi sullo stesso)ad ogni modo grazie a questo ingegnoso escamotage avremo occasione di saggiare in quanto tempo le piogge acide milanesi ripristineranno la situazione quo ante per poter così calcolare il grado di corrosività del dio pluvio meneghino.anyway un assaggio della nuova abitazione ove prossimamente trasferirò le mie flaccide membra. la summa quaestio è : preservare questa atmosfera molto sixties con annesso aroma di naftalina o affrontare una delle più impervie e nefaste sfide che l'umanità tutta abbia mai intrapreso nel corso della sua esistenza (=togliere la carta da parati da un muro della prima guerra mondiale rischiando così di entrare direttamente in casa del vicino dopo aver scrostato tutta quell'iraddiddio)?ovviamente sono retorico perchè già so di dover affrontare la titanica impresa.Quando? Questo fine settimana e così mi perdo pure (per l'ennesima volta en passant) il concerto degli amici hiroshima al de kamer sabato. Non mi perdo invece il concerto degli interpol a milano, biglietto già acquistato, blonde redhead in apertura, come prima più di prima ti amerò.[...]



Cannolo-day

Sat, 15 Sep 2007 12:56:00 +0000

(image)

Mi stavo chiedendo una cosa: ma se ognuno di noi porta almeno un amico siculo-campano-calabo-pugliese a fare un giro sopra il terreno dove un leghista vuole costruire la sua casa, il terreno diventa impuro e quindi non può più costruirla?
"Metto personalmente fin da subito a disposizione [...] sia me stesso" (op.Cit.) che i miei amici per un pic-nic a base di arancini, cassata e cannoli.




Marco Paolini @ ArteSella

Mon, 10 Sep 2007 11:55:00 +0000

(image)

Domenica sono andato a vedere Marco Paolini e i Mercanti di Liquore in val di Sella.
Paolini è una garanzia, sempre in grado di regalare spaccati di vita facendone risaltare la drammaticità e la contemporanea comicità. E' un creatore di clown se consideriamo la vera natura del clown, spesso lontana dalla concezione comune.
I Mercanti di Liquore lo accompagnano già da qualche tempo e anche questa volta hanno createo ottime atmosfere.
Devo dire che rispetto all'altro spettacolo che avevo visto (Song n.32 - concerto variabile), questo (Miserabili - Io e Margaret Thacher) offre più attimi di comicità, a volte amara. Dal punto di vista musicale Song n.32 è una spanna avanti, i testi delle canzoni erano decisamente più belli. D'altra parte i due show hanno caratteristiche molto diverse, quindi a ognuno il suo. Li consiglio entrambi comunque.
Infine merita una menzione la location, pochi altri posti creano un'atmosfera come quella del Teatro Naturale. La stagione quest'anno è chiusa, l'anno prossimo andateci...



È il mercato (della sanità), baby!

Sat, 08 Sep 2007 12:43:00 +0000

Non amo Michael Moore. Non amo, per esser più precisi, l'ostinazione con la quale pretende di innestare nelle nostre menti la (presunta) Verità, cavalcando gli osanna di quel gregge che lo idolatra ad ogni uscita cinematografica. Ma ci si fa l'abitudine e si soprassiede. Così come si è fatto del resto con quella mandria informe di boccaloni che vede in Grillo il Messia dopo il monologo su skype.
Sgombriamo il campo da equivoci. Michael Moore non è un documentarista, è un abile montatore. Moore non è la Gabanelli, che stronca a destra e a manca con rigore e senza distinguo. Moore è furbetto e malizioso. Per carità esibisce una certa perizia nel maneggiare il mezzo, specialmente nella fase destruens dei suoi lavori. Chiusa la quale tuttavia, si cala mestamente il sipario.

Ho visto sicko, se non si era intuito. Bene, sicko merita di esser visto solo per i primi 45 minuti (fino quando l'indagine rimane su suolo usa). Il resto è un pout pourri di sensazionalismo, antiamericanismo d'accatto (la gita a cuba) e perniciosa retorica (hey la borghesia francese ha un tenore di vita superiore al mio, cittadino americano medio macdonald addicted).

Quanto al merito: la prima parte basta e avanza a farti inorrridire e a gridare all'aberrazione (non a caso la verità parla da sè, il fatto viene spiattellato nudo e crudo sul tuo schermo senza la stucchevole glossa del regista).



Imprevisti

Fri, 31 Aug 2007 17:06:00 +0000

(image)
Era un po' che era lì da parte e visto che mi avete dato il la con il post precedente...
Aspettando una risposta da Mac, chiediamo nel frattempo al Valery una guida for dummies per affrontare la situazione...A nome di tutti i trekkers richiedo specificamente un capitolo dedicato al delicatissimo caso in cui il fatto si verifichi all'interno di una "toilet-tent" in mezzo al nulla.
Valery, aiutaci tu...



Perche?

Thu, 30 Aug 2007 13:40:00 +0000

Credevo si fosse toccato il fondo quel dì in cui il valery tornò gaio e trionfante dal pam. Aveva nel sacchetto una confezione di cartaigienica scottex limited edition 5 veli + otto fili di cachemire al profumo di sandalo cinese. Costata l'equivalente di un monolocale in corso como temo (lo scontrino è tutt'oggi coperto da segreto d'ufficio). Vabbè ognuno ha i suoi momenti di debolezza; il valery, com'è noto, è poi particolarmente sensibile alla causa cartaigienica. Io e MChef soprassedemmo.

Ieri il punto di non ritorno.

(image) Si voglia immaginare un aroma di gelsomino notturno effondersi nella stanza


Scorgo già in lontanza i contorni dell'Armageddon, eccezionalmente nelle vesti di un Hello Kitty gigante che ci calpesterà tutti in un tripudio di dettagli glossy-luccicosi. (probabilmente urlante "IwannaFuckYouHardUpstream!")

È d'uopo precisare che nelle ultime settimane il fronte femmineo della maison si è arricchito di un nuovo membro. Ergo mi ritrovo da solo a presidiare gli ultimi barlumi di eteromachismo presenti nella casa. 2 contro uno ed è subito cartaigienica rosa.

Un sentito grazie al valery che mi ha abbandonato così ignominiosamente al mio destino.



vicoquattro stretto nella morsa del caldo

Wed, 15 Aug 2007 15:26:00 +0000

C'è aria viziata qui. E un discreto retrogusto di naftalina tipico degli armadi che non vengono aperti da tempo.
Facciamo il punto della situazione. Io non ho più una vita. Meglio, sono entrato nella modalità "scrittore maledetto" causa tesi.
Un lavoro asciutto conciso dritto al punto.
Un bel paio di palle. Ho scritto un centinaio di pagine e non sono nemmeno al giro di boa. Che poi, sia chiaro, non vuol dire alcunchè il numero di pagine. Meglio (e due), dipende. Da Chicago il mio relatore apprezza, da verona il sottoscritto rosica (perchè poteva essere anch'egli a chicago e invece no in quanto GREATCOGLIONE) e annaspa nella speranza che gli cassi qualcosa per eccessivo sbrodolamento.

momento curiosità: è finito nella mia bibliografia il prof capizzano, noto ai più per essersi trapanato uno stuolo di studentesse cum magna foia nel suo ufficio di camerino. in realtà è un pezzo grosso nella sua materia e ora, accanto alla sconsiderata ammirazione come uomo (inteso come MaschioChiavatoreVeryRazaPiave) vi aggiungo anche quella di giurista in fieri. "La duchessa si aprì come volesse fare la spaccata... Raggiungemmo l'orgasmo. Dopo recitammo il rosario..." dal suo libro autobiografico. Ezio come back!

Uniche occasioni di diletto:

- film orientali kitano katane samurai vendette amori&geishe + film horrorsplatterultragore + gangster movie.
Leggi anche: i gener di film che sono condannato a guardare in perfetta solitudine visto il ban impostomi da tutti coloro con i quali guardo abitualmente qualche filmetto.

- rocketbowl

Che immane tristezza.

Quanto agli altri membri della famigghia vicoquattro:

- MasterChef è in Nepal. Niente percorsi misticotibetani all'amatriciana stile sette anni in tibet ma 3 settimane di trekking durissimo nel Regno del Mustang. Due delle quali senza potersi lavare sotto un qualsivoglia getto d'acqua diverso da quella piovana. onlythebrave.

- Il valery è in toscana in un casolare dio solo sa dove, ma ciò che più conta in compagnia di una delegazione dell'Indiana University. Immagino costituita da una falange di cheerleaders locali. Aspettiamo le foto e/o un video in pieno stile collegefuckfest.

- il brese non pervenuto. l'ultima sua news risale a tempo fa quando ha dovuto fare da cavia ad uno scultore cinese (gli serviva un calco del suo poderoso membro per una scultura). Ecco il risultato finale in scala 1:1

(image)



L'era 'n butin

Mon, 09 Jul 2007 14:42:00 +0000

Ebbene, oggi nel cielo di Milano tra i vari gas tossici vi potrebbe capitare di vedere questo simpatico oggetto che è il frutto di un duro lavoro condotto dal Valery nelle lunghe serate passate dietro le scrivanie della sua nota società di consulenza.

(image)
Per vedere realizzato il suo progetto ha dovuto, con manovre al limite della legalità, organizzare una fusione tra note società aerospaziali, agenzie di design e industrie dolciarie.


Happy birthday Mr. Upstream, happy birthday to you


Visto che tutti sono in grado di avere Marilyn che canta questi noti versi noi siamo andati ben oltre...è stata dura, ma siamo riusciti a contattare questo grande artista e a farlo esibire nel cortile di vicoquattro per celebrare degnamente la giornata. Che lirismo, che presenza scenica...


(object) (embed)








Le quattro P

Fri, 06 Jul 2007 16:22:00 +0000

Peritarsi di scrivere qualcosa di originale ma rimanere incagliati nelle paludi dell'astenia mentale. Di venerdì, tardo pomeriggio.

Partorire un porcata dada, immonda e pseudo tranchant. Postarla.

Procastinare sine die l'inizio del capitolo "L'incidenza dell'approccio law&finance sulla disciplina della società per azioni quotata".

Predisporre l'apparato gastrointestinale all'arrivo di galloni di mojito catartici al wannabe party-a-tema di stasera. Qualcosa su cui sentenziare. Forse.



vicoquattro looking for heidi

Mon, 25 Jun 2007 13:42:00 +0000

U: domenica finalmente giornata libera. Gita fuori porta?MChef: ottimo, ci penso io. C'è anche il valery.--------U: novità?MChef: tragitto pianificato, è tutto pronto. domani ore 7, ponte garibaldiU: (&%$!!"%&@!#!!!gosh!!)Ilvalery: (&%$!!"%&@!#!!!faccio il dritto e va in cul anche alla sveglia!!)Destinazione: Dolomiti - Val di Fassa - CatinaccioCome si può facilmente intuire io e il valery siamo due parvenu della montagna. Per me gita fuori porta significa partenza blanda ore 10 arrivo in loco ore 11 cazzeggio fino alle 12 e poi pic nic grezzo + stasi fisica all over the day con qualche concessione al giuoco del pallone e delle carte badando bene di non impegnare troppe energie fisiche. In altri termini adotto l'approccio milanese "uè pirlett parcheggia lì andiamo là mangiamo qui" tutto in un'area di pochi km quadrati". Il valery è forse messo peggio di me, prova ne è il suo indossare con estrema fierezza jeans diesel anche durante la camminata.MasterChef per contro ha un fetish pericolouzissssimo (cit verona is burning) per il trekking. L'ultima sua uscita, dal pittoresco nome "Dalla carega al Carega" lo ha visto impegnato in una malsana camminata di oltre 12 ore nel tentativo di raggiungere il succitato promontorio partendo direttamente da casa. Impresa fallita a metà percorso ahimè per le avverse condizioni metereologiche. Il mese prossimo sempre per rimanere in tema andrà in nepal ("un mese in nepal" il titolo del film che lo vedrà protagonista - licia colò ci ha già comprato l'esclusiva), ad esportare il verbo di vicoquattro, giocare con i lama e ad aderire a qualche religione tibetana nel regno del mustang.Tornando a bomba, dalla foto si può facilmente evincere il dislivello che separa noi poveri travet della scarpinata e il Maestro Messner, per l'occasione presentatosi con t shirt in tessuto tecnico, pantalone in tessuto tecnico, boxer fluo in tessuto tecnico, scarpe tecniche. Noi abbiamo risposto con jeans diesel - panta militari dal tessuto imprecisato from montagnola bologna e t shirts ultra cotton superplus all'insegna della modalità "sudorazione niagara".Abbiamo schermato le facce per due ragioni. Nel mio caso perchè sono diversamente bello; l'unica persona che nella real life mi ha riconosciuto (ciao giulia!) subito dopo si è accasciata al suolo in preda a spasmi e conati di vomito. Nel caso di Masterchef la spiegazione è ancor più semplice: sta diventanto donna e l'ultimo intervento agli zigomi ha lasciato delle cicatrici che ancora non si sono pienamente assorbite. Dopo che una guardia padana l'ha beccato ad attaccare adesivi di laurella arietti è costretto a muoversi in incognito. Il valery ha invece firmato la liberatoria, dopo il corso di autostima frequentato all'università della terza età è profondamente cambiato. Nelle loro mani confezioni di salamini (vedi in basso).Perchè la montagna? La montagna è il terreno d'elezione per coloro che intendono tagliare il cordone ombelicale con le asfittiche pastoie del quotidiano, elevando lo spirito attraverso una forma di panismo con la natura dalle indiscutibili proprietà catartiche. Un lavacro per l'anima filtrato dal medium naturalistico, teso al ripristino dell'Equilibrio interiore, finalmente libero dalle scorie cancrenose del proprio vissuto. (feat avv. bongiorno - vedasi come esempio di scuola il comunicato stampa del divorzio fini).Balle. Noi andiamo in montagna eminentemente per una ragione: ingollare quantità importanti di cibo locale. Regia, diapositive:1 Quello che il sottoscritto e il valery stanno maneggiando con fare ambiguo misto divertito è il "salamino". Nostro affettuoso (ed ambiguo) epiteto per indicare una striscia di carne lunga circa 15 cm e spessa 2 (che detta così poi..), così composta: 65% bovino, [...]



Fuga da alcatraz

Thu, 21 Jun 2007 19:49:00 +0000

(image) Alcatraz Fed. Penitentiary

Alcatraz nel mio caso ha assunto le forme di un tomo di quasi 900 pagine di pura masturbazione giuridica. Aggiungerei completamente fine a se stessa. Mera speculazione dogmatica di una mente più spappolata della mia. Utilità all'atto pratico: curva tendente a meno infinito. Sono cose che ti rinfrancano.
Ora sembrerebbe mi sia riappropiato di una vita normale, col cervello ridotto in poltiglia ma va bene così. Quantomeno provo l'ebbrezza di formulare periodi semplici, massimo 10 parole, solo coordinate (la consecutio mi ha dato appuntamento a settembre) e qualche grugnito come intercalare.



From Bari vecchia to Hollywood (through Verona)

Tue, 19 Jun 2007 08:25:00 +0000

A) Cortile interno. Tizio e Caio, addetti allo spurgo di fognature e pozzi neri. La minaccia è un geiser di escrementi e liquami putrescenti direttamente ad una decina di metri dalla nostra finestra. Non ho mai visto un geiser in vita mia, vederne uno di merda fumante in presa diretta, non lo nascondo, un po' mi solleticava.
T: spegn speeeegn! (tizio stacca il maxi tubo aspiratutto dal pozzetto)

C: eeeeehhhhh? (caio giace ad una 15 di metri da tizio. caio è totalmente obnubilato dalla vaporizzazione gusto merda promanante dal tubo, dovrebbe spegnere l'aspiratore ma è in pieno trip)

T: Speeegn uaglio' ma k si sceeeem?! (tizio comincia ad armeggiare col maxi tubo in pieno stile ghost buster disegnando volteggi nell'aere e puntando il bocchettone verso la nostra finestra nel tentativo probabilmente di aspirare anche una porzione della nostra cucina)

C: ehhhhh?

T: All'anim di chit è murt e di chit è stramurt, spegn sto caezzo di tubb porcaputtena, ammammat e afrattat! (Ti invito con il garbo che mi contraddistingue a disattivare il dispositivo di aspirazione, altrimenti mi vedrò costretto ad ingiuriare l'intero tuo albero genealogico -collaterali inclusi-, piuttosto tua mamma e tuo fratello tutto bene vero?)

C: aaaah occchei uaglio bastava dirl!

Nessuna esplosione molesta alla fine, solo qualche altra gustosa parentesi di vernacolo pugliese.

B) Sabato sera, a ticinella, abbiamo incrociato Spider Man. "Apstrim tdroghato che cosa stai farneticando?". "No ti dico che è lui, c'è qualcuno che sta peggio di me". Per fortuna c'è il video.

C) Siamo stati nominati (da leggersi con la voce stridula di barbara d'urso) ai veronablogawards. (image)
Come temevo, l'avanguardismo del mio post dell'anno non ha fatto breccia - salvo alcune eccezioni of course - nelle menti ancora acerbe della blogosfera veronese. Never mind.
Nel nome di de coubertin saboteremo i template dei nostri rivali di categoria (sostituendoli con agevolissime applicazioni in flash) , per poi marciare, tronfi della nostra onesta vittoria, sui loro resti.



Post dell'anno

Fri, 15 Jun 2007 14:47:00 +0000

Mi sono per lungo tempo interrogato sul concetto di "post". Quello che vedrete è il frutto di un lungo e travagliato percorso di ricerce interiore, teso a sondare i meandri dell'anima di un giovane blogger quale sono. Un "post" che ridefinisce il concetto di "post".

Sotheby's l'ha già battuto a 25,5 milioni di dollari.

Times : "upstream uomo dell'anno"

Achille Bonito Oliva : "Non si vedeva una merda d'artista opera così rivoluzionaria dai tempi di Piero Manzoni"

Eccolo:

(image)



Good bush, bad bush

Sun, 10 Jun 2007 08:21:00 +0000

Ciao a tutti mi chiamo de$troyevrithingagainsthemachinesiempre68.
ho 24 anni e vorrei la pace nel mondo.
nel tempo libero coi miei due amici - redpower74xxx e fuckthasbirrointhenameoflove - coltivo l'hobby dell'infrangere vetrine di noti istituti di credito. è un'attività molto zen. aiuta a decontaminarsi lo spirito e a liberarsi dallo stress lavorativo. lo faccio anche perchè mi è sembrato di cogliere un invito in tal senso tra le righe de "Paperino nel labirinto dell'Economia" (sole24, 1995).
smash the capitalism compagni.
Non è la prima volta che combattiamo il systema dall'interno, noi non siamo fottuti ingranaggi cazzo. qualche anno fa io e altri due abbiamo lanciato delle molotov verso l'ufficio del preside del nostro itis. ma qualcosa è andato storto perchè redpower74xxx ha messo la spuma nelle bottiglie e non è successo un cazzo di niente. cmq grazie a questa azione di guerriglia urbana revolucionaria i distributori automatici della skuola ora vendono la mecca cola.
smash the globalization compagni.
ieri addosso a una tipa ho visto una maglietta che riassume un po' il mio modo di approcciarmi alla politica e alla vita

(image)
ho deciso di tatuarmela sul petto. vicino a -io e te 3msc- scritto in cantonese.
ora vado. ho un appuntamento col meccanico. il motore della mia a3 ha tirato le cuoia dopo il secondo pieno con il friol.
no oil no party, fuck!



Trova le differenze

Thu, 31 May 2007 14:26:00 +0000

(image)
San Francisco, venerdi 24 novembre 2006


(image)
Milano, giovedi 31 maggio 2007

La nuova feature street view di google maps è l'ultima frontiera dell'amarcord turistico.



Hiroshima @ De Kamer

Wed, 30 May 2007 06:57:00 +0000

(image)
Reduce da una one night all'insegna di alkol sexo e tdrogha (non ho ancora visto il 10 % dell'ingaggio en passant), quella pseudo boyband degli Heerosceema venerdì appoggerà le sue flaccidi terga al dekamer, dietro piazza bra.

Si esibiranno in playback come tradizione vuole.

Per l'occasione il cantante sarà doppiato da Jeffrey Jay, già frontman degli Eiffel 65, per regalare al repertorio un flavour deinsmusic oggi di nuovo particolarmente in voga tra i ggiovani.

La sera stessa verrà presentato ufficialmente il loro primo ep dal titolo "Here Comes The Hurricane".

Quindi Venerdi 1 giugno - ore 22 @ dekamer:

Hiroshima

plus a seguire djset by

2beatsoff

Dresscode: camicia verde e birkenstock boston clogs.


Tutto ciò per:
"ti regalo una spilla. te la faccio anche scegliere". (gira)

I'll kick your ass dopo il concerto merdina




Questione di scelte

Tue, 29 May 2007 09:04:00 +0000

(image)
Noi siamo ancora in Wonderland, un po' straniti e amareggiati ma ci siamo.

Non tutti a dir la verità. Il valery ha preso la pillola blu (viagra) e ha fatto scattare il trenino con le 722 elettrici che hanno riposto in fabione testi la loro fiducia.

Il valery è più furbo di noi pensandoci bene.



...

Mon, 28 May 2007 19:45:00 +0000

tutti sappiamo bene cos'è successo oggiancor più avendo letto alcuni commenti su veronablog (che per decenza non riporto perché mi vergognerei) sento di dover ricordare alcune idee in cui credo molto e che si trovano scritte chiaramente in 2 documenti che apparentemente qualcuno tende a considerare di secondaria importanza (quando non addirittura carta straccia)dalla Costituzione ItalianaPRINCIPI FONDAMENTALIArt. 3. Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese. Art. 4. La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un'attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomoadottata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 10 Dicembre 1948Art. 1 Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza. Art. 2 1. Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà enunciati nella presente Dichiarazione, senza distinzione alcuna, per ragioni di razza, di colore, di sesso, di lingua, di religione, di opinione politica o di altro genere, di origine nazionale o sociale, di ricchezza, di nascita o di altra condizione.2. Nessuna distinzione sarà inoltre stabilita sulla base dello statuto politico, giuridico o internazionale del Paese o del territorio cui una persona appartiene, sia che tale Paese o territorio sia indipendente, o sottoposto ad amministrazione fiduciaria o non autonomo, o soggetto a qualsiasi altra limitazione di sovranità.mi permetto di non aggiungere altro[...]



L'esperienza di un viaggio a bordo dei nostri convogli

Mon, 21 May 2007 13:38:00 +0000

Sono giunto alla conclusione che l'acquisto di un biglietto trenitalia rappresenti un acquisto esperienziale.

Sì, tu non stai acquistando un mero titolo di viaggio, ma un'esperienza.

Companies stage an experience when they engage customers in a memorabile way


Come si crea un'esperienza? La strategia da seguire per creare esperienza consiste nel sensorializzare i beni offerti, arricchendoli attraverso odori (si pensi alla biscottiera di Alessi che profuma di biscotti), suoni (il click della chiusura di una portiera), sensazioni tattili (la carta di un giornale, la cover di alcuni cellulari) e visive (il packaging).

Trenitalia fa tutto ciò. Anzi si spinge oltre.
Per rendere il tutto più frizzante, l'esperienza non la scegli tu (povero illuso) ma ti viene assegnata da trenitalia stessa, secondo criteri completamente aleatori.

Ieri sera ad esempio ho vinto il pacchetto "L'era glaciale". In sintesi. Quando nel tuo vagone scorgi un principio di stalattiti, quando una cordiale delegazione di leoni marini viene in visita ufficiale nel posto di fronte al tuo, quando il controllore indossa un curioso vestimento (generalmente si tratta di un refrigiwer blu elettrico) ecco puoi dire di essere nel mezzo de "L'era glaciale". A maggio naturalmente.
Perchè succede? Perchè trenitalia ad un certo punto della stagione decide arbitrariamente che è tempo di climatizzare. Bene no? ça va sans dire non auguro a nessuno la speculare esperienza "Club Tropicana", grande cavallo di battaglia delle estati passate. Tuttavia mandare a bbomba il clima alle dieci di sera non sempre si rivela una manovra felice. Specialmente quando si toccano picchi di temperatura interna ideale forse per una criogenesi. Ma non si può regolare la temperatura? Qui la questione si fa controversa. Alcuni sostengono che una volta avviata la modalità banco frigo niente e nessuno può interporsi al raggiungimento del clima polare, se non il controllore stesso (mediante lo spengimento dietro pagamento di pecunia) o qualche martire in procinto di cristalizzarsi (mediante lo sfracellamento di se stesso sul dispositivo). Altri si limitano ad alzare le spalle e ad invitarti a cambiare vagone. Altri ancora addossano la responsabilità a mastella.



Sonorità a confronto

Sun, 20 May 2007 16:54:00 +0000

(embed)

Il set di sebastian perso quella famosa sera. Poesia. (il remix dei ratm è genio puro). Qui il download.

versus

"Giovani cantautori veronesi crescono"



Milano is burning

Fri, 18 May 2007 13:21:00 +0000

(embed)

Milano is burning - Debauched

Soliti cliché portati all'ipertrofismo?

No.

È tutto drammaticamente vero. Niente di rivoluzionario s'intende.

Prendiamolo per quello che è: un ottimo compendio.

O per un altro grande colpo dei ragazzi del deboscio.



Si fanno i conti senza l'oste

Thu, 17 May 2007 12:26:00 +0000

Il Bre$e, attualmente in Cina in qualità di visiting professor per un ciclo di conferenze sul tema "Tecniche di allungamento manuale del pene: realtà o utopia? Esperti a confronto", mi chiede di dettare una secca smentita circa le voci di corridoio che lo vedrebbero scalzato dal trono di "fuckin huge bamboo evah in the globo terraqueo wake me up before you go go".

- what the hell up, chi è questo domiziano?
- un blogger, figo per carità ma dice che ce l'ha più lungo di te
- hey fratello devo slacciarmi la patta?
- no brese, in cina le sequoie non fanno così parte dell'immaginario collettivo. Non vorrei ci fossero ripercussioni di ordine pubblico. Risolvo io.

Si tratta dei soliti fuochi di paglia che cercano, sulla scorta di discutibili prove, di scalfire l'adamantina primazia del nostro leader maximo.
Giova infatti ricordare la fallacia del metodo di indicizzazione di google, in passato già al centro di acerbe critiche nonchè oggetto di palmari distorsioni.
A minare l'attendibilità del colosso californiano alcune aberrazioni di cui lo stesso motore di ricerca si rende protagonista.
Il fatto che qualcuno sia capitato su questo sito digitando la stringa "cazzi a fighe incinte" (ciao se mi leggi!) dovrebbe esser già di per sè eloquente. Ancora.
Se digito -pheega verona- il primo risultato è il blog dei sentenziosi, culla per antonomasia dell'onanismo e dell'amore degli uomini. Ragazzi avere la foto della jolie nuda come salvascherno non fa di voi brad pitt (cit).
Senza voler poi citare i numerosi casi di google bombing. (solo un lettore ingenuo e tendenzioso può abboccare all'associazione "miserable failure"-"sito della casa bianca").

Insomma chi ci crede più a questo gugol?
E poi di fronte a questo autoritratto (realizzato interamente dal suo "coso" in modalità stand alone, grazie al solo ausilio di una tavoletta grafica) anche le più arcigne riserve su come stiano realmente le cose, dovrebbero sciogliersi.

Quindi domiziano, perdoniamo questo tuo maldestro tentativo di putsch e ti invitiamo a fare un passo indietro. È una cosa un affare è più grande di te fidati ( e di noi tutti messi in fila pensandoci bene).



It's time to markette

Thu, 17 May 2007 08:19:00 +0000

:: Nuovo demo, nuovo bassista, nuovo sito, nuove spillette, per gli hiroshimamonamour. In questa epifania del cambiamento ricordo la prossima data - De Kamer, 1 giugno -. Ma ne riparleremo. So anche che in questo periodo sono riuniti in una tavola rotonda dal titolo "È d'uopo revocare la licenza al parrucchiere del cantante?"

:: So che ogni tanto viene a trovarci. Si chiama Nicola Rossini, gggiovane e istrionico designer veronese ora di stanza in terra britannica. Potrei decantarne le lodi come fotografo, come disegnatore industriale o come produttore di denscmiusic? Sì. Ma sarebbe scontato. E credo non ne abbia bisogno. Il buon nic rossini verrà invece qui ricordato per i suoi lip synch video, apprezzati anche da personaggioni del calibro di tiga. Alarma rule.

:: Odia i blog ma è stata costretta da un tal Liguori ad aprirne uno. Inutile dire che stiamo dalla parte del noto giornalista. Probabilmente odierà anche questa marketta ma lo faccio solo perchè si ricordi di me il giorno in cui scriverà sulle colonne del corriere! Rita, mi va bene anche un ruolo come curatore della pagina necrologi. Merci.