Subscribe: Giovani Holden
http://blog.libero.it/Cohen/index.rss
Added By: Feedage Forager Feedage Grade B rated
Language: Italian
Tags:
alla  amore  anche  che  chi  comme  dei  della  des  e’  les  oggi  più  senza titolo  senza  suo  titolo  uno     senza 
Rate this Feed
Rate this feedRate this feedRate this feedRate this feedRate this feed
Rate this feed 1 starRate this feed 2 starRate this feed 3 starRate this feed 4 starRate this feed 5 star

Comments (0)

Feed Details and Statistics Feed Statistics
Preview: Giovani Holden

Giovani Holden



«[...] Noi navighiamo in un vasto mare, sempre incerti e instabili, sballottati da un capo all'altro. Qualunque scoglio, a cui pensiamo di attaccarci e restar saldi, vien meno e ci abbandona e, se l'inseguiamo, sguscia alla nostra presa, ci scivola di ma



Last Build Date: Thu, 19 Nov 2009 16:05:38 +0100

 



Senza titolo

Sun, 28 Dec 2008 10:47:46 +0100

Beautiful Losers C’era stata una mostra , alla Triennale ,un paio d’anni fa .Bella e Struggente.Il sito c’e’ ancora .e vale la pena averlo in sottofondo .Ma…qui parlo d’altro .Parlo della sensazione pacificata che si riceve quando si entra a far parte dei BL .E’ un mondo che rende vivi e veri .Essere meravigliosi perdenti in un mondo come questo ha un nonsoche’ di meraviglioso …"Beautiful losers è una storia d'amore, un salmo, una messa nera, un monumento, una satira, una preghiera, un grido, la mappa di una strada attraverso luoghi selvaggi, uno scherzo, un affronto di cattivo gusto, un'allucinazione, una noia, un irrilevante sfoggio di virtuosismo malato, un trattato gesuitico, una stravaganza escatologica, in breve: una sgradevole epica religiosa di incomparabile bellezza". Così Leonard Cohen definiva il suo romanzo in una lettera all'editore datata 1966, l'anno in cui uscì Meravigliosi Perdenti. Il libro contiene, miscelati con veemenza e poesia, tutti gli ingredienti degli anni Sessanta e dell'uomo che ne fu uno dei più autorevoli inventori.        http://www.beautifullosers.it/index_ita.html [...]



Senza titolo

Fri, 26 Dec 2008 10:52:14 +0100

WEIGHTDice che senza i Tuoi Occhi certi risvegli pesavano molto più di un inverno senza neve,E ferendo a morte  anche questa  finta pacecome chi crede che la guerra sia un diverso orgasmo  sa che hai scelto il suo Cuorecome campo di battaglia .Non piantarci bandiere:usa come documento di riconoscimentosolo tre o quattro delle sue parole,tra le mille che ti ha regalato…at all ,at least ...are we human ? or are we dancer...? [...]



Senza titolo

Wed, 24 Dec 2008 14:32:53 +0100

L’Albero

Fra qualche carezza va.
Lo promette.
La mano si scortica sui nomi,
accarezzando anche la neve.
Come alla ricerca della radice,
incide sulla corteccia del vivere,
il tuo nome, il suo nome.
Senza aggiungere altro,
prosegue il suo girovagare
nella raccolta delle foglie di tabacco.
Passa ogni anno davanti al grande albero
lasciando accanto al tuo nome,
un po' d'acqua chè anche in assenza di pioggia
l'albero possa per lui,
di te.
bere.

(object) (embed)

 

 




Senza titolo

Wed, 24 Dec 2008 14:22:30 +0100

Strenne Natalizie
(Sentita Stamattina in un bar )

-Parto il 26 vado in Tanzania con la fidanzata, a Dar es Salaam

-e ciula ….ma te dev  anda’ fin in Tansania cu la tusa par dar el salaam ?

 

(object) (embed)

 




Senza titolo

Tue, 23 Dec 2008 11:58:07 +0100

Camicie Rosse

Dicono che ogni uomo ha sette litri di sangue dentro
ma quanti ne ha il Cuore ?
Il mio sanguina da anni ,e non la smette un attimo 
Batte...
e non ne vuol sapere
di non farmi rosse
le camicie

(object) (embed)




Senza titolo

Tue, 23 Dec 2008 11:52:24 +0100

A GREAT,NOT USUAL, HIP HOP...

(object) (embed)




Senza titolo

Mon, 22 Dec 2008 17:53:41 +0100

Shomèr ma mih llailah...?*

(Isaia 21,11)

"Nel mio piano di Rinascita prevedevo la creazione di una repubblica presidenziale perche' da' piu' responsabilita' a chi guida il Paese,cosa che nella Repubblica Parlamentare manca..."

Licio Gelli , intervista del 4 dicembre 2008

"Sono convinto che il Presidenzialismo sia la formula che puo' portare al miglior risultato per il governo del Paese.L'Architettura attuale non permette decisioni tempestive e non da poteri al premier..."

Silvio Berlusconi ,conferenza di fine anno 20 dicembre 2008  

*traducibile dall' Ebraico:"Sentinella,quanto e'lunga ancora la notte ?"

(object) (embed)




Senza titolo

Sat, 20 Dec 2008 10:23:49 +0100

BLOG ANNIVERSAIRE
(20/12/2004-20/12/2008)

Non potevo non venire a trovarti oggi .
Oggi che compi Quattro Anni.
Oggi che ormai sai camminare quasi da solo

Qui sono passati in tanti...,
a chi ha speso un sorriso
a chi ha una lacrima
a chi anche  solo un pensiero
dico grazie, per Te.

p.s. e' venuto anche "Papa'"oggi...

(image)

(Jerome David Salinger-Il Giovane Holden)

(object) (embed)

a gift for you -Tupelo Honey ,Van Morrison 




Senza titolo

Fri, 19 Dec 2008 17:28:52 +0100

Malgrado le pietrea immagine umanarideremo ancoramalgrado i cuorilegati e mortaliviviamo in speranzanulla ci riducea sogni senza sognia sopportare l'ombradi un'ora similenon c'è sull'oradubbio o sospettoper sempre al mondotutto muove e cantatutto muta e gode.Paul Eluard(età della vita)[...]



Senza titolo

Fri, 19 Dec 2008 17:24:39 +0100

LAVICA

Per gloria o imprecazione si scava nel silenzio e ci si racconta.
 
In mancanza d'aria ci si cerca nelle pietre,dove batte il cuore della terra.
 Giorni di controsensi,di preghiere a perdere e d'acqua salata
 non interrompono la corsa della lava.
 
In terra e fuoco si esiste
 dove aspettandosi
 
ci s'incontra.

 

  

(object) (embed)

 

 




Senza titolo

Thu, 18 Dec 2008 10:15:52 +0100

CELLOPHANE

 

Se avessi una libreria, la prima cosa che farei sarebbe togliere il cellophane ai libri esposti: perché per scegliere bisogna aprire, sfogliare, toccare, annusare. Invece eccoli qui in fila, sugli scaffali dei “megastore”, impacchettati dentro la pellicola trasparente come avanzi di pesce in frigo.

 

Si faccia un azione meritoria :
Andiamo in queste librerie, e ognuno di noi tolga il cellophane a uno o più volumi. Liberiamoli. Facciamoli respirare.
Io ho cominciato ieri.

(object) (embed)

 




Senza titolo

Thu, 18 Dec 2008 10:02:50 +0100

Stand Up ,This is the time.

Visto che e’ tornato, dopo settimane, certo non caldo ma luminoso e per niente pallido ( almeno qui )
A lui la dedico .
Alzando il volume, orientando per bene le casse,la sensazione e’ un ruscello, che si fa cascata…
Stand Up ,This is the time .

 

(object) (embed)

Eddie Wedder ,da Into The Wild -Hard Sun




Senza titolo

Wed, 17 Dec 2008 13:34:55 +0100

LO ZAINOIl vento urterà anche stanottecontro l'insegna in legnodella pizzeria.Dalla finestra socchiusatutto gli sara’ più visibile.Non ti dira’ chi siede sul suo divanoperchè le ombre non han mai forma.Lui ha smesso di cercartiil giorno in cui smarri’ lo zainocon tutti i suoi domani. Ti uccideranno …l’Amicizia , che dell’anno che va e’ la stagione piu’ bella e alla luce di una stella ….il tempo che passa porta guerra falsita’…    [...]



Senza titolo

Wed, 17 Dec 2008 10:50:50 +0100

ECRIRE ATOUR GOETHEE' uno dei romanzi più belli della storia, tout court. Senza se ,senza ma.Non solo tra quelli d'amore. Anzi, se proprio vogliamo precisare la cosa, l'amore nelle affinità elettive di Goethe (die Wahlverwandschaften) è un elemento "secondario".Più dell'amore potè l'alchimia, mi verrebbe quasi da dire, ovvero la chimica, la scienza a servizio di Eros (e di Tanatos), uno strumento intellettuale che vorrebbe spiegare l'inesplicabile, un'utopia del modernismo nascente...Il termine è quindi stato adottato (passando dalla chimica alla letteratura) dal linguaggio comune a significare quell'immediata attrazione tra elementi, che rifugge le regole della società, del "vivere civile" e che spinge i 2 elementi a condividere passioni intellettuali o sentimentali, fregandosene allegramente delle regole precostituite (tema caro a Goethe già dai tempi del Werther).A molti di noi (umani, troppo umani, direbbe Nietzsche) sarà successo di provare un'improvvisa affinità con qualcuno che a malapena conosciamo, uomo o donna, a livello sentimentale oppure intellettuale, una complicità istantanea, come in un colpo di fulmine, che non sempre (e non necesariamente) significa amore. Un rapporto che può basarsi addirittura sull'assenza del soggetto, sulle sole tracce grafiche gettate dall'elemento affine nello stagno dei nostri pensieri, lette con voracità, tutto di un fiato.Bene, questa sensazione di aver trovato un'anima affine, è un bel segnale e ci convince che - citando John Donne - No man is an island, entire of itself... p.s. Lo so, il post non è molto chiaro, e forse un giorno passerò qualche ora in più a descrivere il romanzo, ma il messaggio è in viaggio. Chi avesse   occhi per leggere, testa per pensare e cuore per sentire lo saprà decrittare. [...]



Senza titolo

Wed, 17 Dec 2008 10:38:02 +0100

CorrespondencesLa Nature est un temple où de vivants piliersLaissent parfois sortir de confuses paroles;L'homme y passe à travers des forêts de symbolesQui l'observent avec des regards familiars. Comme de long échos qui de loin se confondentDans une ténébreuse et profonde unité,Vaste comme la nuit et comme la clarté,Les pafums, les couleurs et les sons se répondent. Il est des parfums frais comme des chairs d'enfants,Doux comme del hautbois, verts comme les prairies,- Et d'autres, corrompus, riches et triomphants, Ayant l'expansion des choses infinies,Comme l'ambre, le musc, le benjoin et l'encens,Qui chantent les transports de l'esprit et des sens.Charles Baudelaire Les Fleurs Du Mal, 1857 CorrispondenzeE' un tempio la Natura ove viventipilastri a volte confuse parolemandano fuori; la attraversa l'uomotra foreste di simboli dagli occhifamiliari. I profumi e i colorie i suoni si rispondono come echilunghi che di lontano si confondonoin unità profonda e tenebrosa,vasta come la notte ed il chiarore. Esistono profumi freschi comecarni di bimbo, dolci come gli òboi,e verdi come praterie; e degli altricorrotti, ricchi e trionfanti, che hannol'espansione propria alle infinitecose, come l'incenso, l'ambra, il muschio,il benzoino, e cantano dei sensie dell'anima i lunghi rapimenti.Charles BaudelaireDa I fiori del male, Les Fleurs Du Mal, 1857 Traduzione di Luigi De Nardis, Milano, Feltrinelli, 1964  [...]