Subscribe: Svaccata sotto i tigli
http://gaiux.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Preview: Svaccata sotto i tigli

Svaccata sotto i tigli



la vita mi attraversa e i miei pensieri in sottofondo sono l'unico rumoreGli sproloqui di Gaiux - Parole, parole, parole...



Last Build Date: Tue, 02 Jan 2018 07:15:27 PST

Copyright: Proprietà creativa e intellettuale di Gaiux
 


















La tua vita è appesa un filo... e io c'ho le forbici

Wed, 19 Nov 2008 10:30:00 PST

(object) (embed)

Perché so' un muro
E pure se t'ascolto fondamentalmente
So' sicuro
Che la tua vita è appesa a un filo
E io c'ho le forbici

Però
Se ancora un po' mi piaci
La colpa e dei tuoi baci
Che m'hanno preso l'anima
De li mortacci tua!
(image)


Media Files:
http://feedproxy.google.com/~r/SvaccataSottoITigli/~5/cMuBDyAW_bY/b4yfxpQPd-E&hl=it&fs=1&rel=0&color1=0xcc2550&color2=0xe87a9f&border=1




Altro che Fiesta!

Mon, 27 Oct 2008 12:11:00 PDT


Ecco: tutto il giorno di corsa, a pranzo un panino e adesso... non ci vedo più dalla fame!





(image)


Media Files:
http://feedproxy.google.com/~r/SvaccataSottoITigli/~5/_x8Sr0zzH5k/SignorinaG-AltroCheFiesta589.flv





Mon, 20 Oct 2008 06:56:00 PDT


Il bisogno mi prende allo stomaco.

La solitudine ormai è un'abitudine, mi fa compagnia. Ma è una compagnia fredda, un po' come quella della morte al capezzale del malato terminale.

E' un desiderio che mi consuma, che mi brucia dal di dentro, esaurisce le mie forze, la mia determinazione, mi toglie le altre voglie e si accanisce contro il mio equilibrio già precario.

Mi sento derubata, privata di quel tempo che è concesso di vivere a cani e porci, dei ricordi di quegli attimi che sarebbe stato mio diritto vivere. E questo mi avvelena i giorni.

Sai Ila, forse la tua non è l'unica anima-cadavere. Forse siamo semi-sepolte in fosse vicine e non lo sappiamo. Forse le anime di tutti sono semi-vive, ma rivestite di finzioni, come le vite virtuali degli esseri umani attaccati a una spina in Matrix.

Non so cos'è successo a questo mondo che rifiuta l'amore, che si spaventa delle emozioni, della "tenerezza che ci fa paura". Sento solo di non avervi posto, di non essere adeguata a tutto questo. Ho degli incastri sbagliati che non collimano con ciò che mi circonda, sono fuori posto, fuori portata, fuori tutto.

E forse il lavoro a cui mi aggrappo, altro non è che una ricerca di senso, la speranza di trovare la risposta ai miei interrogativi, alla necessità di riempire i vuoti, al bisogno di significati, di intensità.

Purtroppo ho sempre meno fiducia che questo groviglio si dipani, prima o poi.

Esiste una pillola rossa?

(image)



The winner takes it all

Sun, 19 Oct 2008 13:02:00 PDT


(object) (embed)


I figured it made sense
building me a fence
building me a home
thinking I'd be strong there
but I was a fool
playing by the rules...


(image)


Media Files:
http://feedproxy.google.com/~r/SvaccataSottoITigli/~5/bbuNrr1k7DU/o_U1CQn68VM&hl=it&fs=1&color1=0x234900&color2=0x4e9e00&border=1





Tue, 07 Oct 2008 07:33:00 PDT


�? meglio consacrarsi agli altri che ad un nano da giardino


(object) (embed)



(image)


Media Files:
http://feedproxy.google.com/~r/SvaccataSottoITigli/~5/SKHvWeWDE-M/JTakQjLsVsM&hl=it&fs=1&color1=0x5d1719&color2=0xcd311b&border=1




Siamo soli

Mon, 15 Sep 2008 13:45:00 PDT

(object) (embed) (image)


Media Files:
http://feedproxy.google.com/~r/SvaccataSottoITigli/~5/tMnr3I6Ds1c/oSS_kmpjUIg&hl=en&fs=1&color1=0x402061&color2=0x9461ca&border=1




Sìììììììììììììììììììììììììììììììì!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Wed, 27 Aug 2008 09:41:00 PDT


(image)



ROAR! Rabbia e dispiacere. E' una vergogna!

Mon, 25 Aug 2008 04:44:00 PDT


(object) (embed)

(object) (embed) (image)


Media Files:
http://feedproxy.google.com/~r/SvaccataSottoITigli/~5/dBn3pmIC_bE/12NKBNMbfCs&hl=it&fs=1&rel=0&color1=0x006699&color2=0x54abd6&border=1





Sun, 24 Aug 2008 11:15:00 PDT

L'estate è finita.
Si sente dall'aria settembrina che è già arrivata e dalle giornate che si fanno sempre più corte.
E come ogni anno, mi intristisco.
Questa è una delle mie stagioni preferite, ma come ogni anno si porta appresso quella dualità che mi divide: un inizio carico di promesse e la tristezza per un'altra fine estate (che quasi sembra una fine anno) scivolata via.
Mi sembra che questo sia il mese dei bilanci di una vita, quello che ti obbliga a ripartire, a rimmergerti in pensieri e in cose da fare spiacevoli.
E come ogni anno, stento a trovare la forza e la voglia.
Ma tanto il meccanismo è conosciuto e collaudato: il tempo mi trascinerà con sé anche quest'anno, volente o nolente.
(image)



Salve, Signorina Alice

Wed, 13 Aug 2008 08:00:00 PDT

Ciao signorina Alicecon i tuoi occhi di vetroche sognipuoi vedere?Ne sei affascinata? Il mio cuore è ancorain lacrime e straripaIncollato in fessure troppo stretteche sono le memorie Ciao signorina Alicecon quelle labbra adorabilicon chi fai l'amore?E' qualcuno lontano?Si lamenta? Giàil rovo delle mie parolela lingua febbrileè diventata fredda la canzone dell'amarenon può essere cantata o... Tu ancora non rispondi. (Kanon Wakeshima, Still Doll)Proprietà creativa e intellettuale di Gaiux[...]



Esiste ancora, qualcuno capace di amare davvero?

Sun, 10 Aug 2008 09:39:00 PDT


Esistono realmente persone capaci di amare un altro per quello che è e non per quello che vorrebbe che fosse? Affetti che non ti ripudiano e ti disprezzano solo perché hai fatto uno sbaglio, foss'anche il peggiore della tua vita?
Esistono persone che non ti amano solo perché le ami tu?
C'è ancora qualcuno capace di amare senza paura? E senza aspettarsi nulla in cambio?

Parlo di un amore che non sembra reale né possibile neppure a me, eppure non mi sento una romantica, non sono una sognatrice. Il mio cuore e la mia ragione mi dicono che l'amore non è come ce lo propinano, come vorrebbero che lo imparassimo.

L'amore non è scambiarsi un paio di frasi senza spessore, finire a letto per conoscersi attraverso l'esperienza del corpo dell'altro sperando che questo faccia da terreno fertile per qualcosa di più profondo, o illudendosi che il primo passo sia per forza questo: concedere il corpo, è molto più semplice e meno impegnativo che aprire un cuore. L'amore non è accontentarsi di qualcuno che ti fa sentire meno sola.

Io non sono cinica. Molti pensano di sì. Eppure come me lo spiegate che la maggior parte della gente che mi circonda, che abita questo pianeta, ha una concezione molto triste e avvilente/svilente dell'amore rispetto alla mia?

La capisco la solitudine profonda. Lo capisco cosa significa non avere un compagno. So bene gli errori che si possono fare quando ci si sente soli così. La solitudine è una brutta bestia.
Ma non ho intenzione di accontentarmi solo per sentire un po' di calore vicino a me, sia  esso amore o il tepore di un corpo qualsiasi.
(image)




Sat, 09 Aug 2008 09:43:00 PDT

Questa la devo scrivere, perché mi ha fatto troppo ridere:

"Mi sono spruzzata l'antizanzare nei capelli credendo fosse lacca.
Ora posso dire di aver toccato il fondo..."
(Messaggio inviatomi dalla Giulia alle ore 18:07)
(image)




Sat, 09 Aug 2008 08:00:00 PDT

La perfezione non esiste.
 Vi tendiamo continuamente, insaziabili, incontentabili, ciechi di fronte a tutto ciò che abbiamo e disprezziamo perché non è abbastanza, non è mai abbastanza... Invece è solo un abbaglio, un trucco sadico per farci sprecare la vita rincorrendo specchietti per le allodole.

E se anche la perfezione esistesse, non sarebbe altro che grigio piattume: la bellezza, il piacere, li fanno i dettagli, le imperfezioni.

Adoro il sedere abbondante di Kiki, la modella-prostituta di Man Ray. Mi piacciono le poesie di Alda Merini, così scomposte e deliranti. I ghirigori impazziti di Kandinskji. La voce cigolante di Battisti. Il nasone della Callas. I capelli spettinati di Einstein. Il "degrado che fa bellezza" (secondo l'azzeccata definizione di mio fratello) di città come Praga, o come la Kalza, il quartiere arabo di Palermo. I miei gap-teeth. E potrei continuare ad oltranza...

La così detta "perfezione" suscita in me solo tristezza e malinconia, non riesce ad accendere in me un'emozione che sia una. Io voglio essere una crepa, un rigaccio nero sul muro appena riverniciato di bianco, la nota stonata che salta all'orecchio come un'intrusa, il particolare che viene ritratto nella foto a scapito dell'insieme.

Non mi stancherò mai di ripeterlo: amatevi per le preziosissime e imperfettissime persone che siete!
(image)




Wed, 06 Aug 2008 12:21:00 PDT

"Sai Nana. A quell'epoca cercavo disperata un legame inscindibile, che mi unisse profondamente, inestricabilmente ad un'altra persona. Ma i legami tra gli esseri umani non si possono stringere come nastri. Si può solo camminare mano nella mano. Non farti serrare in un nodo soffocante".

(image)




Sun, 03 Aug 2008 04:05:00 PDT


Quando abbiamo smesso di guardare alle persone come una ricchezza e una risorsa e abbiamo iniziato a considerarle solo una minaccia e un fastidio?
Quando è successo? E come?

La solitudine si sta inghiottendo il mondo...

(image)




Sun, 03 Aug 2008 03:50:00 PDT


Ci crediamo indispensabili, ma nessuno di noi vale tanto.
Siamo tutti sostituibili, nessuno escluso.

(image) Si sa qual è sulla terra la condizione dell�??uomo: bruciare un attimo e spegnersi, fiammifero fra due bui. (Gesualdo Bufalino)

(image)



S.o.L.i.T.u.D.e

Thu, 31 Jul 2008 16:20:00 PDT

Sono lontana?
Perché è così' che mi sento, lontana da tutto e da tutti, alla deriva.
Vedo le cose e le persone sfuggirmi tra le dita.
Non sento più la presa, fluttuo in un mondo che forse è solo mio, alla ricerca di un futuro che non sarò mai capace di imbrigliare nei miei progetti.
Forse mi sono cosi' impegnata a raggiungere un centro, da essermi allontanata troppo dal punto di partenza.
Vivo in questa solitudine ovattata, in spazzi siderei dove l'unica cosa che riesco a distinguere nettamente, è il ronzio del mio cervello perennemente al lavoro, impegnato a rimuginare e riflettere, al limite della paranoia.
Forse, sono stata fin troppo brava a creare le mie mura e i miei bastioni.

P.S. Come avrete notato, sono tornata.
(image)



Finalmente, anche quest'anno, il momento tanto atteso è arrivato!

Mon, 14 Jul 2008 10:21:00 PDT

(image)
(image)



Meme letterario-cinematografico

Sat, 12 Jul 2008 12:47:00 PDT

Eccoci!
Finalmente riesco a postare il meme passatomi da Caterina ben 18 giorni fa... (Lo so, sono una ritardataria patologica)

Le regole sono: indicare (motivando) di quale personaggio letterario vi innamorereste (donna se uomo, uomo se donna, ovviamente anche altro) ed anche di quale personaggio cinematografico (non l�??attore o l�??attrice ma il personaggio da questi interpretato); nominare sei blogger (possibilmente tre donne e tre uomini) e comunicarglielo. Questi ovviamente dovranno indicare da chi sono stati nominati.

(image) PERSONAGGIO DI UN FILM - Harry di "Cupido e Cate", perché è romantico senza essere smielato, sa essere romantico e fare la corte senza essere pesante, è una persona franca e diretta che dice ciò che pensa e che prova senza problemi e sa far ridere. Mi piace il modo naturale con cui è capace di comunicare ciò che prova.

(image) PERSONAGGIO DI UN LIBRO - Jean Valjean dei Miserabili. Me ne potrei innamorare per i lati bui del suo carattere, per quel tormento interiore che lo rende affascinante ai miei occhi, per quell'anima inquieta che si tende costantemente verso ciò che è giusto. Mi piace perché non è un uomo perfetto, ma, nonostante questo, è un giusto. Mi piace per la sua levatura morale.
(image)



L'Ilaria è dottoressa con lode!

Fri, 11 Jul 2008 09:23:00 PDT


Mi sono presa la libertà di appropriarmi di alcune foto della Stella e tue e di farne un album.
Visto che non ho potuto essere presente alla tua laurea, almeno faccio qualcosa per ricordare questo giorno (il 09/07/08) al quale ci tenevo molto a partecipare.


(embed)


Ancora congratulazioni per il tuo

(image)

(image)


Media Files:
http://feedproxy.google.com/~r/SvaccataSottoITigli/~5/oZSNkWZAakk/slideticker.swf





Mon, 07 Jul 2008 03:00:00 PDT

(image)



Sabato sera

Sun, 06 Jul 2008 12:52:00 PDT




(image)



...

Fri, 04 Jul 2008 15:22:00 PDT

Sento che sto per implodere.
Mi sembra che i problemi e le incomprensioni si accumulino senza soluzione di continuità ed io non riesco ad arginarli più.
Non ho voglia di parlare, di mangiare, di progettare, di pensare al futuro.
A dire il vero nn ho voglia di niente, se non di piangere e dormire.
Mi sento in trappola, mi sembra che tutto quello che faccio non abbia senso o sia sbagliato, che tutto ciò che dico sia privo d'importanza, che non venga capito oppure sia frainteso.

E' frustrante che i tuoi sforzi non siano mai riconosciuti, i tuoi sacrifici mai considerati (o valutati come semplicemente dovuti), che tutto ciò che hai fatto di buono non conti più se solo ti capita di commettere uno sbaglio.

E'come se avessi un debito aperto solo per il semplice fatto di essere nata, un debito inestinguibile che cerca di fagocitarmi tra i sensi di colpa (che per adesso si limitano a rosicchiarmi dal di dentro).

E poi basta con questi meschini silenzi, con queste gelide indifferenze, con queste piccole e insopportabili pene che mi infliggete per punire chissà quale mio sbaglio: chissà quale peccato ho commesso per meritare la freddezza, il distacco, il silenzio o le grida e le parole rancorose che mi riversate addosso.

Di chi è la colpa? Chi è la vittima? Chi sono i buoni, chi i cattivi? Non lo so... Un po' tutti, un po' nessuno, non lo so...

Sono stanca. In certi momenti lo sono davvero tanto. E mi riduco ad un mucchietto d'ossa che potrebbero essere sparpagliate al primo soffio di vento.

Vorrei stare muta, per non dover più spiegare continuamente i miei silenzi, per non dovermi più scusare se ogni tanto, il mio cuore, non regge più e mi fa male.

Ogni tanto, vorrei essere compresa.

(image)
(image)



Il bercio come filosofia di vita

Thu, 26 Jun 2008 07:36:00 PDT

(image) Qui, se uno non urla, non viene mai ascoltato.
E' comodo scaricare poi la colpa su di me e dire che non parlo, che sono una stronza egoista: ma se tanto non frega loro un cazzo di quello che ho da dire, se quando cerco di esprimermi con calma per non essere fraintesa mi intterrompono e mi grdano in faccia, che cazzo dovrei parlare a fare?!
E allora si tengano i miei silenzi ostinati, la mia confidenza negata e il mio disinteresse, che è quello che si meritano.
Non sono civili e i veri egoisti sono loro, capaci solo di gridare, accusare e rinfacciare, ma magari non di alzare una cornetta per fare una stupida telefonata a qualcuno che venga a fare le riparazioni necessarie.
E' comodo parlare del menefreghismo e dell'incontentabilità altrui, quando poi si è i primi ad essere menefreghisti e ingiusti.
(image)




Tue, 24 Jun 2008 14:00:00 PDT

(object)

(image)


Media Files:
http://feedproxy.google.com/~r/SvaccataSottoITigli/~5/5-2uznSa5pw/themepic.swf