Subscribe: { Gionni's net board } ..:::.. Pensieri a denti stretti
http://www.gionni.it/dblog/feedrss.asp
Added By: Feedage Forager Feedage Grade B rated
Language: Italian
Tags:
agrave  che hai  che  chi  cliente  c’ egrave  egrave  hai  ograve  pagare  parla  perch egrave  perch  tim  ugrave  vuoi 
Rate this Feed
Rate this feedRate this feedRate this feedRate this feedRate this feed
Rate this feed 1 starRate this feed 2 starRate this feed 3 starRate this feed 4 starRate this feed 5 star

Comments (0)

Feed Details and Statistics Feed Statistics
Preview: { Gionni's net board } ..:::.. Pensieri a denti stretti

{ Gionni's net board } ..:::.. Pensieri a denti stretti



{ Gionni's net board } ..:::.. Pensieri a denti stretti



 



Nessun bavaglio ad internet

2009-12-16T14:10:37+01:00

E' da tanto che non scrivo. Mi manca lo spirito, altre cose mi distraggono, forse lo stesso Facebook aiuta maggiormente la socializzazione di un semplice blog. Ma una cosa la voglio dire, anzi urlare, a chi considera Internet la fonte di ogni male. Potrete bloccarci gli accessi, ma non riuscirete mai a spegnere le nostre idee! Se volete impedire la libertà di parola e di espressione allora siete coscienti che state compiendo atti e azioni sbagliate delle quali dovreste vergognarvi.

VERGOGNA VERGOGNA VERGONA!!!

Non ci metterete mail bavaglio, perchè voi siete schiavi del sistema, ma noi siamo LIBERI.




Parla di me

2009-05-10T17:30:15+01:00

Ma dove guardano ormai
quegli occhi spenti che hai?
Cos’è quel buio che li attraversa?
Hai tutta l’aria di chi
da un po’ di tempo oramai
ha dato la sua anima per dispersa.

Non si uccide un dolore
anestetizzando il cuore
c’è una cosa che invece puoi fare
se vuoi se vuoi se vuoi..

Parla con me, parlami di te
io ti ascolterò
vorrei capire di più
quel malessere dentro che hai tu.
Parla con me, tu provaci almeno un po’
non ti giudicherò
perchè una colpa se c’è
non si può dare solo a te.
Parla con me

Poi quando hai visto com’è
anche il futuro per te
lo vedi come un mare in burrasca,
che fa paura lo so
io non ci credo però
che almeno un sogno tu non l’abbia in tasca.

Ma perchè quel pianto asciutto?
Non tenerti dentro tutto.
C’è una cosa che invece puoi fare
se vuoi se vuoi se vuoi..

Parla con me, parlami di te
io ti ascolterò
vorrei capire di più
quel malessere dentro che hai tu.
Parla con me, tu dimmi che cosa c’è
io ti risponderò,
se vuoi guarire però
prova un po’ a innamorarti di te.

Non negarti la bellezza di scoprire
quanti amori coltivati puoi far fiorire
sempre se tu vuoi..

Parla con me, parlami di te
io ti ascolterò
vorrei capire di più
quel malessere dentro che hai tu.
Parla con me, tu dimmi che cosa c’è
io ti risponderò,
se vuoi guarire però
prova un po’ a innamorarti di te.
Parla con me..
Parla con me..

Eros Ramazzotti




Ma perchè?!?!?

2009-02-10T01:12:02+01:00

Perchè chi ha compiuto la Shoah, chi compie i genocidi, chi affama popoli interi è un assassino, e chi fa morire di fame una persona malata è un eroe?
Per me un vero eroe nella sofferenza è stato Giovanni Paolo II il Grande, che ha dimostrato al mondo il vero senso della vita nella grande dignità del dolore. Non posso sentir chiamare eroe gente che ha voluto solo dimostrare l'egoismo personale e un grande, infinito, triste e aberrante desiderio di morte.
O il mondo ha iniziato a girare in un modo sbagliato, o io vivo in un mondo sbagliato.
Credo che adesso l'ipocrisia umana farà calare il silenzio, ma alla fine s'è compiuto un disegno divino che è inesplicabile agli occhi umani.
Non mi capacito affatto. Ho troppi perchè per la testa.



30... 31... 32!!!

2008-11-12T11:48:19+01:00

Miiiiii... che traguardo

P.S. Miki... grazie, mi hai anticipato nel farmi gli auguri.



Attenzione gente, difendiamo la nostra libertà!!!

2008-11-11T16:10:25+01:00

Grazie al grande Davidonzo, sempre attento a trovare notizie interessanti, diffondo anche io questa segnalazione.
Ha aperto su facebook un gruppo per sensibilizzare l'opinione pubblica tramite uno degli strumenti più usati degli ultimi tempi su un argomento scottante, il DDL che sottobanco il Governo cerca di far approvare, per imporre il bavaglio anche al mondo dei blog e del web in generale.
Qui il link del gruppo di FB: http://www.facebook.com/home.php#/group.php?gid=32540852267 ,
e qui l'approfondimento di PuntoInformatico.it: http://punto-informatico.it/2468674/PI/News/camera-manda-avanti-ddl-anti-blog.aspx

Divulgate amici, divulgate, vogliono imbavagliare il nostro diritto di ragionare, di scherzare e di divulgazione.

P.S. Davidonzo, lo so, tu puntavi l'attenzione su un'altra valutazione, ma la notizia che contiene è grave.




AIUTO!!!

2008-11-04T00:59:46+01:00

.....



"A noi non interessa il cliente, solo i soldi" - Operatore TIM 119

2008-10-30T14:44:41+01:00

Nel titolo vi regalo la frase più eclatante della telefonata odierna con il 119. Come dire, un ottimo modo di trattare il cliente e un ritorno d'immagine ideale per l'azienda. Ma chi li addestra, Paperino?

Ma ora vi racconto.

Il 27/07/07 mio papà sottoscrive con Tim un offerta vantaggiosa. Essendo un buon cliente (ma a Tim questo a quanto pare non interessa), ha la possibilità di prendere un Nokia N73 pagandolo con una rateizzazione quasi irrisoria ed un leggero sconto finale. Ovviamente il tutto con addebito su Carta di Credito.
Ieri, 29 ottobre, dopo circa 15 mesi, chiama Tim, dicendo che il cliente deve pagare 372 euro per una recessione anticipata dell'offerta da parte del cliente. Ovviamente partono le giuste osservazioni su cosa e perchè. Una recessione unilaterale decisa da Tim. Per farla breve, nel contempo, come accade con tutte le Carte di Credito, è intercorsa la data di scadenza, ma da parte di Tim, nessuna telefonata per aggiornare i dati. Solo, come dicono loro, un Sms alert e una lettera di sollecito. Mai pervenuti. Anche perchè, che interesse avevamo noi a far scadere l'offerta? Ma si sa, meglio lavorare in cattiva fede.
E dopo 10 mesi finalmente si degnano di telefonare. Ma solo per far pagare tutto quanto assieme.
Tralascio la telefonata con la prima operatrice, la quale preferisce passare la patata bollente altrove, scrivendo nel sistema gestione pratiche il falso "il cliente rifiuta il pagamento" quando ho per ben più volte specificato che era nostra intenzione pagare, e non il contrario. E tralascio il modo di come la pratica è stata gestita, avendo io richiesto la documentazione per iscritto.
Oggi, 30 ottobre, richiama un'altra operatrice, la quale con un tono molto strafottente e un atteggiamento molto mafioso, ricomincia la solita manfrina, ponendo il presupposto che noi non vogliamo pagare. Rispieghiamo tutto, e lei si giustifica dicendo che non è interesse di Tim verificare se le offerte sono attive, ma del ciente. Che Tim non rimanda nulla per iscritto perchè non ne ha motivo (e allora perchè il sollecito mai giunto lo ha mandato per iscritto?) e che non chiama il cliente per risolvergli i problemi (vedi Carta di Credito giunta a scadenza naturale).
Insomma, il cliente deve risolversi da solo il problema o pagare.
Al che, viene spontaneo chiedere "ma è questo il modo in cui Tim cura la clientela?"
Ed ecco la bellissima risposta "A Tim non interessa il cliente, vuole soltanto che venga regolarmente pagata". E ribadisco, vogliamo pagare, ci mancherebbe, ma vogliamo sapere le cose più nel dettaglio, è un diritto del cliente (diritto negato anche questo dalle parole dell'operatrice).

Caspita, una politica d'immagine perfetta. Già le offerte sono pessime, se poi tratti il cliente (un buon cliente, con 7 linee intestate, di cui ben 2 businnes) a pesci in faccia, ecco che si preannuncia una transumanza verso altri gestori. Che vedono il cliente come Tim, ma magari hanno l'accortezza di non dirglielo.

Come si risolverà? Forse con una bella denuncia per truffa, intanto avviso l'AGCOM.




Punto di crisi

2008-10-10T14:48:33+01:00

Ultimamente sono troppo lamentoso, con me stesso e con gli altri. Ho i miei buoni motivi (e non accetto quando mi si mettono in dubbio), e brontolare è l’unico modo che ho per scaricare il troppo stress e le troppe, diciamo così, prese per il culo che mi vengono rifilate.
Sono stanco, stanco mentalmente, stanco fisicamente, stanco soprattutto psicologicamente.
Troppe situazioni che non riesco a digerire e adesso mi trovo punto e accapo come in Provincia, e visto lo stato dei fatti, molto probabilmente questa volta giungo al punto che abbandono ogni strada intrapresa. Ne va della mia sanità mentale e non ho più purtroppo il carattere per accettare compromessi.
O si decide subito oppure guardo altrove.
Troppo idealista? No, corretto che chiede correttezza. Gli esami li voglio fare quando necessitano, non per la gloria.
Ovviamente a rendere le cose più semplici da sopportare ci si aggiungono le persone che dovrebbero aiutarmi a superare serenamente le difficoltà e invece paradossalmente me ne alimentano ulteriori. Conseguenza, per evitare il mio massacro personale, le devo OBBLIGATORIAMENTE mettere ciascuna al loro posto. Non per minore importanza, ma per pura e semplice salvaguardia personale.