Subscribe: Antonio Paolacci
http://antoniopaolacci.blogspot.com/feeds/posts/default
Added By: Feedage Forager Feedage Grade B rated
Language: Italian
Tags:
americano  antonio paolacci  che  della  leggi tutto  leggi  piano americano  piano  quella  recensione  romanzo  tutto articolo  tutto 
Rate this Feed
Rate this feedRate this feedRate this feedRate this feedRate this feed
Rate this feed 1 starRate this feed 2 starRate this feed 3 starRate this feed 4 starRate this feed 5 star

Comments (0)

Feed Details and Statistics Feed Statistics
Preview: Antonio Paolacci

Antonio Paolacci





Updated: 2018-04-22T12:17:51.130+02:00

 



Piano Americano su Carmilla

2018-04-06T11:46:36.580+02:00

La recensione di Mauro Baldrati


"Uno dei libri più originali degli ultimi anni, [...] un testo che dovrebbe essere letto obbligatoriamente nelle varie scuole di scrittura sparse per il paese."

Leggi tutto l'articolo



Piano Americano su Repubblica

2018-03-28T08:38:53.975+02:00

La recensione di Donatella Alfonso

"Succede che un libro esca fuori dagli schemi e, viaggiando tra chi ha voglia di leggere un po' oltre il mercato dei bestseller, diventi un piccolo caso letterario..."

Leggi tutto l'articolo



Piano Americano su Panorama

2018-03-14T08:28:25.225+01:00

La recensione di Michele Lauro

"Tagliente, a volte furiosa, quella di Paolacci è una prosa antiletteraria eppure fluidissima, che mixa e incorpora una vasta gamma di figurazioni narrative, dal flashback alla citazione, dal sogno all'autobiografia, dal fantasy al racconto di formazione, alle digressioni visuali, tennistiche, psicanalitiche. Una prosa, per riprendere la caustica immagine che Giorgio Manganelli aveva usato per la Trilogia della città di K. di Agota Kristov, "che ha l'andatura di una marionetta omicida" e che forse nessuna major avrebbe avuto il coraggio di pubblicare."

Leggi tutto l'articolo



Nascono le Edizioni Velier

2018-02-05T22:44:26.566+01:00

Ecco il nuovo marchio editoriale indipendente che abbiamo creato per la Velier SpA 


Dal 1947, la Velier è specializzata nell'importazione e nella distribuzione di liquori, distillati e vini naturali ed è oggi l’azienda indipendente numero uno in Italia nel suo settore. 

A partire dagli anni Ottanta, con la guida di Luca Gargano, la storia di Velier è costellata di viaggi, esplorazioni e scoperte. 
Da allora, Velier ha dedicato un costante impegno anche alla divulgazione e alla ricerca. Ha anticipato mode e tendenze, promuovendo la cultura della qualità della vita, del buon nutrimento e del piacere.

La creazione di un marchio editoriale rivolto al grande pubblico è dunque una prosecuzione naturale della sua storia. 
Anche in ambito editoriale, Velier resta fedele allo spirito di esplorazione che la contraddistingue. 

Il marchio editoriale nasce sotto la guida dell’editor Antonio Paolacci - da più di dieci anni curatore editoriale e già ideatore e direttore di collane di narrativa e saggistica - ed è curato da lui insieme alla scrittirce Paola Ronco.

Tutte le informazioni, anche sui prossimi libri in uscita, sono disponibili sul sito www.edizionivelier.it.



Piano Americano su "Avvenire"

2018-01-20T13:22:42.958+01:00

La recensione di Cosimo Argentina 
(da "Avvenire" del 6 gennaio 2018)

(image)
"Scrivere un libro partendo dall’assunto che si è deciso di non scriverlo, quel libro; parlare a ruota libera di scrittura affermando che con la scrittura si è chiuso definitivamente; far emergere i personaggi quando gli si è voltate le spalle senza pentimenti… è un libro che cavalca apparenti paradossi quello di Antonio Paolacci, Piano Americano, uscito per i tipi di Morellini editore.
Eppure non c’è maggior cristallina visione che quella di chi prende le distanze da qualcosa o da qualcuno e in questa metaletteratura Paolacci in realtà riversa tutta la sua esperienza di narratore, editor, correttore, redattore e amante dei libri e del cinema."







Piano Americano tra i migliori libri del 2017 (Sul Romanzo)

2017-12-31T16:41:45.011+01:00

(image)
Piano Americano è stato segnalato come uno dei migliori libri del 2017 dalla redazione di Sul Romanzo.


Insieme agli altri selezionati è perciò candidato come "Libro dell'anno".
Il libro vincitore sarà deciso dai lettori su votazione on-line.

Potete votarlo (o votarne altri) fino al 4 gennaio cliccando qui.



A proposito di Piano Americano

2017-12-31T16:28:14.733+01:00

Un'intervista di Massimo Maugeri su "Letteratitudine"



"Questo romanzo è un po’ un atto liberatorio, per me, con il quale sento di aver fatto ordine entrando nel pieno nel disordine..."

Leggi tutta l'intervista



Piano Americano su adolgiso.it

2017-12-20T17:47:07.858+01:00

La recensione di Armando Adolgiso



"La ricerca di linguaggio, di strutture narrative con l’assenza di una trama sequenziale a favore di un racconto reticolare, rifrangere la storia dei personaggi con la critica letteraria..."

Leggi tutto l'articolo



Piano Americano su Il Club del Libro

2017-12-18T14:46:05.316+01:00

La recensione di Rebecca Cauda



"Insieme divertente e creatore di numerosi spunti di riflessione, Piano Americano risulta essere una sorta di autobiografia di uno scrittore..."

Leggi tutto l'articolo



Concerto-reading per Piano Americano

2017-12-12T11:40:56.653+01:00


Venerdì 15 dicembre
ore 20.45

La rassegna In alto mare a cura di Nicoletta Bernardi e la sua band ospita il mio Piano Americano nella serata d'apertura al Teatro della Contraddizione, in via della Braida 6, a Milano. 
Uno spettacolo dedicato, con Flavio Pirini e le musiche originali della band.
Brani del romanzo interpretati dall'attrice Federica Toti

con
Nicoletta Bernardi - voce e percussioni 
Federica Toti - letture 
Lele Lomoro - chitarra 
Gianni Consiglio - basso 
Giosuè Consiglio - batteria ed effetti sonori



Piano Americano su I libri di Meg

2017-12-05T11:33:30.114+01:00

La recensione di Maria Elisa Gualandris



"La letteratura italiana contemporanea ha ancora qualcosa di nuovo da dire? Per Piano Americano, il non-romanzo di Antonio Paolacci, la risposta è sicuramente sì."

Leggi tutto l'articolo



Piano Americano sul blog di Officina Letteraria

2017-11-29T20:26:31.881+01:00

La recensione di Valentina Morelli


"Disubbidisce a chi crede di sapere cosa piace al pubblico, si esprime con inventiva sfrenata, fregandosene dei vincoli imposti dall’editoria contemporanea, dalle leggi di mercato, dagli ottusi sostenitori della ripetizione..."

Leggi tutto l'articolo



Piano Americano su Satisfiction

2017-11-24T14:48:20.136+01:00

La recensione di Enzo Baranelli



"Piano Americano si batte per noi contro l’appiattimento dell’editoria su format già collaudati, si ribella per noi contro la mercificazione della cultura. E facendolo, vince"

Leggi tutto l'articolo



La sfida di Antonio Paolacci sulla falsificazione

2017-11-21T21:23:31.599+01:00

La recensione di Rossella Montemurro



"Piano Americano è complesso, colto e cerebrale, una dissertazione sulla letteratura, sul ruolo della scrittura, sulla comunicazione, sul cinema..."

Leggi tutto l'articolo



La mano di Hitchcock a Milano

2017-12-12T11:10:59.822+01:00


Il 13 dicembre il mio seminario gratuito La mano di Hitchcock. Tutti i segreti della scena della doccia di Psycho sarà ospitato dal Masada di Milano.
Nel corso del seminario, come sempre, parleremo anche di Piano Americano.

Mercoledì 13 dicembre, ore 21.00*
Masada
Viale Carlo Espinasse, 41, Milano

(Rimandato al 25 gennaio 2018)



Il romanzo che l'autore non voleva scrivere

2017-11-08T14:58:16.373+01:00

La recensione di Irma Loredana Galgano


"Piano Americano si presenta al lettore come uno spettacolo teatrale, una irriverente 'messa in scena' della vita dello scrittore Antonio Paolacci, protagonista del libro, il quale è al contempo attore, comparsa, pubblico e regista della rappresentazione per antonomasia delle maschere."

Leggi tutto l'articolo



Piano Americano su "Poetarum Silva"

2017-10-24T15:09:39.617+02:00

La recensione di Gianni Montieri


"Piano Americano è autofiction ma è romanzo, è narrativa pura ed è saggio, è una lezione sul cinema ed è la telecronaca del futuro, è una specie di fiore che nasce sopra i nostri rimpianti."

Leggi tutto l'articolo su Poetarum Silva



Piano Americano su "Kultural"

2017-10-24T15:05:05.739+02:00

La recensione di Nicoletta Prestifilippo

"È un caos pieno di energia e stupore, quello di Piano Americano.
È una mancata linearità che non mi fa rimpiangere nulla: non è necessario un ordine stretto, opprimente: la vita stessa è disordine. Se si può mettere in scena è saggio e infinitamente bello conservare distanze, rilievi, cambi di registro, colpi di teatro: mai privare l’imprevedibile della sua forza per amore d’una lettura pacifica, più conciliante. Leggere tra le righe è esaltante. "

Leggi l'intero articolo su "Kultural"



Piano Americano su "I Bookanieri"

2017-10-24T14:57:52.585+02:00

La recensione di Nicole Zoi Gatto

"Il romanzo che vi appresterete a leggere, non rispetta per niente i canoni. Non è un romanzo, ma lo è allo stesso tempo. È la storia di una crescita, di una rottura, di un’evoluzione. È la storia di personaggi letterari che si fondono con quelli reali. È la finzione della narrazione che esce dalle pagine stampate per farsi reale, concreta".
[...] "Libro che posso solo consigliarvi e del quale si sentirà parlare molto".
Leggi la recensione intera su "I Bookanieri"



Piano Americano su "Liberi di scrivere"

2017-10-24T14:48:51.696+02:00

La recensione di Giulietta Iannone



"Ha modificato la percezione che avevo della letteratura, o dell’editoria in genere."

Leggi su Liberi di scrivere >>>



Piano Americano, ovvero del falso, del vero e di tutto quello che ci sta in mezzo

2017-10-24T14:37:38.514+02:00

di Alessandro Vietti[Ripropongo qui l'acuto post-recensione dello scrittore Alessandro Vietti, da lui pubblicato all'uscita di Piano Americano] Se per caso me l'avete già sentito dire, perdonatemi, ma non mi stanco mai di ripetere che, a mio avviso, una delle maggiori prerogative della letteratura, quella vera, quella che conta, quella che ha più senso fare (e leggere) in ambito contemporaneo, sia quella che cerca, che tenta di percorrere nuove strade, che affronta nuovi (o vecchi) temi, ma in modi inediti, quella che rinnova le modalità espressive, che ci presenta nuovi stili, nuovi impianti, strutture innovative, quella animata da coraggio e da intenti rivoluzionari, se vogliamo. E questo è importante soprattutto oggi, un momento storico in cui il mercato editoriale (italiano) privilegia la ripetizione infinita di cliché collaudati e rassicuranti, inseguiti dagli editori per compiacere il pubblico di massa, che è quello che fa i numeri e, dunque, le vendite che contano. In poche parole, la letteratura che piace a me è quella ambiziosa, che osa. Però nel contempo tutto questo non deve neanche essere fine a se stesso, non deve servire all'autore per dire al lettore "Ehi, guarda qui come sono bravo!", nessuno vuole un semplice esercizio estetico, bensì un’energia, un'espressività e una creatività funzionali a capire (meglio) il mondo e magari rivelarci qualcosa di noi stessi in relazione con esso, qualcosa che è sepolto, ma è già dentro di noi, ma che ancora non abbiamo illuminato con la luce della coscienza. David Foster Wallace (e forse non solo lui) diceva che la letteratura migliore è quella rivelatoria, quella nella quale il lettore identifica un percorso di compartecipazione con le idee espresse dall'autore che, come in un'epifania improvvisa, gli fanno dire: "Caspita, anch'io penso questo!" e rendersi conto di averne consapevolezza per la prima volta solo in quell'esatto momento. Così quando mi capitano per le mani libri che con me riescono a fare proprio questo, e a più riprese, è inutile: godo.Ecco, "Piano americano" di Antonio Paolacci fresco di uscita per Morellini Editore, riesce nel miracolo di fare tutto questo con un romanzo (ma è davvero un romanzo?) che osa e, come in un variegato mosaico di stili, registri, addirittura generi, mette insieme una tessitura narrativa unica e straordinaria. Non è un caso che infatti, l'idea che ci si fa fin dalle prime pagine è che questo sia un po' il romanzo-mondo di Paolacci, quello in cui lui ha voluto mettere tutto se stesso e, in qualche modo, che lui stesso ci rivela fin dalle prima pagine, il romanzo che coincide con un momento unico della sua vita, il momento in cui sta per diventare padre, quella prospettiva che fa guardare alla propria vita, sia al passato, che al futuro, in un modo diverso, il modo in cui ci si rende conto di essere sul punto di attraversare un passaggio cruciale nell'ambito della propria esperienza, una specie di rinascita che cambia parecchi (tutti?) paradigmi su come si vede se stessi e il mondo. È talmente il romanzo della sua vita, questo di Paolacci, da essere addirittura quello che non scriverà. E’ lui stesso che ci rivela, fin dal principio, la sua decisione irrevocabile di smetterla con questa inutile e frustrante attività chiamata "scrivere", visto che questo maledetto romanzo che aveva in testa, intitolato "Piano americano", non sarebbe mai andato da nessuna parte, sarebbe stata l'ennesima perdita di tempo per un mondo editoriale ormai distante anni luce da quella ch[...]



In arrivo

2017-10-15T11:17:46.710+02:00

(image)
Da giovedì 19 sarà in libreria anche l'antologia di racconti Genova d'autore (Morellini Editore).

Il mio è dedicato al quartiere del Carmine, si intitola Mi hanno rubato il prete ed è una specie di spin-off di Piano Americano.

Tutti gli autori: 
Emanuela Ersilia Abbadessa, Tommaso Basevi, Gianluca Cico, Arianna Destito Maffeo, Barbara Fiorio, Gabriella Kuruvilla, Massimo Laganà, Antonio Paolacci, Sara Rattaro, Solidea Ruggiero e Federico Siriani.
A cura di Gabriella Kuruvilla.



Piano Americano - estratto

2017-10-15T11:04:21.393+02:00




In occasione dell'uscita del libro, Poetarum Silva ha pubblicato un breve estratto di Piano Americano. Potete leggerlo cliccando qui.



Piano Americano - presentazione a Milano

2017-10-15T10:06:37.972+02:00

Giovedì 19 ottobre - ore 19.00

Presentazione di Piano Americano 
alla Libreria Open di Milano
Viale Monte Nero 6

con me, ci saranno Gianni Montieri e Nicoletta Bernardi
interviene Mauro Morellini (Editore)





La mano di Hitchcock a Genova

2017-10-15T10:51:37.522+02:00

Tutti i segreti della scena della doccia di Psycho
Incontro-seminario a ingresso gratuito

Con la presentazione 
del romanzo Piano Americano

Domenica 22 ottobre 
ore 14.30 

Sala Didattica

In collaborazione con Officina Letteraria